Innamorato di un amico

Inviata da marco il 4 apr 2016 10 Risposte  · Omosessualità

Salve,
ho 22 anni e credo di aver capito di essere omosessuale già da qualche anno: non è stato difficile accettarlo dentro di me, sicuramente mi sono preso molto tempo. Mi risulta però difficile condividere questo fatto con gli altri: sono riuscito per adesso a confidarmi con solo un amico e il motivo che mi ha spinto a farlo è stato il mio innamoramento con un compagno di università. Non mi era mai capitato di provare emozioni così forti verso nessuno e il fatto di vederlo tutti i giorni mi mette in difficoltà: lui è fidanzato da due anni (con una ragazza), ma nonostante questo ha con me degli atteggiamenti abbastanza ambigui (notati anche da altri) e inoltre so per certo che ha avuto esperienze omosessuali di recente. Non so come comportarmi dal momento che sicuramente la sua presenza e vicinanza è per me un fatto molto positivo, ma tutta questa situazione mi spaventa parecchio.

ragazza , difficoltà

Miglior risposta

Gentile Marco,
il fatto che la tua sembra essere una omosessualità egosintonica è già positivo perchè ti evita conflitti interiori relativamente al tuo orientamento sessuale.
Tuttavia, sei in difficoltà perchè provi attrazione per un compagno di Università che, stando a quello che dici, potrebbe essere bisessuale.
Dunque, ti devi chiedere come ti fa sentire l'eventualità di avere al tuo fianco un compagno bisessuale ( a meno che non si tratti di una "copertura" il che, comunque,non facilita le cose).
Se questa eventualità non ti fa sentire bene, ti suggerisco di lasciar perdere tanto più che non è iniziata ancora alcuna storia e quindi non ci potrà nemmeno essere una sofferenza annessa ma solo una rinuncia, dettata, a mio avviso, dal buon senso.
Se non condividi il mio pensiero ma anche se lo condividi, puoi approfondire la questione in qualche colloquio clinico dal vivo con qualche altro psicoterapeuta.
Cordiali saluti.
Dr.Gennaro Fiore
medico-chirurgo,
psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

in psicologia è oramai assodato che ogni persona sia attratta da altre sia dello stesso sesso, sia del sesso opposto, l'importante - per definire al meglio la propria identità sessuale - è capire di che tipo di attrazione si tratta. Esistono infatti moltissimi studi sull'attrazione interpersonale, che può sia sottendere un coinvolgimento emotivo legato all'attrattiva sessuale, sia non legato ad essa. Questi risultati sono riassunti e illustrati nel mio libro Sesso e Attrazione, e in questo caso è molto importante analizzare, appunto, qual è nello specifico il suo grado di attrazione nei confronti del suo amico affinchè le sia possibile farsi un'idea più precisa della tipologia di rapporto che intercorre tra voi due

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

27 APR 2016

Logo Dott. Eugenio Flajani Galli Dott. Eugenio Flajani Galli

7 Risposte

5 voti positivi

La cosa impottante è quella che hai accettato la tua omosessualità come fatto che rientra nella più assoluta normalità.Questo ti pone nelle condizioni di sviluppare la tua vita sentimentale secondo le tue desiderata.L,innammoramento per il compagno di studi è quello che oggi polarizza le tue attenzioni;è unbisessuale e come tale dfficile da trattare.Il mio consiglio è quello di lasciar fare al tempo.
dr.Luciano Di Rienzo

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

25 APR 2016

Logo Luciano Di Rienzo Luciano Di Rienzo

81 Risposte

26 voti positivi

Caro Marco,
ciò che sta vivendo potrebbe dipendere dal fatto che lei stia maturando, non solo a livello fisiologico ma anche psicologico; il che implica porsi delle domande più profonde circa la propria natura, anche quella sessuale. È bello che lei dica che dentro sé sappia di essere omosessuale, e questo è davvero importante, ma la sua preoccupazione nasce dal possibile rapporto con un ragazzo che, si le piace, ma non so dimentichi, è già impegnato. Mi sento, pertanto, di consigliarle di affidarsi ad un/a collega psicologo/a che possa aiutarla ad approfondire alcuni aspetti della sua sfera emotiva e sessuale, permettendole di riflettere anche su questa situazione che sta vivendo. Per qualunque informazione o chiarimento rimango a sua completa disposizione.
Un caro saluto.
Dott.ssa Gabriella Ruggeri(Messina)

