Insicura sul mio futuro

Inviata da Ilaria · 9 dic 2015 Autorealizzazione e orientamento personale

Buongiorno a tutti.
Il mio problema riguarda il mio futuro. L'anno scorso decisi di intraprendere il percorso universitario di Servizio Sociale. Non perché realmente mi interessasse, anche perché io dopo la maturità avevo tutt'altri progetti (volevo lavorare a Londra o in un'altra città all'estero come ragazza alla pari). Scelsi questa facoltà perché mi incuriosivano le materie, ma non sapevo a cosa portava realmente. Già all'inizio della carriera universitaria sorsero i primi dubbi ma decisi di continuare. Ho continuato tutto il primo anno cercando di immaginarmi nella professione che portava quella facoltà. A giugno sono crollata, non la sentivo più mia, nonostante le materie mi piacessero. Così ho deciso di cambiare facoltà: Lingue. Qui è successo il patatrac, ho iniziato ad avere grandi attacchi d'ansia quando mi recavo in facoltà, ho paura, poi sono caduta in depressione (me l'ha detto uno specialista) perché adesso mi sento un fallimento, ho sempre paura e non ho voglia di uscire, ho sempre una sudorazione eccessiva alle mani, e penso continuamente alla facoltà che ho lasciato ed è come se il mio corpo mi suggerisse che non dovevo lasciarla. Adesso non so cosa fare perché mi sento sempre così giù e anche se trovassi un lavoro avrei paura di non saperlo svolgere a dovere.
Non so cosa fare!
Vi ringrazio in anticipo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 19 DIC 2015

Gentile Ilaria,
sei effettivamente in una grande confusione. Infatti dici che le materie che studiavi ti piacevano e nonostante ciò hai voluto fermarti per quel primo percorso di studi.
Poi hai cambiato per lo studio delle lingue perchè presumibilmente lo ritenevi più congeniale ad un possibile futuro lavoro e sei crollata definitivamente rimpiangendo la prima opzione!
Di sicuro, in questo crollo, oltre e insieme alla confusione, c'è anche un calo del tono dell'umore, mancanza di autostima e autoefficacia e una notevole ansia con fenomeni psicosomatici.
Il consiglio è di intraprendere una psicoterapia preferibilmente cognitivo-comportamentale per riacquistare fiducia e fare una scelta più ponderata riguardo agli studi.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7190 Risposte

20438 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 DIC 2015

Salve Ilaria,

avere dei dubbi è legittimo. Errare è umano.
Non ci dovrebbe essere colpa in nessuna delle due situazioni descritte. A meno che non si verifichino in persone che abbiano già insiti alcuni problemi legati alla fiducia in se stessi, e quindi alla determinazione rispetto i propri progetti, ai propri desideri, ai propri bisogni.
Gli attacchi di ansia, quando non sono causati da problematiche mediche, possono essere interpretati come segnali del corpo che indicano un malessere interiore. Dar voce a questo malessere può aiutare a comprendersi ed affrontare se stessi e la propria vita in modo diverso. Forse è questo che dovresti fare.
Se lo riterrai opportuno, potresti consultare uno psicologo della tua zona che possa darti una mano a fare chiarezza dentro di te.

Buona fortuna,
Michela Vespa
Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dott.ssa Michela Vespa Psicologo a Roma

74 Risposte

295 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 DIC 2015

Buongiorno Ilaria,
a partire da quanto scrive mi pare di capire che lei si trovi in una situazione di incertezza e dubbi sul suo futuro e sulle sue capacità di realizzare i suoi obiettivi. Questo è stato acutizzato dal fatto che, a partire dal suo progetto di vita originario (vivere all'estero in autonomia...), abbia dovuto modificare il suo percorso in funzione di alcuni fattori anche legati alla situazione lavorativa attuale, e abbia deciso di studiare prima in una facoltà che la interessava maggiormente e poi in un'altra che invece non la soddisfa e ha generato in lei sintomi ansiosi di evitamento e un umore depresso. Considerati questi aspetti, credo possa esserle utile valutare la possibilità che questa condizione di disagio attuale sia stata in parte causata da un allontanamento rispetto ai suoi reali desideri : il corpo pertanto le invia dei segnali che richiedono una attribuzione di senso, e che vanno al di là del meramente fisico. Qualora lo ritenesse opportuno, potrebbe avvalersi dell'aiuto di uno psicologo/psicoterapeuta per fare il punto della situazione sul suo percorso di vita, rifocalizzarsi per quanto possibile sui suoi desideri più genuini, valutare le sue aspettative e fantasie rispetto al suo futuro e consentirle di trovare una strada attraverso la quale giungere ai suoi obiettivi e sentirsi più gratificata e tranquilla.
Un saluto

Dott. Alberto Idone Psicologo a Torino

34 Risposte

106 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 DIC 2015

Cara Ilaria,
tutti i sintomi riconducibili all'ansia non vanno mai sottovalutati.
Ci parli di uno specialista che, a sua volta, ti ha parlato di depressione. Che specialista era e cosa avete fatto per superare questa fase?
Ti consiglio, sopratutto per quanto riguarda i sintomi e le sensazioni da te descritte, di rivolgerti ad uno psicologo/psicoterapeuta nella tua città che possa aiutarti a comprendere quanto stai vivendo e a superare questo momento.
Un caro saluto,

Dott.ssa Valentina Mossa - Torino

Dott.ssa Valentina Mossa Psicologo a Torino

159 Risposte

289 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17600

psicologi

domande 26400

domande

Risposte 91950

Risposte