Insonnia Cura

Inviata da Angelo · 29 dic 2017 Insonnia

Purtroppo da oltre un mese soffro di insonnia. Partita a seguito di stresso lavorativo si è poi legata ad una sorta di paura di non riuscire a dormire, che non mi fa dormire. Ho iniziato un mese fa ad assumere Zolprem 10ml. Prima 18 con sei settore di sonno. Poi, dietro coniglio del medico curante, ho scalato lo gocce, ma l'effetto è diminuito ed ora ho cominciato ad aumentarle, ma il sonno non supera le 4 ore. Ora che lo Zolprem non ha effetti non so proprio che fare. Il mio psicoterapeuta dice di non dare peso alla cosa e non pensarci, ma io non riesco. La mattina ho sonno e il pomeriggio mi viene occasionalmente ansia e tremore. Ora lo psicoterapeuta lo vedrà solo il 4 gennaio. C'è qualche rimedio ''a breve'' che posso usare per riprendere qualche ora di sonno? Grazie della risposta.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 DIC 2017

Gentile Angelo,
ci saranno sicuramente dei validi motivi di ansia che le impediscono il rilassamento e la regressione necessaria per abbandonarsi al sonno e sono questi che devono essere indagati ed elaborati nel percorso di psicoterapia che ha intrapreso.
I farmaci hanno solo un effetto temporaneo e non risolutivo.
A breve, se le è possibile, le suggerisco di obbedire al suo corpo indipendentemente dagli orari per cui, se di notte non ha sonno, resti sveglio e si dedichi a qualcosa da fare finchè non le viene il sonno (che prima o poi viene!).
Diversamente non farà altro che alimentare il circolo vizioso tra paura di non potersi addormentare ed insonnia.
Cordiali saluti.
Dr.Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno):

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20217 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 DIC 2017

Gentile Angelo, l'insonnia di solito si riscontra in una gradne varietà di problematiche e disturbi, dal più lieve (una situazione o evento che preoccupa e che riusciamo a tenere a bada durante il giorno ma emerge quando cala il controllo della coscienza) a disturbi post-traumatici da stress. il ventaglio, come le dicevo, è vasto ma in ogni caso è un segnale che le rivela qualcosa che vuole cambiare nella sua vita o che un "sospeso" riguardante il passato. il mio suggerimento è agire, oltre che con i farmaci che possono lenire a breve termine ma non risolvono definitivamente il problema. oltre ad un intervento a livello di psicoterapia potrebbe iniziare un percorso a orientamento corporeo (come lo yoga o il training-autogeno) che le faciliti il rilassamento o la gestione dell'ansia o altri stati emotivi di iper-attivazione che le impediscono di dormire sonni tranquilli. un percorso è qualcosa che lei porterebbe con sé a lungo termine. in caso fosse interessato mi contatti pure. un caro saluto

Dott. Roberto Pugliese Psicologo a Roma

69 Risposte

62 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 DIC 2017

Gentile Angelo,
l’approccio migliore è quello integrato cioè sinergia tra psicoterapeuta e medico specialista.
Il medico di base non sempre ha le competenze specifiche per dosare gli opportuni farmaci.
Le consiglio di rivolgersi ad un neurologo o psichiatra che sapranno consigliarle i farmaci idonei da utilizzare nella fase acuta di insonnia.
Nel frattempo continui il lavoro con la terapeuta e cerchi di rilassarsi con passeggiate all’aria aperta.
Resto a disposizione
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2691 Risposte

2217 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 DIC 2017

Gentile Angelo,
Da quello che scrive capisco che è seguito sia dal medico di base che da un collega psicoterapeuta.
L'insonnia è una condizione medica complessa che può scaturire da diverse cause anche in sinergia tra loro. Per questo spesso può essere necessaria una terapia integrata dove Psicoterapeuta e Psichiatra collaborano al fine di trovare la cura più adatta al singolo caso.
Mi sento di consigliarle di evitare rimedi occasionali reperiti sulla rete e se la situazione si aggrava e diventa insostenibile può sempre rivolgersi al pronto soccorso. Se lo ritiene necessario può richiedere al suo medico di base di prescriverle una visita specialistica in un centro di medicina del sonno.

Rimango a disposizione per chiarimenti o approfondimenti.

Dott. Lazzarini Nicola

Dott. Nicola Lazzarini Psicologo a Viareggio

37 Risposte

115 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Insonnia

Vedere più psicologi specializzati in Insonnia

Altre domande su Insonnia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86850

Risposte