Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

La ex cerca di infiltrarsi nella mia vita sociale

Inviata da Lorenzo il 13 lug 2016 Crisi esistenziale

Buongiorno a tutti,
mi chiamo Lorenzo. Ho vissuto l'anno scorso una rottura molto dolorosa con una ragazza. È stato un rapporto molto intenso anche se non lunghissimo (poco più di un anno) che ha visto pure una convivenza. Superare il trauma della rottura è stato bestiale soprattutto per il fatto che ho visto, e vedo tuttora, la mia ex ogni giorno (lavoriamo nella stessa università) e con lei tutto quello che era stata la mia vita nell'ultimo anno: tutti gli amici in comune, che io ho preferito mettere da parte come tentativo estremo di tagliare ogni ponte con il passato. Inoltre, lei si è sposata in breve tempo (a meno di un anno dalla rottura) con un vecchio compagno di scuola che avrà visto sì e no cinque volte (io e lei abitiamo da anni in America, questo ragazzo è stato stabile in Italia, si sono visti veramente nei ritagli di tempo). Questo mi ha fatto riprecipitare nel baratro, perché fino a quel momento ero convinto che la storia che avevamo avuto io e lei era stata importante, o comunque che aveva lasciato anche lei con un po' di sofferenza. Evidentemente, non è stato cosi, altrimenti non si spiega una decisione del genere da parte sua.

In ogni caso, col tempo mi sono ricostruito una mia vita sociale con persone nuove che mi hanno aiutato molto nell'elaborare il lutto, persone che io ormai considero come fratelli.
Mi sto anche frequentando con una ragazza e le cose sembrano andare piuttosto bene, e la coltre delle nubi e' stata spazzata via.

Tuttavia, da qualche tempo a questa parte, la mia ex sta cercando di allacciare contatti con queste nuove persone che sono entrate a far parte della mia cerchia e che lei non conosceva prima. Addirittura e' arrivata al punto di chiedere con nonchalance a uno di questi (che sa essere amico mio per la pelle e col quale lei avra' scambiato si e no due parole in croce in un anno) di coinvolgere il suo neo-marito nelle uscite di gruppo e di cercare di farlo sentire parte di questo gruppo (nel frattempo lui l'ha raggiunta qui in america, quindi ho pure lui tra i piedi). Questo e' stato un fulmine a ciel sereno che mi sta mettendo a dura prova: lei sa che questa persona e' mia amica molto stretta e che sicuramente mi e' stato accanto mentre soffrivo come un dannato cercando di superare la rottura con lei; inoltre, come dicevo, si saranno scambiati due parole. Lui infatti ha gentilmente declinato, facendole capire che non potrebbe mai farmi una cosa del genere, e che comunque la richiesta e' assurda di per se. Non riesco a capire a che gioco stia giocando lei e per quale motivo, visto che lei e' piena di quegli amici in comune di cui si vantava e che io ho abbandonato per tagliare tutti i ponti.

Inoltre, ora sta cercando di riallacciare i rapporti con quei pochi vecchi amici in comune che ho continuato a frequentare io e lei no. Mi sento estremamente in difficolta', perché non c'e' nulla che io possa fare per impedirlo. Al tempo stesso, non voglio 'ritirarmi' e rinunciare a frequentare questi amici per evitare di trovarmela intorno con il marito mentre io porto la mia ragazza, sarebbe estremamente impegnativo. Gli amici ovviamente si rendono conto solo fino a un certo punto di quanto possa essere complicata questa situazione, perché comunque questi non sono amici strettissimi che conoscono quanto sono stato male per la rottura con lei.

C'e' magari qualcosa che mi può aiutare a gestire questa situazione? Dopo un anno e mezzo sono riuscito a trovare un po' di serenità, e non voglio assolutamente che lei me la inquini cercando di arruffianarsi gente che non ha mai frequentato prima o che non ha più frequentato per molti mesi dopo che io e lei abbiamo rotto. Io non mi sogno nemmeno di andare dai nuovi amici suoi e cercare di infiltrarmi. Stranamente, ora sente l'esigenza improvvisa di frequentarle queste persone? E' molto subdola come cosa...

Qualsiasi punto di vista che può aiutarmi a fare chiarezza e' più' che benvenuto.

