Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

La mia vita non ha più senso dopo tutto questo...

Inviata da Angela il 1 lug 2018 Crisi adolescenziali

Salve, so che sono abbastanza "piccolina" e probabilmente sto pensando di avere troppi problemi ma nulla è più sopportabile.
Ho avuto problemi a scuola per colpa di due miei ex che mi hanno solo sfruttata (ero troppo buona con loro, li ho aiutati fino all'ultimo). Il primo è stato il mio primo ragazzo, e sono stata con lui per poco più di un anno ed eravamo nella stessa classe,e ho fatto di tutto per farlo stare bene e farlo passare (gli facevo i compiti, le relazioni, lo aiutavo a studiare etc...) ma lui se ne è sempre fregato di me, e mi faceva soffrire perchè faceva il menefreghista.
Non ho mai avuto amici nè nulla, e lo guardavo semrpe come se fosse l'unica persona esistente in questo mondo, e infatti ci stavo malissimo.
A parte questo, sono sempre stata brutta e leggermente sovrappeso, e quindi avevo anche un'autostima pessima. Tutti sti problemi assieme mi hanno portata ad iniziare a tagliarmi.
L'ho lasciato più volte, e ho sempre cercato un qualcuno che mi potesse capire almeno (indirettamente), ma non c'è mai stato nessuno. Ho provato a raccontare come mi sentivo etc ad un suo amico, ma ha contattato l'assistenza sociale che invece di aiutarmi ha solo peggiorato le cose. E non avevo bisogno di loro, ma solo di un amico. Una spalla. Che mai nella mia vita ho avuto (a parte mia madre, ma ci sono aspetti che i genitori non potranno mai capire).
Quindi mia madre ha iniziato a sapere dei tagli, ed è stata malissimo per molti mesi.
La scuola ha saputo di tutta la storia e tutti mi iniziarono a guardare male. Provavo solo tristezza e odio verso il mio ex e tutti.
Un ragazzo mi capì, e mi fece passare il periodo più bello della mia intera vita fino ad ora. Ma un giorno suo padre lesse i messaggi che ci scrivevamo e lo rinchiuse a casa per mesi facendogli il lavaggio del cervello e dicendogli che sono pazza, malata, un demone...insomma, alla fine si è interrotto tutto bruscamente e sono stata peggio di prima. Era estate, e mi sono sentita troppo sola e depressa. Ci scrivevamo tramite email, di nascosto. Ma è stato tutto inutile. Mi promise che sarebbe andato tutto bene perchè saremmo stati nella stessa classe etc, ma verso settembre mi disse che mi odiava "per motivi ignoti" e che avrei trovato qualcun'altro.
Mi ha abbandonata bruscamente. Mi ha illusa. E io che lo avevo aiutato a fare gli esami di ammissione nella mia classe e tutto.
Già è stato tutto difficile durante l'estate (non mangiavo etc e ho rifatto amicizia con il mio primo ex perchè era l'unica anima viva che potevo contattare), ma poi è diventato tutto orribile. Peggio.
Ogni giorno da quando è finito tutto con lui ho pregato che andasse tutto bene. Ogni giorno.
Quindi ho avuto un'altra orribile delusione. Ed ero sola.

Iniziai la scuola, ed ero in classe con quei due ex che mi odiavano, con mezzo istituto che mi sparlava dietro, e sola.
Ho cambiato sezione, e ho cercato di ambientarmi nella nuova classe. Il problema è che pure loro sapevano tutto.
Ah, ero in un itis informatico, c'erano poche ragazze. Insomma, ero l'unica ragazza nelle uniche due sezioni dell'indirizzo che volevo fare.

Detto questo, diciamo che ero riuscita a fare amicizia con qualcuno fuori da scuola, e capii che riuscivo a fare buona impressione su tutti. Ma questo non mi aiutò, erano persone troppo superficiali che pensavano solo a divertirsi e a, diciamo, "dare retta ai loro ormoni". Io non sono quel tipo di persona. Anzi, ho letteralmente paura di certe cose. Sono troppo piccola, secondo me.

Un professore nuovo iniziò a insegnare nelle due sezioni, e iniziò a fare "amicizia" con i miei ex e le classi. Poi venne da me e cercò di essere simpatico e tutto ma io lo ignoravo sempre. Era inquietante e appiccicoso. Fin troppo.

