Ipocondria, patofobia, ansia e paura di morire improvvisamente

Inviata da Franco. 3 feb 2019 2 Risposte  · Ansia

Buongiorno, scrivo per ricevere qualche consiglio.
Sono un ragazzo che soffre da 5 mesi di ipocondria, patofobia ed ansia con vertigini (mi sento girare), sensazione di sbandamento o di testa vuota, gambe molli, dolori al petto vicino lo sterno, che talvolta si estendono a braccio sx e mascella e sensazione che mi stia per accadere qualcosa di tremendo, come ad esempio che stia per morire (ogni giorno ho la sensazione che questo sia il mio ultimo giorno).
Ho molta paura, anzi sono terrorizzato da qualunque malattia riguardi l'apparato cardio-circolatorio (infarto, arresto cardiaco, aneurismi, trombosi...) e, nonostante le diverse visite fatte (ECG, ecocardio; visita con auscultazione del cuore e polmoni, tutti usciti normali) sono convinto che debba morire da un momento all'altro per una malattia legata al cuore (in particolare temo l'arresto cardiaco improvviso).
Questo sta limitando molto la mia vita, ho paura di andare in quei posti lontani dagli ospedali.
Oltre ad un percorso di psicoterapia, come posso fare per tenere a bada queste mie paure?
I sintomi sopraelencati (vertigini...) possono avere una componenete psicogena?
Grazie mille per l'ascolto

consiglio

Miglior risposta

Buongiorno Franco,
esclusa la eventuale origine organica dei suoi problemi (come saggiamente ha già provveduto ad accertare) sembra proprio che ci sia una componente psicogena alla base dei suoi sintomi. Inoltre, la paura non fa altro che peggiorare la sua condizione; infatti, l'eccessiva attenzione rivolta ai sintomi li potenzia, andando ad aumentare la paura che alimenta ulteriormente i sintomi. E' necessario interrompere tale circolo vizioso con adatte prescrizioni comportamentali. Può essere sufficiente anche un breve percorso di consulenze psicologiche on-line.
Un saluto
Dott.ssa Maria Giovanna Zocco - specialista in tecniche autogene e consulenza on-line

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Ciao Franco, i sintomi di cui parli sono l'effetto delle tue paure incontrollabili. La paura si alimenta di tutte le rassicurazioni che si cercano. Più tu cerchi di rassicurarti con consulti, analisi, esami, più, dopo un primo momento di tranquillità, la tua ossessione aumenta. Magari navighi su internet alla ricerca continua di informazioni sui siti medici e paramedici e sui forum. Magari sei attento ad ogni piccolo segnale che ti sembra arrivare dal tuo corpo. Chi teme di soffrire soffre già di quello che teme. Le paure vanno affrontate altrimenti diventano panico. Devi essere in grado di dire a te stesso: se e quando mi ammalerò allora combatterò la malattia, per ora mi godo la salute. Ma forse ora non sei in grado da solo. Quindi devi farti aiutare da un terapeuta che conosce bene il disturbo e ti aiuti ad uscirne fuori.
Dott. Andrea Bottai

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 FEB 2019

Logo Dott. Andrea Bottai Dott. Andrea Bottai

21 Risposte

19 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Paura di morire improvvisamente

3 Risposte, Ultima risposta il 01 Luglio 2019

Paura di morire e ipocondria

2 Risposte, Ultima risposta il 22 Gennaio 2019

Ansia costante, attacchi di panico e ipocondria

5 Risposte, Ultima risposta il 03 Aprile 2018

Ansia, ipocondria, attacchi di panico e incubi

2 Risposte, Ultima risposta il 29 Settembre 2015

Non so piu cosa fare mi sento morire e logorare dentro da quezta

3 Risposte, Ultima risposta il 21 Dicembre 2018

Ipocondria e disturbo ossessivo compulsivo

3 Risposte, Ultima risposta il 26 Dicembre 2018

Ipocondria incontrollata

3 Risposte, Ultima risposta il 06 Ottobre 2016

Ansia, depressione e improvvisa apatia verso il mio ragazzo

3 Risposte, Ultima risposta il 28 Maggio 2019

Ansia, tristezza, insonnia e negatività

2 Risposte, Ultima risposta il 22 Agosto 2017

Ansia estrema ed immotivata

13 Risposte, Ultima risposta il 02 Novembre 2017