Insicurezza di coppia

Inviata da Nico · 31 ott 2017 Terapia di coppia

Salve,
Sono una studentessa di 26 e Sto da un anno e mezzo con ragazzo di 7 anni piu grande adorabile, premuroso, dolcissimo, colto e sempre disponibile con il quale coltivo mille interessi che abbiamo in comune. Abbiamo preso un alloggio per un breve periodo insieme giusto perchè avevo bisogno di un appoggio per terminare la tesi ( studio medicina e devo frequentare) anche perchè oltre a vivere lontano a casa ho una situazione molto tesa e ho bisogno di un luogo dove studiare serenamente. Però è come se fossi insicura di questa relazione e non riesca a lasciarmi andare. In realtà lui usciva da una relazione di 9 anni. La sua ex lo aveva lasciato un anno prima che ci conoscessimo. la prima volta che ho conosciuto sua madre mi ha parlato molto della ex del figlio paragonando lei a me (criticando la ex e elogiando lei pur non conoscendomi se non attraverso i racconti del figlio) lasciando presagire che si rapportasse con lei oltre al fatto che l"ho trovato di pessimo gusto. La ex ogni tanto rivedeva il mio ragazzo (non da soli) perchè hanno amici in comune ma la cosa che piu mi ha infastidita è che quando si è messo con me lei ha iniziato a contattare sua madre che é diventata una sorta di confidente a tal punto che una sera ho accompagnato il mio ragazzo con la macchina a casa sua (lui era di ritorno da una lunga trasferta di lavoro e tornava col treno) e ho trovato la ex e la madre che uscivano insieme dal portoncino. Entrambi eravamo pietrificati. Abbiamo aspettato che le due se ne andassero Io l'ho lasciato scendere per posare le sue cose e poi ci siamo rivisti dopo a casa mia che avevo allora. Gli ho chiesto spiegazioni e lui ha detto che non sapeva e che sapeva solo che la ex cercava sua madre perche poverina soffriva molto al che mi sono arrabbiata. Lui mi ha chiesto scusa e mi ha detto che non ne sapeva di quello che faceva sua madre e che le avrebbe parlato per dirle di non frequentarla piu. Poi tempo dopo ho rivisto questa ex con amici del mio fidanzato e lei ha fatto una scenata a lui come se l'avesse tradita e non gli ha parlato. Naturalmente il mio ragazzo si è dedicato a me tutta la sera. Ho chiesto spiegazioni e mi ha detto che lei era una che soffriva di ansia e che era bulimica. Io però nella mia testa ero convinta che se lei aveva reagito cosi lui le aveva dato delle speranze. Finché lei non l'ha ricontattato per chiedergli scusa dell'episodio dicendogli che lei non era abituata a vederlo con un'altra e lui mi ha riferito questo e io ammetto di aver perso la pazienza perché comunque tra l'altro voleva portarmi a un pranzo di una associazione dove ci sarebbero stati i suoi genitori con la madre rimasta amica della ex e ho rinunciato per non incappare in situazioni imbarazzanti davanti a tanta gente. Ammetto che per un periodo volevo lasciarlo e lui a quel punto ha parlato con sua mamma e inoltre la ex alla fine si è trovata un altro e vive lontano ora per lavoro. Il problema è che credevo di esserci passata sopra ma cosi forse non è perché non mi fido spesso di lui anche se fa di tutto per dimostrare di essere serio. io ancora in dei momenti penso a questo "peccato originale" della nostra relazione e mi viene ansia e ora che siamo una coppia ufficiale sono abbastanza in crisi perchè non riesco a dargli affidamento perché è come se non fosse in grado di rispettarmi perchè gli rimprovero che lui in certe situazioni imbarazzanti non mi ci doveva mettere. Premetto che l"ho conosciuto dopo aver passato un anno molto difficile in cui avevo perso la mamma per un tumore e il mio fidanzato di allora (era partito in thailandia con gli amici mentre ero con mia mamma terminale lamentandosi del fatto che non ero molto affettuosa e presente con lui cosa che mi ha fatto veramente perdere fiducia nel genere maschile). Inoltre ho avuto anche una breve relazione con un ragazzo che pian pianino mi aveva conquistata (dopo la perdita di mia mamma non volevo ragazzi) ma che mi aveva lasciata per tornare con la ex che nel mentre si era rifatta viva nonostante io gli volessi dare delle chances. In tutto questo ho anche portato avanti gli studi non semplici di medicina e avendo un padre anziano (ha 81 anni e io ne ho 26) purtroppo ho dovuto fare un po" la parte dell'"adulta" di casa perché ha avuto un crollo. In tutto questo il mio fidanzato mi ha risollevata e mi offre sempre una spalla nei momenti di sconforto. Però ogni tanto ho come delle crisi in cui vorrei lasciarlo perché lo ammetto ho il terrore della relazione perchè sento di non potermi fidare... e in queste crisi ultimamente piu forti gli dico cose orribili e gli rinfaccio il fatto che lui non avesse preso una posizione chiara con la ex e la madre all'inizio fin da subito mentre io con i miei ex ho sempre chiuso in maniera netta. Questo accade da quando mi è capitata a distanza di mesi dall'evento (lo so che facebook è una cosa stupida) una foto di una giornata di beneficenza della associazione di cui fanno parte il mio ragazzo la ex e la madre di lui (lei mi ha sempre sparlato di questa ragazza e infatti non capisco questa ambivalenza) in cui i tre erano insieme quasi abbracciati nell'intento di bere dei del the. Io l'ho fatta notare e mi sentivo cosi sconfortata che volevo lasciarlo ma lui mi ha supplicata di restare con lui e l"ha fatta rimuovere. Io sono sicura che lui mi ami veramente ma ammetto di essere insicura. Ma non so piu come fare a gestire questa insicurezza che non mi permette di lasciarmi andare e che mi porta a scaricare sul mio fidanzato degli accessi di rabbia dei quali poi mi vergogno profondamente. Scusate la lunga spiegazione.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 2 NOV 2017