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

15 APR 2016

Logo Dott.ssa Gabriella Ruggeri Dott.ssa Gabriella Ruggeri

59 Risposte

73 voti positivi

Caro Salvo, mi sembra che nonostante la paura che comprensibilmente puoi provare, tu stia cercando di gestire la situazione che ti preoccupa per "gradi", entrare in contatto e familiarizzare con i vissuti legati alla scoperta della tua omosessualità, ricercare la condivisione di questi con persone fidate,esplorare i sentimenti che stai maturando.Quanto alla persona per cui provi questi sentimenti, mi sembra che tu ti stia ponendo da un lato con curiosità verso la possibilità che questa persona, quale che sia la sua condizione sentimentale, contraccambi il tuo interesse e dall'altro con una prudenza protettiva in due direzioni, verso l'altro che non vuoi perdere, ma contermporaneamente verso di Te. Detto questo non ci sono soluzioni "giuste" o "sbagliate", quello che decidi soddisferà una parte di te e ne metterà sempre in crisi un'altra,perchè così è il mondo dei sentimenti, si mette sempre a rischio qualcosa e bisogna ascoltarsi attentamente e capire quali rischi si è disposti a correre.Posso dirti però che soffocare quello che senti senza poterlo gestire nella realtà e nel rapporto con l'altro potrebbe amplificare i tuoi vissuti e la percezione dei tuoi stati d'animo allontanandoti da un piano di realtà e di possibilità.Per essere più precisa, troppa prudenza se da un lato ti protegge, dall'altro potrebbe inquinare la relazione con la persona che ti piace, riempendola di non detti ed ambiguità e l'ambiguità aumenterebbe la confusione, tua ma forse anche dell'altro. Prova in un'ottica protettiva di te ma anche assertiva, a fare quello che stai già facendo, conoscere meglio la persona che ti interessa e valutare se, indipendentemente dalle esperienze che ha avuto e dalla situazione attuale in cui si trova, contraccambia il tuo interesse.Ti abbraccio

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

14 APR 2016

Logo Dottoressa Marika Giovani Piscologa  Psicoterapeuta Dottoressa Marika Giovani Piscologa Psicoterapeuta

11 Risposte

7 voti positivi

Buongiorno Marco,
accettare la propria sessualità, senza cercare di opporvisi è già un passo importante, e parlarne con altri, confidarsi, è sicuramente un utile strumento di comprensione di sé.
La sessualità è un argomento importante, che assume un valore sociale al di là delle sue caratteristiche pulsionali. Freud ha sottolineato come la libido nasca per natura slegata dall’oggetto, nel senso che la pulsione sessuale rivolta ad una persona dello stesso sesso ha pari forza e pari dignità di quella legata ad una persona dello stesso sesso. L’uomo, afferma infatti lo psicoanalista, è per natura bisessuale. La difficoltà sta nell’accettare tale realtà, nel farla propria e nel vivere di conseguenza. Per questo ritengo importante, più che analizzare il caso specifico di cui parla (il suo collega universitario), un tentativo di analisi personale, di comprensione del livello di autonomia e di libertà che pensa di avere nei confronti di canoni che appartengono al mondo esterno, al sociale. Per questo potrebbe essere utile il confronto con una figura competente che possa sostenerla in questo difficile ma importante cammino di scoperta e accettazione di sé.
Cordiali saluti

Studio Dr. Gramaglia

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2016

Logo Gramaglia Dr. Giancarlo Gramaglia Dr. Giancarlo

260 Risposte

104 voti positivi

Gentile Marco,
comprendere se stessi non è cosa facile e l'omosessualità, oggi certamente più accettata socialmente, è ancora avvolta in un'aura densa di tabù. Credo quindi che l'esserti preso del tempo sia stata cosa saggia, ma credo altrettanto che ormai i tempi siano maturi per potere esporti un po' di più.Vi sono sensazioni ed emozioni che passano da psiche a psiche, e, se non si è persone costantemente avventate e troppo egocentrate (del tipo: sicuramente mi ama e mi desidera perché io l'amo e desidero), è raro sbagliarsi sui messaggi che il prossimo ci invia. Nondimeno è possibile che la prudenza, peraltro garanzia di rispetto e intelligenza, sia patrimonio sia tuo che della persona da cui ti senti attratto. I consigli non sempre sono opportuni, ma in questo caso a supporto della tua nascente capacità di accettazione di te e della tua inclinazione affettivo-sessuale, mi sento di suggerirti di non abbassare più lo sguardo di fronte agli atteggiamenti del tuo amico ma di corrisponderli, soprattutto con sguardi altrettanto diretti e lasciando perdere ogni ritrosia e paura. Uno sguardo, un sorriso, una stretta di mano, un abbraccio, a volte sono più eloquenti di mille parole e poi......da cosa nasce cosa e non necessariamente per la vita.

