La mia famiglia ha bisogno di parlare con uno psicologo?

Inviata da Mauro · 21 set 2016 Terapia familiare

Credo che mia moglie abbia qualche disturbo psicologico perché è sempre come se fosse nei giorni premestruali e si accanisce sia su di me che sui figli con esternazioni verbali cattive e taglienti.
Si sta mesi senza fare sesso. Non ha senso dell'humour.
Ha paura che i figli abbiano sempre qualcosa che non va.
Ma mentre io seppur a fatica sopporto e vado avanti, il figlio di sedici anni si ribella e gli risponde molto male e la insulta e la sfotte e la sfida, come se fosse una sua coetanea.

Io non riesco più a sostenente la situazione e vorrei essere aiutato.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 SET 2016

Gentile Mauro,
da quello che racconta pare che per lei la situazione sia diventata insostenibile e le risulta anche difficoltoso non solo sostenere il peso di questa situazione, ma anche trovare soluzioni. Alla luce di queste considerazioni ritengo che come famiglia sia opportuno consultare uno psicologo/a della vostra zona. Sarebbe auspicabile anche coinvolgere sua moglie in prima persona a partecipare alle sedute, ma qualora la signora fosse contraria, può andarci anche lei con i figli.
Vi auguro tutto il meglio.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta, Sustinente (Mantova)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

726 Risposte

2199 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 OTT 2016

Gentile Mauro,
non deve vedere il comportamento di suo figlio come totalmente negativo. E' normale in adolescenza contestare i genitori e se ciò non avviene è il caso di preoccuparsi. Ovviamente se questa contestazione è irrispettosa o violenta, allora c'è qualche problema che richiederebbe una terapia preferibilmente familiare.
Tuttavia potrebbe essere sufficiente che si recassero da uno psicologo psicoterapeuta solo i genitori perchè tramite essi si agirebbe anche sui figli. Inoltre mi sembra che sua moglie sia scontenta e uno psicologo potrebbe aiutarla a rendere la sua vita più soddisfacente e migliorare così anche la vita di coppia e familiare.
Se sua moglie fosse contraria provi ad andare da solo dallo psicoterapeuta perchè penso che dovrebbe ugualmente darle un aiuto.
Se volesse approfondire è necessario un rapporto professionale attraverso una consulenza o terapia, anche online.
cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

723 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2016

Gentile Mauro,
è probabile che sua moglie abbia un disturbo d'ansia o un disturbo distimico e dovrebbe essere aiutata in psicoterapia.
Anzichè sopportare passivamente, sarebbe poi preferibile che lei intervenisse a moderare o inibire gli scontri e le provocazioni (almeno le più sgradevoli) tra la made e il figlio sedicenne.
Parimenti sarebbe auspicabile che lei riuscisse a persuadere sua moglie (e i figli) per intraprendere una terapia di coppia (o di famiglia).
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20221 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2016

Gentilissimo Mauro, la situazione che riporta potrebbe essere affrontata con uno psicologo della famiglia, in modo da inserire delle regole precise sulla gestione e i rapporti familiari. L'assenza di regole all'interno del gruppo familiare porta al caos. La gestione di un figlio adolescente crea ulteriori problematiche poichè l'adolescenza è un periodo difficile e delicato, è necessario dare al ragazzo dei modelli da seguire e contenerlo nelle reazioni non consone. Per quanto rigurada il rapporto tra lei e sua moglie, seguire una terapia di coppia per affrontare la tematica coppia e sessualità potrebbe essere utile. Disponibile per ulteriori chiarimenti.
Dott.ssa Elisa Gnugnoli - Pedagogista presso GENUStudio Centro professionisti associati di San Giovanni in Persiceto (Bo)

GenuStudio Centro Professionisti associati Psicologo a San Giovanni in Persiceto

79 Risposte

38 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2016

E' necessario partire da una diagnosi di sua moglie. Capita quella, si prosegue il percorso.

Dott. Francesco Testa Psicologo a Napoli

122 Risposte

93 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2016

Gentile Massimo, prima di una terapia familiare mi sembra ci sia la necessità di percorsi individuali di sostegno. Per sua moglie per capire cosa accade, per suo figlio per evitare danni permanenti e anche per Lei che, seppur con molta forza, deve sostenere questa situazione. Provi a parlarne con sua moglie e inizi a supportare i ragazzi con una consulenza psicologica. Vedrà che tutto potrà tornare a posto, non abbia paura di farsi aiutare. In bocca al lupo

The Profilers Srl Psicologo a Roma

89 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2016

Gentile Mauro, sembra che la situazione la stia sovraccaricando, per quanto, da come lei riferisce i fatti, lei appare come un osservatore esterno di ciò che avviene tra sua moglie e i suoi figli.
Che ruolo ha lei in tali avvenimenti?Come si interfaccia con tali comportamenti ed atteggiamenti provocativi dei ragazzi?
Se, come richiede, ha bisogno di aiuto, le consiglio di rivolgersi ad un terapeuta e, se sua moglie fosse d'accordo, potrebbe richiedere una terapia di coppia.
Ha mai parlato con sua moglie di tale possibilità?
A disposizione
Dott.ssa Moglie L.

Dott.ssa Lucia Moglie Psicologo a Ancona

110 Risposte

60 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2016

Salve Mauro, il suo supportare ma mettendosi da parte ed evitando il conflitto e di imporsi lei stesso con autorevolezza all'interno della famiglia permette a sua figlia di farsi avanti al suo posto "coetanea della madre " , sicuramente una terapia familiare ad indirizzo sistemico -relazionale è adatta a voi. Questa mira ad esplorare funzioni e ruoli all 'interno della famiglia, far circolare emozioni e trovare connessioni con i vissuti sperimentati da lei e sua moglie nelle famiglie d'origine. Un lavoro intenso ma molto produttivo.

Dott.ssa Silvia Rotondi Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Roma

125 Risposte

44 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 SET 2016

Buongiorno Mauro, credo che la risposta alla sua domanda le sia abbastanza chiara. Soprattutto rispetto al fatto che lei sia convinto di poter sopportare tutto questo. Credo sia anche importante che lei, dunque, cominci a pensare al proprio benessere (oltre che a quello, giustamente dei vostri figli e di sua moglie). Non so quanto possa esserle utile stare in un contesto familiare da sopportare e "digerire" con malavoglia, o solo per i figli. Dunque, una psicoterapia ad indirizzo familiare o sistemico-relazionale, potrebbe essere il giusto modo, alternativo, di affrontare la questione.
Buona fortuna
dott. Massimo Bedetti
Psicologo/Psicoterapeuta
Costruttivista-Postrazionalista Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

719 Risposte

1066 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24200

domande

Risposte 86950

Risposte