La mia bambina si è chiusa in se stessa

Inviata da serena · 24 nov 2015 Psicologia infantile

Buongiorno, circa un anno fa è venuto a mancare mio papà, al quale mia figlia era particolarmente affezionata e con il quale passava molto tempo e con il quale si confidava molto. Ora a scuola è sempre più distratta e nonostante il rendimento non sia calato, manifesta disinteresse e distaccamento per la scuola e in generale per tutto ciò che la riguarda. Io lavoro in proprio con mia mamma e un paio di volte la settimana la bimba è con me in negozio e credo che la tristezza e il rancore della nonna per la perdita la faccia sentire peggio. Mi sembra che a volte lei voglia farla sentire meglio e il non riuscirci sia per lei frustrante. Mi consigliereste di iniziare uan terapia con lei?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 NOV 2015

Gentile Serena,
l'elaborazione del lutto per la perdita di un familiare stretto è sempre un processo difficile e doloroso sia per i bambini che per gli adulti.
In particolare gli adulti, oltre al dover affrontare e superare il proprio dolore, hanno anche il compito e la responsabilità di aiutare i più piccoli a fare lo stesso lavoro ma spesso non ne sono capaci o non hanno proprio la consapevolezza di questa cosa ritenendo che sarà il tempo a guarire queste ferite come in effetti anche è.
Tuttavia, siccome è passato già un anno e non sembra che il tutto sia stato superato, sarebbe consigliabile un sostegno psicologico familiare per potere insieme essere aiutati a ritrovare la serenità, come è giusto che sia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7411 Risposte

20814 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 DIC 2015

Cara Signora
come sta adesso la sua bambina? E' riuscita a superare un poco questa perdita?
Non ho capito quanti anni ha la bambina, tuttavia teniamo sempre presente che molto dello stato d'animo degli adulti "passa" nei bambini che lo riflettono e, spesso, lo amplificano.
Penso che piano piano, quando la nonna tornerà serena, anche la bambina starà meglio.
Nel frattempo dovrà essere lei a tranquillizzarla e ad offrirle una visione più accettabile della cosa.
Soprattutto può servire ricordare ogni tanto, senza imbarazzo, che bella persona era il nonno e che il suo bene l'accompagnerà sempre.
Le invio un caro saluto e tanti auguri a lei e alla sua famiglia.
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7281 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 DIC 2015

Gentile Serena, la perdita di una persona cara è sempre un duro colpo, per grandi e piccoli. I bambini comprendono il concetto di morte in modo diverso man mano che crescono. Visto il disagio che vive la bambina io le consiglierei un percorso sull'elaborazione del lutto con uno psicologo dello sviluppo, credo che possa farle molto bene. Lo psicologo potrebbe aiutare anche voi a gestire questo accaduto con la bambina a livello comportamentale.
Saluti
A disposizione
Dott.ssa Valentina Dal Col

Dott.ssa Valentina Dal Col Psicologo a Montebelluna

16 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 DIC 2015

Buona sera Serena...
stia vicina alla sua bambina, e chieda alla piccola cosa non la fa stare spensierata...
inoltre signora Serena, lei ha vissuto il lutto del suo papà?
provi a parlare con sua figlia e già credo che molte cose si sbloccheranno...
credo poi che un supporto da parte di una psicoterapeuta sia fondamentale per darle indicazioni sane e costruttive!
in bocca al lupo
dott.ssa Alice Vacca

Dott.ssa Alice Vacca Psicologo a Quartu Sant'Elena

28 Risposte

14 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 DIC 2015

Gentile signora, la perdita di una persona cara sconvolge emotivamente l'intero nucleo familiare. Mi sembra di capire che a distanza di un anno la situazione si sia modificata ma non migliorata. Le consiglio di contattare uno specialista della sua zona, meglio se uno psicologo dell'età evolutiva: insieme potrete trovare strategie utili ad affrontare al meglio le sue preoccupazioni e quelle della sua bambina.
Cordialmente
Dott Anna Pugliese

Dott. Anna Pugliese Psicologo a Pomezia

11 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 DIC 2015

Gentile signora, la perdita di una persona cara stravolge emotivamente l'intero nucleo familiare. Mi sembra di capire che a distanza di un anno la situazione si sia modificata, ma che non sia migliorata. Provi a contattare uno specialista nella sua zona, meglio se uno psicologo dell'età evolutiva: potrà aiutarla a gestire al meglio la sua preoccupazione e quella della sua bambina.
Cordialmente
Dott Anna Pugliese

