Iperattività

Inviata da Filippo · 19 nov 2012 A.D.H.D.

Sono un ragazzo di 19 anni e penso di soffrire di iperattività. Non riesco a mandare a termine niente, faccio tutto per un breve periodo ma poi, senza sapere le vere motivazioni, decido di smetterla. Ciò mi succede con la scuola, con lo sport, con le mie passioni e nella mia vita amorosa.
Ho bisogno di aiuto perché sto continuando a vivere con un'ansia perenne per il futuro. Penso che vorrei realizzare 1000 cose diverse ma sapere che non ne potrò realizzare neanche una mi agita parecchio.
Vi prego di aiutarmi, non ce la faccio più.
Grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 20 NOV 2012

Gentile Filippo, più che di iperattività credo che sia meglio parlare di insoddisfazione e di perdita di interesse per le cose che fa nella sua vita in genere!
Sarebbe, quindi, il caso di intraprendere una terapia psicologica per cercare di capire a cosa è dovuta questa sua modalità di comportamento!
Cordiali saluti!

Dott.ssa Angela Virone Psicologo a Agrigento

315 Risposte

217 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 NOV 2012

Caro Filippo,
quella che Lei chiama "iperattività" va indagata, con indici e perciò diagnosi precisa da un professionista.
Potrebbe anche non esserlo e la sua agitazione dipendere da qualcos'altro o essere la manifestazione di altri vissuti personali, che si esprimono in questo modo.
Mi chiedo se in età precedente ci siano stati altri periodi di questo tipo, con difficoltà scolastiche, relazionali ecc.
Mi sembra strano che un quadro di "iperattività" si manifesti nell'età adulta in questo modo.
Ma mi fermo qui, data la distanza che non permette di condividere tanti elementi della Sua vita.
Per togliersi questo dubbio, fare chiarezza e proseguire verso maggiori consapevolezze del suo malessere, può rivolgersi ad un/a collega che la possa aiutare a comprendere cosa porti a tali disagi che la fanno soffrire.
Un grosso augurio

Dott.ssa Elisa Fagotto Psicologo a Portogruaro

334 Risposte

186 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 NOV 2012

Caro Filippo credo che sia importante che lei indaghi maggiormente questa sua insoddisfazione per la sua vita, non parlerei di iperattività, ma piuttosto di difficoltà a trovare soddisfazione nelle cose. Sarebbe importante in questo momento iniziare un lavoro psicoterapico che le permetta di fare chiarezza in se stesso. Credo che ne troverebbe giovamento e credo che sia il mento giusto vista la sua determinazione al cambiamento.
Buona fortuna dott.ssa Bertani

Dott.ssa Michela Bertani Psicologo a Pavia

19 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 NOV 2012

Caro Filippo,
in base a ciò che scrivi, e alla tua giovane età, credo che non sia corretto parlare di iperattività, ma di qualcosa di più ampio. Ti trovi in un'età particolare, un'età di passaggio e tappa importante per il tuo futuro, per cui probabilmente stai vivendo in maniera difficoltosa una fase in cui non sai ancora quali decisioni prendere e cosa aspettarti dal tuo futuro. Capita a molti ragazzi di trovarsi nella tua stessa situazione, e tutti loro riportano vissuti di insoddisfazione, indecisione, paura di sbagliare, non comprensione di quali siano le proprie capacità.
è importante in questa fase non scoraggiarsi e poter usufruire di un sostegno, utile a capire come muoversi in una società che, di fatto, rappresenta il diventare adulti.
Se sei di Roma, puoi venire presso il nostro studio, dove ci occupiamo di adolescenti, offrendo sostegno e orientamento psicologico a prezzi agevolati. Se poi non sei di Roma, ti consiglio di cercare uno psicologo dell'età evolutiva che opera nella tua zona, soprattutto con l'obiettivo di viverti serenamente una fase che offre anche molti risvolti positivi..
Dottoressa Marianna Vallone. Roma

