iniziare a vivere sul serio

Inviata da Fabio · 2 gen 2013 Relazioni sociali

buongiorno mi chiamo fabio e ho 20 anni ed essendo abbastanza timido ho molti problemi a relazionarmi con gli altri soprattutto con le ragazze sentendomi solo anche in mezzo ad una folla. Spesso proprio a causa della mia timidezza reagisco male apparendo una persona scontrosa e antipatica anche se in realtà vorrei essere tutto il contrario.
Purtroppo ho pochissima autostima e dopo anche una semplice magra figura inizio con dei viaggi mentali infiniti che mi portano sempre a piangermi addosso e ad ad avere una considerazione di me stesso come un fallito.
Vi scrivo tutto ciò x chiedervi cortesemente di aiutarmi con qualche consiglio per migliorarmi e apprezzare tutto ciò che la vita ci insegna e iniziare appunto a vivere veramente.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 GEN 2013

Gentile Fabio,
il miglior consiglio che le posso dare è di intraprendere un percorso psicoterapeutico che la possa aiutare ad affrontare le sue difficoltà relazionali.

Psicologa - Psicoterapeuta e Grafologa Roma Psicologo a Roma

59 Risposte

85 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 GEN 2013

Buongiorno Fabio,
a 20 anni è normale che si possano avere problemi a relazionarsi con gli altri, in particolar modo con le ragazze, ma questo non vuol dire necessariamente che tu sia timido. Il fatto che tu reagisca male a tutto ciò, apparendo una persona scontrosa e antipatica è sicuramente una modalità che una parte di te utilizza perché le serve ad ottenere qualcosa in quel momento.
L’autostima può salire e aumentare e sicuramente i viaggi mentali infiniti che seguono quelle che tu chiami “magre figure” non aiutano. Concentrati piuttosto su ciò che sai fare bene, su quegli aspetti della tua vita che ti fanno sentire soddisfatto e pensa a cosa ti dici mentalmente quando sei in quelle situazioni positive. Sarà sicuramente un ottimo input per la tua autostima, e per vivere veramente come tu vorresti.
Buona vita. Dr.ssa Ilaria Terrone

Dott.ssa Ilaria Terrone Psicologa Bari Psicologo a Bari

160 Risposte

235 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 GEN 2013

Gent. mo Fabio,

spesso si mettono in atto comportamenti poco congruenti con la situazione che si sta vivendo perché ci si difende da chissà chi e chissà cosa...Probabilmente per timore di mostrare la vera identità, la vera personalità...Ecco, la timidezza non è a mio parere un problema ma spesso e volentieri viene vissuto come tale, perché la società in cui viviamo ci richiede di essere sempre disinvolti, sicuri, invincibili quasi e allora la sensibilità, che è una grande risorsa personale, espressa anche attraverso la timidezza, diventa un demone e una fonte di malessere. Viva più rilassato e inizi ad accettarsi e a piacersi così come. Provi a farlo almeno una volta e sentirà un senso di libertà interiore a cui sarà difficile rinunciare successivamente....

Dott.ssa Roberta De Bellis Psicologo a Gallarate

231 Risposte

136 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GEN 2013

Gentile Fabio,
il suo desiderio di iniziare a vivere sul serio è legittimo e merita di essere realizzato; tuttavia è come se una parte di lei si opponesse a questo desiderio relegandola in una condizione di emarginazione e di scarsa realizzazione di sé. A mio parere la soluzione migliore per lei è rivolgersi ad uno psicologo che possa aiutarla ad elaborare la sua immagine di sé in termini più positivi, a rafforzare la sua autostima e possa supportarla nell'imparare ad essere meno severo e giudicante con se stesso, scoprirà che gli altri sono molto severi di lei! In bocca al lupo e un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

480 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GEN 2013

Buongiorno gentile Fabio,
dal suo scritto emerge come Lei sia in lotta con se stesso, come se Lei è il suo primo giudice severo, pronto a condannarsi per ogni piccolo sgarbo verso una modalità relazionale ideale. Accettarsi significa anche perdonarsi della propria timidezza e perdonarsi della propria modalità goffa di relazionarsi con gli altri. Piano piano inizi a riflettere su questo per poi aprirsi a chiedere aiuto di persona ad uno psicologo.
Validissime le indicazioni dei colleghi prima di me.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2840 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GEN 2013

Caro Fabio,

il più grande consiglio che possiamo darle è di intraprendere un percorso con uno psicologo esperto, in grado di lavorare con lei sulla sua autostima e sulle modalità di gestione dell'ansia/stress.
Le consigliamo di contattare un esperto in coaching, potrà esserle utile.
Buona fortuna

Cordialmente
Studio Chrysalis

Studio Associato Chrysalis Psicologo a Arese

62 Risposte

100 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GEN 2013

Gentile Fabio,
Cambiare il proprio modo di essere e di vivere le proprie esperienze e relazioni è un'impresa tutt'altro che semplice. Non bastano sicuramente semplici consigli per far ciò. Ha mai pensato di intraprendere una breve psicoterapia per comprendere le radici della sua bassa autostima? Forse questa è la via migliore per incominciare a vivere sul serio.

Dott.ssa Maria Luisa Abbinante
Studio Psicologia Eufonia

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GEN 2013

Caro Fabio, come hai detto qui tutto ruota attorno a una mancanza di autostima di base che ovviamente ti rende impossibile vederti come una persona capace a intrattenere relazioni efficaci. Ma l'autostima non è una cosa che si impara a tavolino o da un manuale di istruzioni, bensì implica mettersi in gioco attivamente, preliminarmente scoprendo da cosa deriva questa carenza, come ricostruirla e quindi mettersi davvero in gioco nelle situazioni. Credo che un percorso anche breve con uno psicologo potrebbe esserti d'aiuto

Dott.ssa Chiara Pica - Studio SomaticaMente Psicologo a Grosseto

317 Risposte

380 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GEN 2013

Gentile Fabio, hai detto bene, e cioè che sia arrivato il momento di vivere la vita, e ovviamente per fare ciò occorre sapersi anche relazionare adeguatamente con gli altri, e per fare ciò non basta dare qualche consiglio su internet ma bisognerebbe che tu iniziassi a fare un lavoro interiore e capire qual'è la causa della tua timidezza, per cui ti consiglio di prendere appuntamento con uno psicologo del posto in cui tu vivi ed iniziare così un percorso che ti permetta di conoscere te stesso e quindi di cambiare e crescerein meglio.
Auguri.

Dott.ssa Angela Virone Psicologo a Agrigento

315 Risposte

220 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Relazioni sociali

Vedere più psicologi specializzati in Relazioni sociali

Altre domande su Relazioni sociali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27700

domande

Risposte 95500

Risposte