La mamma delle sue figlie ha alle bambine detto che sono la sua fidanzata

Inviata da Chiaretta2323 · 10 set 2021

Buongiorno,

mi chiamo Chiara e ho 28 anni.

Da un anno e mezzo ho intrapreso una relazione con un ragazzo separato con due figlie ( 5 e 10 anni).

Ci conosciamo da sempre, abbiamo frequentato la stessa palestra per anni ma poi ci siamo persi di vista, e abbiamo iniziato ad approfondire la nostra conoscenza due mesi dopo che aveva preso casa da solo.

La nostra premessa è sempre stata che prima di tutto veniva la tutela delle sue figlie, pertanto le nostre uscite, i nostri social, i nostri contatti sono stati "filtrati" e nascosti agli occhi di tutti fino allo scorso Luglio.

Nessuno ci vedeva insieme, frequentavamo locali a un'ora da casa, siamo sempre stati molto attenti a tutto, anche se le nostre famiglie (genitori, fratelli, nonni e zii) sapevano tutto.

A Luglio ha deciso, poco alla volta, di farmi conoscere le sue figlie, presentandomi come un'amica, e praticamente da quel momento conviviamo più o meno segretamente (le sue figlie non lo sanno ma le nostre famiglie si).

Io vivo con lui e quando ci sono le bambine vado a dormire da mia mamma (due volte al mese), oppure vado a cena con amiche e rientro dopo che le porta a casa (3 volte a settimana), sempre ripulendo ogni cm di casa da oggetti miei.

Quindi abbiamo iniziato a uscire qui in zona, senza mai tenerci per mano o altro, ma almeno se ci avessero visti insieme mi avrebbero salutata allegramente.

Fra di noi si è creato un legame bellissimo, puro, di complicità, loro adorano me e io loro.

Siamo andati in vacanza insieme, facciamo tanti lavoretti, facciamo shopping, facciamo i compiti...Sono l'amica più grande, la zia, quella che fa da filtro fra loro e il papà, quella alla quale confidare i segreti, quella che ammorbidisce il papà quando è troppo severo con loro, quella che un momento triste lo smorza con una risata, quella che se una delle due è gelosa dell'altra riesce a conquistarla, riesce a darle attenzioni facendole tornare il sorriso.

Non avevo fretta di indossare l'etichetta di "fidanzata", mi bastava poter condividere del tempo con loro e farmi apprezzare per quella che sono realmente, senza pregiudizi e senza traumatizzarle.

Amo i bambini, amo giocare, amo donare ai bambini ciò che è mancato nella mia infanzia.

Ho volutamente evitato di condividere con loro passioni che condividono con la mamma.

Per esempio, fanno tutte e tre danza classica, un giorno in un negozio c'erano body e abiti in offerta e mai mi sarei permessa di regalarglieli, perchè sapevo che mi sarei messa in mezzo a qualcosa che non mi deve riguardare.

Nel frattempo, la loro mamma ha iniziato a frequentare uno strano soggetto (due mesi dopo di noi), che non ha intenzione di conoscere le bambine, nè ora nè mai, e con il quale esce serenamente in paese e nei locali limitrofi.

La nostra impressione è che lei sia persa dietro a lui ma non il contrario, come se per lui fosse solo sesso, come se fosse comodo poterla vedere poco, in modo da poter frequentare più ragazze contemporaneamente.

Io ho avuto modo di conoscerla e di presentarmi, di spiegarle il rapporto che ho con le sue figlie, e mi ha detto che non avrebbe ostacolato nulla, assolutamente, perchè lei è una persona pacifica ed è giusto che ognuno vada avanti con la sua vita.

Settimana scorsa, all'improvviso, la mamma si è presentata sotto casa del mio compagno, insieme alle bambine, citofonando e intimandoci di scendere, cosa che non abbiamo fatto per evitare di creare caos e traumi.

E' venuta fin davanti alla porta di casa citofonando come una disperata e gridando.

Non so se sia stata una mossa intelligente da parte nostra evitare di chiamare i carabinieri, ma non l'abbiamo fatto solo per evitare traumi alle bambine.

Naturalmente, le bambine si saranno sentite tradite da me e da lui, perchè non sanno che io dormo con lui e che sto a casa del papà quando non ci sono loro.

Oggi le bambine stanno con lui e quando è andato a prenderle lei ha iniziato a gridare per strada dicendo che io non devo più vederle e lui l'ha lasciata per me, cosa assolutamente non veritiera.

Lui cena con loro tre volte alla settimana e dal mese di Agosto io ho cenato sempre con loro, stavamo facendo un inserimento graduale, e loro non erano turbate, perchè se non c'ero mi chiamavano per vedermi.

Ho mille paure:

1-ceno con loro stasera? Se non lo faccio la do vinta a lei. vorrei fare la persona adulta e affrontarle, ma faccio bene?;

2-come mi comporto con le bambine? E se mi adesso mi odiano?;

3-perchè ha dovuto traumatizzarle così, rovinando tutto il nostro accurato lavoro?.



Io penso sia gelosa, penso che magari sia in crisi la sua relazione...

Ma perchè danneggiare le sue bambine?

Io adesso non so come comportarmi perchè tutte le nostre attenzioni, tutti i nostri calcoli, sono andati in fumo....

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 SET 2021

Gentilissima,
i bambini sono molto più spontanei e comprensivi degli adulti, sono più puri e trasparenti, e spesso calcolare ogni tassello in modo che tutto vada alla perfezione non funziona con loro. La maggior parte delle volte basta essere sinceri con loro (così come loro lo sono con noi) e spiegare con le giuste parole come stanno le cose. Il mio consiglio, a questo punto, è proprio questo: spiegate come stanno le cose senza coperture.
Rimango a vostra disposizione se sentite la necessità di approfondire le modalità più efficaci per recuperare la relazione (ricevo anche online).
Dott. Massimiliano Compagnone

Dott. Massimiliano Compagnone Psicologo a La Spezia

199 Risposte

50 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 SET 2021

Cara Chiaretta 2323,
ti ho scritto sopra.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

1788 Risposte

549 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 SET 2021

Cara Chiaretta 2323,
ti ho scritto sopra.
Resto a disposizione anche online se vorrai.
Cordiali saluti e buona fortuna.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

1788 Risposte

549 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 SET 2021

Salve Chiara mi colpiscono le Sue parole finali :......tutti i nostri calcoli sono andati in fumo.......A volte la spontaneità e la sincerità nelle relazioni premiano mentre il voler rendere la situazione "perfetta" può ritorcersi contro. Del resto la perfezione è più che altro, utopia. La situazione vi è sfuggita di mano ed ora la soluzione non è certo far finta di niente e continuare come nulla fosse, ma cercare di lavorare a ricucire un rapporto con le bambine fatto di autenticità augurandosi che pian piano lei possa costruire con loro un rapporto basato sulla fiducia. Può farsi aiutare, in questo percorso, da un esperto. Cordiali saluti Dott.ssa R. Genovese.

Anonimo-183730 Psicologo a Ciampino

15 Risposte

2 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 35600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20900

psicologi

domande 35600

domande

Risposte 120950

Risposte