Dott. Anna Pugliese Psicologo a Pomezia

11 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 DIC 2015

Buongiorno Serena,la morte di un familiare genera sempre nuove dinamiche e nuovi rapporti nelle famiglie. Come lei ha notato sua figlia con il suo comportamento prova a dare delle risposte al nuovo assetto familiare ed emotivo. Da quello che scrive penso sia utile un approccio psicologico che coinvolga la piccola, lei come mamma e la nonna.
Cordiali saluti
Dott.ssa Mariantonietta Cerquetella

Dott.ssa Mariantonietta Cerquetella Psicologo a Macerata

10 Risposte

8 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2015

Buongiorno Serena,
la perdita che entrambe avete avuto ha sicuramente turbato i vostri animi. Provi a parlare con sua figlia da figlia. La condivisione del dolore è una cosa importante in questi momenti e farà sentire sua figlia meno sola. Le emozioni diventano "pericolose" solo nel momento in ci non vengono espresse. Le parli con semplicità e le chieda come e se può aiutarla. in base alla richiesta di aiuto di sua figlia potreste iniziare un percorso familiare, dove affrontare il dolore che vi accomuna, tutti insieme e per far si che sua figlia non si senta "quella sbagliata e strana".Se vorrà farmi sapere eventuali sviluppi sono qui.
Buona giornata.

Dott.ssa Valeria Bugatti Psicologo a Roma

105 Risposte

49 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2015

Come i colleghi che hanno già risposto sono anche io dell'opinione che un supporto alla bimba in questo momento sarebbe opportuno e magari perché no, il professionista che contatterete potrà essere di aiuto anche per voi direttamente o indirettamente. A presto

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2015

Cara Serena,
comprendo perfettamente la preoccupazione per lo stato d'animo della sua bambina che a suo parere sarebbe riferibile alla perdita del suo amato nonno.
Non mi è chiara l'età della piccola.
Leggendo le sue parole, mi chiedevo come si sentisse lei come figlia, come colei che ha perso un padre. Non è di secondaria importanza, infatti, il suo vissuto emotivo del lutto, quello che lei stessa si è trovata ad affrontare. Considerando il fatto che non ve ne ha fatto cenno, la invito dunque ad iniziare a prendere in considerazione questo fondamentale aspetto.
In merito alla sua mamma, immagino che stia facendo una sua personale elaborazione del lutto nella quale non voglio entrare nel merito. Aggiungo solo che per aiutare i bambini in tal senso, è bene non nascondere, non tacere ma, anzi, parlare tanto della preziosa figura che è venuta a mancare, con amore e con dolcezza, senza avere il timore di esprimere le proprie emozioni.
Solo così potrà aiutarla a non restare "intrappolata" nella sua tristezza, fornendole anche un valido esempio e un supporto per affrontare situazioni critiche nel suo percorso di crescita. Ci tengo a precisare che ciò vale anche tra adulti.
Resto a disposizione per il chiarimento di eventuali dubbi.
Tanti auguri.

Dott.ssa Saladino Luisa Psicologo a Monza

23 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 NOV 2015

Buongiorno Serena,

riterrei anche io - come la mia collega- opportuno offrire alla bambina la possibilità di parlare con uno psicologo per affrontare e elaboborare il lutto della perdita del nonno.
In bocca al lupo!

Dott.ssa Cristina Fumi
Psicologa- Psicoterapeuta
Milano

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 NOV 2015

Gentile Serena,
le perdite, specie di persone importanti, sono difficili da elaborare per i bambini, specie se anche gli adulti soffrono molto. Sarebbe opportuno tranquillizzare la bambina offrendo lei situazioni familiari, includendo anche la nonna che da come scrive è molto triste, più gioiose e supportive. Contatti un collega della zona per aiutare la piccola ad elaborare la separazione dal nonno.

Cordiali saluti,
Dr.ssa Sonia Rossetti.

Dr.ssa Sonia Rossetti Psicologo a Lizzano

73 Risposte

239 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 NOV 2015

Gentile Serena
Effettivamente, se questo comportamento permane nel tempo creando difficoltà anche in relazione alla frequenza scolastica,le consiglio di farle elaborare la perdita con uno psicoterapeuta che la affianchi e la supporti adeguatamente.
Le consiglio di starle vicino cercando di fare anche lei la sua parte in termini di presenza e di qualità del rapporto.
La saluto Dott.ssa Milena Angeli

Dott.ssa Milena Angeli Psicologo a Padova

67 Risposte

39 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18200

psicologi

domande 28400

domande

Risposte 97500

Risposte