Gentile Nico,
lei ha vissuto molteplici eventi dolorosi ed emotivamente forti: la perdita della madre in primis, relazioni di coppia poco soddisfacenti con scarso sostegno emotivo etc.
La fiducia è un aspetto molto importante nella coppia, è come se lei avesse perso questa fiducia in se e nell'altro.
Provi a concentrarsi sul proprio benessere, si ritagli degli spazi personali per fare attività che le creano soddisfazione e piacere.
Inoltre per elaborare questi vissuti intensi a livello emotivo le consiglierei un percorso psicologico mirato per uscire da questa situazione di stallo.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Donatella Costa


Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2691 Risposte

2217 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 NOV 2017

Salve Nico.
Credo che l'insicurezza di cui lei parla, non derivi solo dalla ex del suo compagno, ma soprattutto da fatto che dopo la morte di sua madre il suo moroso di allora poi l'ha lasciata mentre lei affrontava un momento molto delicato.
Questa rottura da parte del suo ex di allora....a mio avviso....le ha creato una insicurezza nel genere maschile, che la attuale ex del suo moroso ha riportato a galla.
Ha mai parlato con il suo compagno di quell'episodio....e di come questo possa essere la causa scatenante della sua rabbia e gelosia ogni volta che il suo moroso incontra la sua ex?
Le suggerisco di valutare un breve percorso psicologico per cercare di affrontare e superare questa sua insicurezza.
Un caro saluto.
Dott Betti Giuseppe

Dott. Giuseppe Betti Psicologo a Bologna

85 Risposte

36 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 NOV 2017

Gentile Nico, nella sua lunga spiegazione ha descritto una serie di situazioni negative, pensanti e dolorose. Su tutto questo ha avuto, e probabilmente avrebbe potuto avere, poco controllo. Quello che manca è cosa fa lei, ogni giorno, che le piace. Provi a convogliare alcune delle sue energie su una cosa divertente, una al giorno. Scopra quanto le piacciano queste cose e come si sente piacevole, bella, affascinante e spensierata quando le fa. Potrebbe scoprire come la vede il suo ragazzo e rendersi conto che le preoccupazioni riguardo all'altra non hanno motivo di esistere. O potrebbe scoprire che lei merita qualcosa di meglio di un uomo con cui non riesce a sentirsi bene come vorrebbe. Buona giornata!

Daniela Magrì Psicologo a Roma

93 Risposte

38 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24200

domande

Risposte 86900

Risposte