interesse o paura del rimpianto?

Inviata da Angelo · 25 apr 2017 Terapia di coppia

Salve, sono un ragazzo abbastanza giovane, e vi contatto perchè ho un dubbio con me stesso, e volevo oltre a trovare una valvola di sfogo, anche un buon consiglio o una risposta al mio dubbio che mi blocca da mesi

Circa 2 mesi fa, incontrai al supermercato del mio paese una ragazza che conobbi 5anni fa sul pulman tramite un amica in comune. con lei ci parlai pochissime volte, infatti quell'estate la nostra fu una conoscenza via chat, e quando le chiesi di uscire mi disse di no ''non rispondendo'' al mio messaggio, poi da li più nulla, non la rividi e risentii fino a quando non la incrociai al lavoro al supermercato in una bancarella di libri

notai che mi fissava e quando la rividi, ricordo che iniziai a provare una fortissima ansia, ma allo stesso tempo volevo andare a conoscerla.. il mio errore fu di aspettare una settimana prima di riandare da lei, infatti la settimana successiva non la rividi, nonostante avessi l'ansia a mille andai comunque.. ma non è finita qui.. durante questi 2 mesi, procrastinavo e dicevo sempre a me stesso: ''settimana prossima vado'' e invece alla fine non sono mai riuscito ad andare, perchè? perche avevo paura di un secondo no.. per non parlare che in questi mesi, all'inizio per me fu difficile sopportare il pensiero ossessivo che provavo per lei.. avevo crisi di pianto, piangevo perchè mi sentivo insicuro.. crisi di complessi di inferiorità nei suoi confronti.. ansia.. nervosismo e angoscia.. insomma stavo malissimo

oggi invece come mi sento?, oggi a distanza di mesi mi sento tranquillo.. direi che di questa faccenda non provo più tutto quell'interesse iniziale, quindi nemmeno angoscie o crisi.. però da febbraio non riesco ad entrare in quel supermercato..
il problema principale è che probabilmente questa sarà l'ultima settimana, e quindi ultimo giorno che avrò a disposizione per vederla dopo mesi ( so che chiuderanno la bancarella questo mese, quindi ho una sola possibilità per avvicinarmi e parlarle per chiederle il numero. e forse lavora 1 solo giorno alla settimana)

il mio dubbio è che.. ora non sono più interessato in un modo particolare.. so per certo di averla ''idealizzata'' visto che alla fine non la conosco e mi rendo conto di essermi fatto del male in questi mesi..
ma non so che fare con lei... cioè se non vado... ho paura di avere un rimpianto.. ma se vado.. ho paura di essere rifiutato per la seconda volta da lei ...

sento che DEVO andare da lei, più che per interesse di conoscerla.. per ossessione di una cosa che avrei dovuto fare mesi fa, o meglio.. per paura del rimpianto.. di non sentirmi un vigliacco o di non sentirmi uomo non andando..
è come se volessi avere una seconda possibilità per una faccenda finita male per me 5 anni fa...

ora mi ritrovo che ho voglia, e non ho voglia di andare.. ma ho anche paura del no.. e paura del rimpianto.. e ormai mi è rimasta solo questa settimana per agire poi più nulla, non essendo del mio stesso paese potrei non rivederla mai più, e probabilmente sarà così

non so come prendere questa ragazza.. e questo bivio.. cosa dovrei fare? come devo comportarmi di fronte a queste paure?

(altro punto fondamentale) inoltre essendo io anche una persona ansiosa beh.. ho paura che se dovessi risentirla per messaggi, potrei stare male ovvero ritornare nello stato ansiogeno e angosciante di prima e continuare a farmi del male.. che fare?

ps. di recente ho inviato un messaggio sul social ad un altra ragazza che conosco da tempo e che mi piace, ma anche con lei sono bloccato o meglio non riesco più a rispondere ai suoi messaggi.. credo che con questa la mia mente abbia cercato di usare il ''chiodo scaccia chiodo'' più che l'interesse vero e proprio..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 APR 2017

sai ... i consigli in psicologia sono utili come il pettine può esserlo ai calvi.
Non servono a molto, delle forti paure e ansie di cui parli rispetto al femminile hanno dei significati da esplorare più in profondità.
Il blocco che non ti porta ad agire risale alle tue origini e a quelle del tuo famigliare, contesto di intimità affettiva e di forte risonanza con il tuo presente.

HUMAN CARE per il singolo e la famiglia Psicologo a Vasto

25 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24200

domande

Risposte 86900

Risposte