Insicurezza aiuto

Inviata da Elena · 19 dic 2016 Autostima

Ciao sono una ragazza di 24 anni il mio problema è quello che ho paura di lavorare o meglio sbagliare. Ho fatto tanti lavori ma alla fine si sono.rivelati un disastro perché i titolari delle attività mi hanno mandato via non ritendomi all altezza di questo lavoro ovvero la barista. Io ogni volta che andavo a lavorare mi trovavo in uno stato di ansia panico non ero mai tranquilla è come se avessi paura delle persone che venivano al banco non riuscivo a essere spigliata e per quanto io mi sforzarsi non andava bene i miei titolari si lamentavano del fatto che io non sorridessi mai che non parlavo facevo uno sbaglio si arrabbiavano come giusto che sia però io mi sentivo un incapace soprattutto quando mi dicevano vai a fare.altre.cose perché non mi ritenevano capace di stare dietro al banco della pasticceria a volte mi veniva da piangere anche sul lavoro ma mi trattenevo ho mostrato sicuramente la mia debolezza di non essere sicura di quello che faccio è mi ha dato terribilmente fastidio verso me stessa. La cosa che mi metteva ansia era quella di essere guardata e giudicata da tutti soprattutto dai miei titolari, io non capisco perché ogni cosa che faccio va a finire male forse per me questo lavoro è troppo difficile? Non so più da che parte andare , non sono mai stata una persona molto estroversa ma ho voluto provare anche per aiutarmi a superare l insicurezza e la timidezza ma non ci sono mai riuscita. Non so cosa fare. A breve avró un colloquio ma ho paura che vada di nuovo male non voglio più fallire.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 DIC 2016

Carissima Elena,
il disagio che provi è palese ma credi, tante persone, almeno una volta nella vita, hanno provato le tue stesse sensazioni. Comprendo bene il tuo timore nel dover affrontare, a breve, il prossimo colloquio dopo ciò che hai vissuto. Mi sento di dirti di provare a non viverlo come un momento in cui, per l'ennesima volta, verrai giudicata in maniera negativa. Sono convinta che possiedi tante qualità positive ma che, per prima tu non riesci a vederle e poi, non permetti nemmeno agli altri di farlo. A volte, alcuni lavori semplicemente non fanno per noi; prova altro. Se hai compreso che il contatto con la gente, in questo momento, non fa per te, sperimentati in qualcosa di diverso, senza forzarti di essere ciò che non sei. Ti suggerisco di non "generalizzare" troppo le esperienze negative precedenti,magari chiedi aiuto ad uno psicologo per migliorare l'immagine che hai di te stessa e ciò che mostri agli altri. Solo così potrai davvero comprendere chi sei e cosa vorrai fare "da grande". Sii fiduciosa.
In bocca al lupo,
Un caro saluto.
Dott.ssa G.Ruggeri

Dott.ssa Gabriella Ruggeri Psicologo a Messina

59 Risposte

73 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 DIC 2016

Gentile Elena,
come anche tu hai ben capito, sei una ragazza insicura, introversa e timida.
Il problema è questo e probabilmente produce ripercussioni negative a 360 gradi e non già soltanto sul lavoro.
Per superare un problema simile occorre acquisire più autostima, struttura, assertività, capacità comunicative e competenze sociali.
Queste qualità non si possono improvvisare nonostante la tua buona volontà ma richiedono un adeguato lavoro di psicoterapia.
Pertanto dovresti deciderti a contattare un bravo terapeuta.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20219 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 DIC 2016

Buongiorno Elena,
da quello che dice probabilmente il tipo di lavoro in sè non sembra essere il fattore scatenante; questioni più delicate riguardano invece la stima che ha di sè stessa e la paura di fallire. Penso che obbligarsi a fare delle cose non possa aiutarla visto che andrebbero a generare solamente uno stato di tensione tale da portarla a sbagliare con un ennesimo vissuto di fallimento. Più utile potrebbe essere cercare di riflettere da quando sono iniziati questi timori e se ci sono alcune situazioni in cui non sono presenti così da provare ad affrontare situazioni in cui può riuscire anzichè fallire.
Buona giornata.
Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Dott. Daniele Regini Psicologo a Albano Laziale

134 Risposte

77 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 DIC 2016

Buongiorno Elena
la tua bassa autostima influisce inesorabilmente sulle tue attività e rende il confronto con gli altri un momento di ansia, quindi senso di inadeguatezza.
La probabilità che i tuoi fallimenti si ripetino dipende solo da te: tanto più riuscirai a credere in te stessa e nelle tue capacità, tanto più il tuo atteggiamento lavorativo (e non) migliorerà. Per far questo, però, devi capire come mai hai strutturato questa dinamica e quali sono le motivazioni profonde sottostanti.
Ti consiglio di rivolgerti ad uno psicoterapeuta (psicodinamico).
Cordialmente

Dr.ssa Cristina Giacomelli
Lanciano (CH) - Pescara

Dr.ssa Cristina Giacomelli Psicologo a Lanciano

294 Risposte

555 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 DIC 2016

Cara Elena,
mi sembra che la Sua difficoltà abbia a che fare proprio con il senso di adeguatezza, con il timore di fallire e di sentirsi giudicata. É qualcosa che rimane confinato all'ambito lavorativo o che si fa sentire anche in altre aree della sua vita?
Cosa la porta o l'ha portata a temere di non essere all'altezza delle situazioni? Cosa fa di solito in questi casi?
Penso sarebbero questioni interessanti da approfondire, magari in una terapia personale che la aiuti a focalizzare il motivo di queste insicurezze che poi la portano a vivere con ansia le situazioni in cui si trova.
Rimango a disposizione.
Cordialmente,

Annalisa Anni
Psicologa Psicoterapeuta Padova

Dott.ssa Annalisa Anni Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Padova

505 Risposte

923 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 DIC 2016

Cara Elena,
Sembrerebbe un problema di insicurezza, di assertività e fiducia in se stessi..
Questi sentimenti si manifestano prevalentemente nella sfera lavorativa, o anche altrove?
Il consiglio che mi sento di darle è quello di contattare un terapeuta della sua zona e pensare ad un percorso individuale che possa aiutarla ad affrontare il tutto.
Sono fiduciosa!
Resto a disposizione per ogni cosa.
Un caro saluto!

Dott.ssa Marilù Altavilla Psicologo a Ceglie Messapica

110 Risposte

73 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86900

Risposte