Marianna Vallone Psicologo a Modena

108 Risposte

61 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 NOV 2012

Buongiorno gentile Filippo,
non è chiaro se lei ha ricevuto una diagnosi oppure anche l'etichetta diagnostica che si è cercato sia frutto della sua paura. Come se avesse bisogno di autodiagnosticarsi un grave problema per "giustificare" le sue paure ad affrontare le sue motivazioni agli impegni che la vita pone.
Il suo problema è importante già da solo e necessita di un aiuto psicoterapeutico mirato e protratto per un pò di tempo con costanza ed energia.
Cordialmente
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2821 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 NOV 2012

Salve,
in base al manuale diagnostico il Disturbo di Attenzione/Iperattività si caratterizza per una persistente modalità di disattenzione e/o di iperattività che è più frequente e più grave di quanto osservato in soggetti ad un livello di sviluppo paragonabile . Alcuni sintomi devono essere stati presenti prima dei 7 anni di età. Anche se può accadere che in alcuni soggetti la diagnosi sia fatta dopo che i sintomi sono presenti da diversi anni. Una certa compromissione a causa dei sintomi deve essere presente in almeno 2 contesti (a casa e a scuola o al lavoro) . Deve chiaramente risultare un’interferenza col funzionamento sociale, scolastico, o lavorativo adeguato rispetto al livello di sviluppo.
Perciò generalmente questo tipo di disturbo viene diagnosticato nei bambini, anche se può passare inosservato per anni. Da quanto scrive il suo problema potrebbe essere più di tipo ansioso che da deficit attentivo. Ovviamente non è questa la sede per fare diagnosi!
Sicuramente se vive con disagio questo momento della sua vita la cosa migliore è chiedere aiuto per imparare a gestire ciò che le sta succedendo ed eventualmente intervenire sul disturbo (se le sarà diagnosticato, non è detto che la sua situazione sia tale da considerarsi patologica. Potrebbe anche solo essere un momento di difficoltà o una cattiva gestione delle proprie risorse).
Prima di tutto ne parli col suo medico curante e valuti se è il caso di fare un percorso di tipo psicoterapeutico. Imparare a gestire le risorse è cmq un modo per imparare a vivere meglio.
A presto

Dott.ssa Serena Carnì Psicologo a Catanzaro

51 Risposte

28 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 NOV 2012

Caro filippo
il suo non mi sembra un problema di iperattività, se dobbiamo parlare in termini diagnostici... la sua mi sembra più una difficoltà a 360 gradi, nel livello di soddisfazione e coinvolgimento in tutto ciò che fa e vive. Questo aspetto nello specifico vale la pena approfondire, lei è molto giovane e può fare molto per cambiare la sua vita.
Intraprenda un percorso di psicoterapia ne trarrà giovamento.
In bocca al lupo
Dr.ssa Scipioni roma

Anonimo-126894 Psicologo a Roma

272 Risposte

160 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 NOV 2012

Caro Filippo,
prima di parlare di disturbi specifici, con tanto di diagnosi specifica, le consiglio di chiedere un aiuto al suo medico di base, se è una persona di cui si fida, per farsi consigliare uno psicologo, oppure di rivolgersi al servizio pubblico sempre tramite lui (basta una richiesta da presentare al suo cup di zona). Potrebbe esserle utile per approfondire la conoscenza di se stesso e per scoprire che cosa la fa stare così in ansia veramente. Da dove nasce veramente questa paura di non portare nulla a termine? perchè tutto la stanca? forse non si tratta di quello che pensa.
cari saluti
Dott.ssa Valentina Barbagli (Arezzo)

Dott.ssa Valentina Barbagli Psicologo a Arezzo

49 Risposte

28 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in A.D.H.D.

Vedere più psicologi specializzati in A.D.H.D.

Altre domande su A.D.H.D.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84200

Risposte