Inizio scuola e nascita di sorellina

Inviata da Ambar · 27 mag 2021

Buongiorno tra 10 giorni circa devo partorire la mia seconda figlia,finora non ho mandato il mio primo figlio a scuola che doveva iniziare a settembre causa covid e altri rischi in cui potevo incorrere. Ho chiesto alla scuola se la settimana prossima possono prenderlo giusto un po’ prima di partorire (scuola privata) e mi hanno detto di sì. Io lo vorrei mandare solo perché così socializza con bambini poiché è L unico della famiglia e poi non vorrei che a settembre si sentisse escluso . Non so se è una cosa giusta o è meglio aspettare settembre. Consigliatemi per piacere. Grazie in anticipo e buona giornata

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 MAG 2021

Buongiorno Ambar,
mandarlo a scuola in concomitanza con la nascita della sorellina lo farebbe sentire escluso, sì.
Escluso dalla nuova dimensione che verrebbe a crearsi, e nella quale lui ha il bisogno di esserne coinvolto il più possibile..e cioè la sua famiglia, con un membro in più.
Non è mandandolo a scuola in questa fase così delicata che si espleterà il suo bisogno di socializzazione.
Mi interrogherei piuttosto su quelle che sono le reali necessità del piccolo e quelle, invece, sue.
Se il bambino vivrà serenamente questa fase di inclusione e socializzazione in famiglia, vedrà che anche settembre vivrà meglio l'ingresso a scuola e l'interazione con i suoi pari.
Resto a disposizione.

Un caro saluto,
Dott.ssa Veronica Di Pasquale

Dott.ssa Veronica Di Pasquale Psicologo a Taranto

3 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2021

Gentilissima Ambar,
quanti anni ha suo figlio?
La nascita di una sorellina è un evento molto importante e impattante non solo per voi genitori, ma anche per il fratellino che si troverà a dover accogliere la nuova arrivata e in qualche modo dividere con lei i genitori che fino ad ora si sono dedicati solo a lui.
Anche l'inserimento nella scuola è un evento molto importante, che richiede per il bambino un forte spirito di adattamento, una nuova routine e la socializzazione con le maestre e i compagni. Insomma, questi due cambiamenti, se concomitanti, potrebbero far scaturire nel bambino un'ansia di abbandono che richiederebbe anche in voi genitori uno sforzo e un'attenzione maggiore.
Se possibile le consiglio, durante i giorni di ricovero in ospedale, di lasciare il bambino con persone a lui care, quali il padre, o i nonni o qualche altro adulto di riferimento e di lasciare il grande evento dell'inizio della scuola a settembre quando il bambino avrà trovato un equilibrio nel nuovo assetto famigliare e anche voi.

Rimango a disposizione per un supporto o una consulenza più specifica, anche online.
Saluti e tanti auguri,
D.ssa Alessandra Loru

Dott.ssa Alessandra Loru Psicologo a Quartu Sant'Elena

10 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 MAG 2021

Salve Ambar,
mi pare di capire che il dilemma sia quello di non far sentire "sostituito" suo figlio dalla sorellina in arrivo. Queste gelosie sono però normali tra fratelli e la paura del primogenito di "perdere" l'amore di mamma a favore della nuova nata lo è ugualmente. Che fare allora? Io eviterei di far coincidere l'inserimento del bambino con l'arrivo della sorella, ma proverei, pian piano, a coinvolgerlo in questo meraviglioso evento, lo inviterei a farne parte, per farlo sentire incluso piuttosto che escluso, anche se un po' di gelosia sarà normale. Un'altra cosa che potrebbe provare a fare, siccome lui vedrà che lei sarà occupata principalmente con la sorellina, è cercare di dedicare un po' del suo tempo per fare qualcosa esclusivamente con lui, lasciando, ad esempio, la sorellina al papà, ad altri parenti o a qualcuno di cui si fida e che la possa aiutare.
Coinvolgere suo figlio nell'accudimento della sorella, spiegandogli che anche lui ha ricevuto lo stesso trattamento quando è arrivato, potrà aiutarlo a comprendere come mai la piccolina abbia bisogno di così tante cure e lui no, ma anche di come lui abbia tante possibilità di fare cose nuove e divertente che la sorella non ha.
Abituarlo a stare assieme alla sorella: andiamo tutti a fare una bella passeggiata e a prenderci il gelato, oppure al parco, ecc. Quelle fatte con tutta la famiglia le attività che si ricordano anche da adulti tra fratelli: ti ricordi quella volta che abbiamo... e quell'altra che...
La cosa più importante e rassicurante, comunque, è fargli capire che nel cuore di mamma c'è tanto posto per tutte le persone della famiglia, e passare del tempo esclusivamente dedicato a lui è un modo per farglielo comprendere, e, sono sicuro, che, conoscendo suo figlio, lei già ne ha pensati tanti altri.
Le faccio i miei migliori auguri per la bimba in arrivo e per il futuro.
Buona Vita
Dott. Renato Banino

Dott. Renato Banino Psicologo a Padova

40 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 MAG 2021

Buongiorno, per poterle dare qualche consiglio, è necessario sapere l'età del suo primo genito, che classe frequenta, com'è il rapporto con i compagni. Se non ha mai frequentato quest'anno, non ha mantenuto i rapporti con i compagni di classe e non è una sua richiesta quella di andare a scuola, non vorrei che vivesse la situazione come un allontanamento dalla famiglia per la nascita della sorellina anche perchè provare gelosia per il secondogenito è del tutto naturale tuttavia tale emozione deve essere comunque gestita in modo corretto.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Elena Cutillo

Dott.ssa Elena Cutillo Psicologo a Pavia

48 Risposte

11 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18600

psicologi

domande 29700

domande

Risposte 100950

Risposte