Andando avanti si dimostrò pedofilo, drogato (e incitava tutti a drogarsi e a bere etc), era odiato da tutti i prof e i bidelli, e parlava sempre di argomenti sessuali e maschilisti.
Era grandissimo amico di questi due miei ex e sparlava di me con loro. Sempre di più. Soprattutto quando a fine febbraio decisi di smettere di andare a scuola ma contattò mia madre e si misero assieme.
Illegale, sì. Ma sono anche particolarmente sfortunata.
Iniziò a sparlare di me con lei, chiamandomi "demone", "satana", "malata" e cose così, grazie ai miei ex che si divertivano dietro le mie spalle. E lui aveva solo i miei coetanei come amici etc.
Incitava mia madre a farmi iniziare a drogarmi, a fumare, e a perdere la verginità.
Ad inizio maggio lei lo lasciò, e lo bloccò quasi ovunque. Ma lui si avvicinò ancora di più al mio primo ex e lo convinse a sparlare ancora di più. dicendo cose addirittura allucinanti. Nel frattempo questo mio ex si mise con la mia ex migliore amica (all'epoca migliore amica).
Mia madre era sempre triste e nervosa e dubitava di me, secondo me stava iniziando a pensare che io fossi davvero un mostro. Ma non capivo nemmeno io cosa ho fatto di così tanto male.
Smisi di andare a scuola e mi rinchiusi a casa (vivo in una città piuttosto piccola), mentre stavo sempre peggio per tutto.

Un giorno i genitori di questo mio ex contattarono mia madre perchè loro figlio stava peggiorando (aveva iniziato a drogarsi e tutto, ed è stata mia madre a cercare di aiutarli a capire che sto professore era un pericolo ma loro se ne fregavano) e la invitarono a casa loro. Dove avevano teso una trappola e c'era pure lui. Fecero un sequestro di persona, bloccando le vie d'uscita e il suo cellulare etc. E la fecero parlare con lui in cucina. E lui ammise che voleva farmi impazzire.

Dopodichè, nei giorni seguenti, loro rinnegarono il fatto che fecero una cosa illegale (il sequestro) e la presero in giro, dicendo che era una bugiarda assoluta.

Sto tremando a scrivere tutto ciò. E scusate se sto scrivendo troppo. Ma ho paura di non riuscire ad andare avanti.

A giugno vidi che ero bocciata (ovviamente, per le assenze e i voti brutti per la mancanza di voglia di vivere e studiare - gli anni scorsi avevo 8-9 di media in tutte le materie) e decisi di cambiare scuola. Ma in un'altra città. E scegliendo un indirizzo che davvero mi piacesse e sono sicura di farcela.

A dicembre conobbi un'altro ragazzo, diverso da loro. E' più grande di me di qualche anno e ha la mia stessa personalità. Stiamo assieme da 6 mesi e si è dimostrato una persona magnifica. E' l'unica cosa buona nella mia vita e l'unica persona che sento da mesi.
Ho degli amici, ma li ho allontanati tutti. Ho paura di uscire e di fare conversazione con qualcuno. Ho paura di tutto.
Lo incontro una volta ogni 2 settimane (perchè è in quinta liceo e ha gli esami etc e prima doveva studiare tantissimo) e sto cercando di non farlo soffrire minimamente.
Ma ultimamente la mia sanità mentale sta peggiorando, e non riesco più a non piangere etc.
Odiando il mio corpo, sto diventando anoressica. Ho perso 6 kg in quasi due settimane. Non riesco a mangiare per paure varie etc. Non mi lavo nemmeno più (finchè non lo incontro).

Non sopporto più nulla e nessuno. Odio la mia vita e penso di non avere un futuro. Mi odio e odio tutto.
Non ho più interessi, nè nulla.
Ho paura di perdere il mio ragazzo.
Lo sto trattando un po' male perchè non sopporto più la mia vita. E mi scuso ogni volta con lui.
Mi odio. Non ce la faccio più.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Angela,
ci sono state tante persone cattive nella sua giovane vita, ma è riuscita a trovare la forza di fare un importante cambiamento e ricominciare dall'inizio. Continui su questa strada ma si faccia aiutare! La sua sofferenza merita di essere ascoltata e accolta in uno spazio di supporto e di non giudizio che la aiuti a "rimettere insieme i pezzi" di sé che le esperienze negative passate hanno cercato di distruggere. Si rivolga al più presto ad un consultorio o ad un professionista della sua zona, inizierà un percorso che le farà ritrovare benessere.
Se lo desidera rimango a disposizione.
In bocca al lupo e un cordiale saluto
drs Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

993 Risposte

458 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19250

domande

Risposte 78200

Risposte