La mia compagna soffre di depressione severa

Inviata da Oleg C · 15 mag 2020 Depressione

Buongiorno,

Ho 30 anni da due anni ho una relazione stabile (non conviviamo) con una ragazza (32) che soffre di depressione severa. Le voglio molto bene e sono ricambiato, tuttavia la sua condizione di malessera crea alcuni attriti nel nostro rapporto.

Lei fin da subito non mi ha nascosto la sua inclinazione alla depressione e di aver fatto in passato una cura a tale proposito.

La sua piu' grande paura è di non essere accettata, che io a lungo andare non accetti e la "rifiuti" per il suo stato (cosa che ad ora non ho fatto, cerco di essere comprensivo e di starle accanto, senza aver l' ambizione di poterla curare; per quel poco che ne so la depressione è una malattia e io non sono medico).

Per cercare di migliorare la sua condizione, da circa un' anno è in terapia presso uno psicoterapeuta, che le ha diagnosticato la depressione e prescritto una cura con psicofarmaci (di cui ignoro la tipologia, ma a quanto so non sono leggeri, e dimenticarsi di assumerli quotidianamente crea i suoi problemi, quindi immagino creeino dipendenza).

La depressione, a detta dello specialista e sua, è riconducibile a una carenza di affetto infantile. Si rammarica spesso dell' assenza affettiva di suo padre e che sua madre l' abbia spesso "trascurata" (è figlia unica, suo padre è un uomo d' affari focalizzato esclusivamente sul suo lavoro, sua madre lavora in un ufficio, anch' essa soffre di depressione, hanno divorziato quando lei aveva15 anni, ora convive con la madre e saltuariamente fa visita al padre, col quale ha ristabilito i rapporti dopo diversi anni silenzio).

Inoltre si rammarica del fatto che la sua condizione possa trasmettermi tristezza, ha paura di non essere compresa e che io possa lasciarla se la situazione non si risolva.

Io le voglio molto bene ma non nascondo di non essere del tutto "sereno" e positivo, in quanto in un futuro non troppo remoto mi piacerebbe stabilirmi magari avere un figlio, ma capisco che nelle sue attuali condizioni non sia raccomandabile (instabilità emotiva e necessità di assumere regolarmente psicofarmaci).

Se avessi la certezza (utopia) che presto o tardi lei riesca a liberarsi dalle catene di questa malattia sarei molto piu' sereno e propenso nel progettare un possibile futuro insiemo.

Purtroppo dopo oltre un anno di terapia, nonostante dei miglioramenti marginali, a parere del professionista i farmaci saranno ancora necessari per un periodo ad ora non definito, e ciclicamente si ripetono momenti di depressione (accompagnati da pianti, disturbi del sono e carenza di appetito, irrequietezza notturna alle gambe..).

Ora siamo arrivati ad un punto critico nella nostra relazione ,ci vogliamo molto bene ma a suo dire, a causa della sua condizione, non vuole influire negativamente sulla mia vita, in aggiunta a cio' temo non si senta totalmente accettata per la sua condizione, e non nego che questa non mi permetta di vivere una relazione serena, nonostante io cerca sempre di rassicurarla e accettare la sua condizione, ammiro la sua determinazione nel cercare di guarire dalla malattia (le sedute psichiatriche hanno un impatto rilevante sulle sue finanze e il fatto di dover ricorrere a degli psicofarmaci è per lei unteriore motivo di rammarico).

Mi scuso anticipatamente se la mia domanda è banale/mal posta/incompleta per poter suggerire un parere a riguardo, ringrazio chiunque voglia dedicare del tempo per darmi un suggerimento,

Un saluto,

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 15 MAG 2020

Caro Oleg, purtroppo la depressione è una patologia severa e radicata, che necessita di cure, meglio se farmacologiche e psicologiche insieme, nonché di tempo, per poter essere arginata.
Lei scrive che la sua compagna è determinata nella battaglia che sta combattendo e che la terapia ha prodotto dei miglioramenti, seppur ancora marginali.
A tal proposito, mi saprebbe dire la frequenza delle sedute che sostiene la sua compagna? Settimanale? Quindicinale? Mensile?
Cordiali Saluti
Dott. Masucci A.

Dott. Armando Masucci Psicologo a Avellino

333 Risposte

286 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27700

domande

Risposte 95400

Risposte