Grazie mille,
Lorenzo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Caro Lorenzo
mi sembra di aver intuito il tipo di persona di cui ci parla e cioè un soggetto dotato di estraversione e, al contempo, dipendente da altri.
Ha bisogno di avere gente, di avere persone, si appoggia e non riesce a stare da sola; credo che questo sia uno dei motivi per cui, si sia "buttata" in un matrimonio lampo ed ora si dedica a promuovere il marito in nuove compagnie, pure cercando vecchi e nuovi "intrallazzi".
Insomma bisogna essere saldi e non lasciarsi turbare emotivamente da questi giochi e giri.
Io penso che i suoi amici abbiano a cuore il rapporto con lei e che non tardino molto ad accorgersi di che persone si tratti.
Inoltre lei potrà spiegare ai suoi amici come si sente giusto?
Loro potranno capirla.
Comunque qui la cosa migliore da fare è mettere in campo una grande sicurezza e una grande capacità sociale di "saper essere" senza sentirsi troppo coinvolti e paurosi.
Forse un terapeuta potrebbe esserle utile in questo momento.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6722 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Lorenzo....purtroppo non avendo tu descritto gli eventi che hanno portato alla rottura della relazione, e non avendo dato alcuna informazione da cui si possa desumere qualcosa della personalità di questa tua ex, qualsiasi cosa si azzardi dire è pura ipotesi.
- Può essere che la vita matrimoniale della tua ex è stata deludente e quindi i suoi ricordi della vostra relazione, bella o brutta che fosse, siano stati da essa idealizzati ed ha bisogno di rivivere "i bei tempi in cui tutto era meraviglioso".
- Può essere che abbia un carattere di tipo narcisistico e quindi farsi vedere col marito è una vendetta ("sono superiore a te, io sposata, te no").
Purtroppo senza dati è come per un meccanico cercare il guasto in una macchina il cui proprietario ha detto solo "la macchina va male" e basta.
In quanto al disagio che te proveresti in sua presenza, non hai specificato di cosa hai paura (ti ha lasciato e ti tornerebbe la tristezza? paura di mostrarsi imbarazzato come immagine sociale?).
Tutto questo fermo restando che non si puo' impedire alla tua ex di andare dove ti pare.
Se hai voglia, riscrivi specificando come ando' la relazione, che tipo di persona è la ex, il motivo della rottura, e qualcosa si di te.

Emozioni Umane - Dott.ssa Papadia Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

379 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Lorenzo, effettivamente il comportamento della sua ex ragazza sembra strano e potrebbe essere dettato da tante motivazioni diverse. Visto che la situazione le procura disagio, ha mai pensato di affrontare direttamente l'argomento con questa ragazza o lo ritiene inopportuno?
Le consiglio, inoltre, di riflettere sul fatto che è possibile che non abbia elaborato adeguatamente la fine di questa relazione e questo potrebbe causarle varie difficoltà. Come saggiamente ha scritto, la fine di un rapporto importante può essere un vero e proprio lutto, un vero e proprio trauma che può richiedere anche un aiuto specialistico.

Dott.ssa Erica Tinelli Psicologo a Orte

234 Risposte

302 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Lorenzo,
Posso immaginare quanto sia difficile e frustrante questa situazione. Sicuramente il comportamento della sua ex è molto discutibile, ci si può anche cimentare a capire o a cercare di comprendere perché questa persona si sta comportando così, ma non porterebbe mai da nessuna parte perché non essendo nella mente della sua ex non si arriverà mai ad una conclusione certa, ma al contrario questo tipo di pensiero alimenta solo la sua sofferenza. Le consiglio di lasciar perdere pensieri relativi al perché questa donna si sta comportando così e di soffermarsi invece con l'aiuto di un professionista sul capire in profondità cosa prova e vive rispetto alla sua ex, alla sua attuale situazione, cosa la fa stare davvero male e soprattutto se il lutto per la fine della relazione con questa persona è stato davvero completamente elaborato. Le consiglio questo anche perché non è evitandola e soprattutto limitandosi nelle proprie relazioni sociali che può superare le difficoltà e la sofferenza, il costo per lei sarebbe troppo grande e soprattutto ingiusto e molto probabilmente lei Lorenzo ci ha già rimesso troppo da quando è finita questa storia.

Rimango a disposizione

Un caro saluto

Dott.ssa Mara Di Paolo

Dott.ssa Mara Di Paolo Psicologo a Trento

89 Risposte

210 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Vedere più psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Altre domande su Crisi esistenziale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15500

psicologi

domande 19050

domande

Risposte 77950

Risposte