un saluto cordiale

Dott.ssa Giuseppina Cantarelli
Parma

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2016

Logo Dott.ssa Giuseppina Cantarelli Dott.ssa Giuseppina Cantarelli

191 Risposte

633 voti positivi

Caro Marco
è molto positivo il fatto che tu ti sia preso del tempo con te stesso per accettare come sei e per poter partire senza grossi conflitti alla scoperta della tua sessualità e dei sentimenti.
Posso anche comprendere che tu lo abbia comunicato ad un solo amico fidato in quanto anche, in questo caso, per scoprirti in modo più ampio ci vorrà del tempo.
Intanto un'altra cosa bella è che ti sei innamorato.
Ora però non fare di questo sentimento un tormento e una gabbia che ti incupisca; cerca di viverlo con spontaneità.
Stai aperto, coltiva l'amicizia con quel ragazzo, sviluppa un rapporto e magari potrai essere corrisposto, chissà!
In ogni caso tu non chiuderti e stai sereno, hai tempo per le relazioni e per concretizzare l'amore.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

8 APR 2016

Logo Dott.ssa Silvana Ceccucci Dott.ssa Silvana Ceccucci

3084 Risposte

6669 voti positivi

Gentile Marco,
Quando si scopre se stessi e ci si inizia ad accettare si comincia un percorso personale. Mi sembra una situazione complicata la sua che avrebbe bisogno di un tempo per discuterne vis a vis perché non è solo di amore che si parla, ma di incertezza, dubbio e di riuscire ad avere l'oggetto d'amore che si desidera. Ho l'impressione che gioverebbe molto di colloqui che mirino a fare chiarezza su ciò che vuole e desidera. Mi sembra che lei sia in un momento di vita orientato alla scelta e spero lo affronti nel miglior modo possibile.
Cordialmente
Dott.ssa Arianna Sirolli

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

6 APR 2016

Logo Studio di Psicologia e Psicoterapia Dr.ssa Arianna Sirolli Studio di Psicologia e Psicoterapia Dr.ssa Arianna Sirolli

8 Risposte

10 voti positivi

Salve Marco,
esplicitare la propria omosessualitá con altri non è facile, perció penso che giá confidarla al tuo amico sia stato un passo importante. Prenditi il tuo tempo, senza fretta, per vedere come evolvono le cose con il tuo compagno di universitá e ricorda che dichiarare la propria omosessualitá agli altri non è un fatto che ha una data di scadenza. Ti suggerisco di parlarne ad altri quando ti sentirai pronto tu. Inoltre presta attenzione alle sensazioni positive che ti evoca lo stare con il tuo compagno di universitá, perché, al di lá dei giudizi che gli altri potranno dare, credo che l'importante sia in primis stare bene e gioire dei momenti e situazioni positive che ci capitano.
Se pensi che ti possa essere utile, parlane con uno psicologo della tua zona.
In bocca al lupo per tutto.

Cordiali saluti,

dott.ssa Elisa Canossa, psicologa e psicoterapeuta

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 APR 2016

Logo Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia

712 Risposte

2115 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Omosessualità: ho 19 anni e mi sono innamorato del mio amico

9 Risposte, Ultima risposta il 08 Dicembre 2013

Sono innamorata del mio migliore amico gay AIUTO!!

3 Risposte, Ultima risposta il 03 Marzo 2018

Innamorata del mio migliore amico

4 Risposte, Ultima risposta il 18 Ottobre 2016

Innamorato perso del mio migliore amico

2 Risposte, Ultima risposta il 12 Gennaio 2014

Paura e gelosia per il mio amico, sono innamorato

1 Risposta, Ultima risposta il 05 Febbraio 2014

Non voglio allontanarmi dal mio amico

5 Risposte, Ultima risposta il 25 Gennaio 2014

È solo un amico?

4 Risposte, Ultima risposta il 14 Ottobre 2016

Come posso sapere se piaccio al mio amico?

3 Risposte, Ultima risposta il 16 Dicembre 2017

Fidanzata da 6 anni ma attratta dal suo amico

1 Risposta, Ultima risposta il 31 Maggio 2016