Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Influenze genitoriali

Inviata da Fiore il 6 dic 2017 Terapia familiare

Gent.li Dottori, sono una ragazza... o meglio donna, di 30 anni... il problema che mi affligge ultimamente, è il rapporto con mia madre, la quale sta cercando in tutti i modi di privarmi della mia relazione. E' ormai quasi un anno che vivo una relazione a distanza con un mio coetaneo, e quando ho messo a conoscenza mia madre della cosa... me ne ha dette di tutti i colori, arrivando persino ad offendere me oltre che lui. Ormai sono costretta a vivere il mio rapporto nascondendomi e non rivelando a lei dei nostri incontri, in quanto una delle ultime volte è arrivata a non rivolgermi più la parola. I motivi sono banali, la distanza (superabile in quanto lui sarebbe disposto a trasferirsi da me) ed il fatto che lei lo reputi brutto, inoltre è convinta che lui non sia adatto a me (l'ha incontrato una sola volta). Ormai sono costretta a vivere nell'ansia della menzogna pur di non litigare con lei o farla stare male (come lei sostiene), sono arrivata ad avere persino paura a dirle quando ci incontriamo. Credo di non fare nulla di male per meritarmi questo astio...sto semplicemente vivendo la mia vita senza intaccare quella di nessuno, tra l'altro io vivo da sola. Il punto è che io non vorrei convincerla a cambiare idea, vorrei semplicemente che lei capisse che la vita è mia, che ormai sono adulta e che non deve essere lei a dirmi cosa fare. la situazione ormai per me sta diventando insostenibile e sta rovinando tutti i momenti belli che vivo con il mio lui ma soprattutto le mie giornate, non faccio altro che pensare a questo problema. E' il caso che io intraprenda un percorso con uno psicologo?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Fiore,
i genitori spesso sono, per parte della nostra vita, gli adulti di riferimento più significativi che abbiamo e il legame che si crea è forte. È certamente fondamentale, però, che questo coinvolgimento emotivo evolva col trascorrere del tempo, fino a riassettarsi in una configurazione relazionale tra adulti, riconosciuti come ugualmente competenti nella gestione della propria vita. Questo equilibrio non appare raggiunto, invece, nel momento in cui la paura di far star male sua madre, e tutto ciò che ne consegue, provoca dei forti stati di malessere in lei, condizionando e limitando la sua legittima libertà ed indipendenza.
Come risposta alla sua domanda, quindi, mi sento di consigliarle di intraprendere un percorso psicologico, per poter affrontare nel modo più efficace questa situazione che lei definisce insostenibile e che le arreca tanto disagio.
Cordialmente,
Dott. Colamonico Damiano

Dott. Damiano Colamonico Psicologo a Torino

643 Risposte

1115 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Fiore,
se vivere da sola significa anche che si mantiene da sola e quindi è indipendente economicamente, questo è un punto a suo favore per reclamare la sua autonomia decisionale relativamente alla sua vita privata.
Quanto al fatto che sua madre non è d'accordo sulla sua scelta sentimentale, dovrebbe chiederle di spiegare meglio le ragioni di questo dissenso non tanto per l'aspetto fisico del ragazzo che non deve piacere necessariamente anche a sua madre o per la distanza che è superabile col trasferimento quanto per l'affermazione generica che lui non sarebbe adatto.
Per essere più tranquilla e preparata nell'affrontare questo confronto con sua madre portando argomentazioni valide, un percorso psicoterapeutico le sarebbe di sicuro aiuto.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6580 Risposte

18427 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Fiore,
se vivere da sola significa anche che si mantiene da sola e quindi è indipendente economicamente, questo è un punto a suo favore per reclamare la sua autonomia decisionale relativamente alla sua vita privata.
Quanto al fatto che sua madre non è d'accordo sulla sua scelta sentimentale, dovrebbe chiederle di spiegare meglio le ragioni di questo dissenso non tanto per l'aspetto fisico del ragazzo che non deve piacere necessariamente anche a sua madre o per la distanza che è superabile col trasferimento quanto per l'affermazione generica che lui non sarebbe adatto.
Per essere più tranquilla e preparata nell'affrontare questo confronto con sua madre portando argomentazioni valide, un percorso psicoterapeutico le sarebbe di sicuro aiuto.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6580 Risposte

18427 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Fiore,
Ha fatto bene a chiedere un parere a professionisti formati nel settore.
Sicuramente è una situazione molto difficile e pesante da sostenere proprio per questa invadenza da parte della sua mamma. Molto probabilmente sua madre non si rende conto della sofferenza che le provoca a lei figlia.
Occorrerebbe aiutare entrambe a gestire in maniera più adeguata la situazione, quindi intraprendere un percorso psicologico è utile. Sarebbe meglio spingere anche la mamma così da farle vedere le cose da un altro punto di vista.
Rimango a disposizione
Dottoressa Chiara Ragno

Dottoressa Chiara Ragno Psicologo a Firenze

14 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Fiore,
Vivi da sola? ...Ok! Non sei sola e la mamma ...come dici tu...esagera!
Dalle la possibilità. ..lascia che il tuo uomo la incontri in più occasioni possibili e...stai a vedere!
Non penso che una persona debba mai escludere l'altra. Però accade spesso che le persone amate vogliano l'esclusiva. Tocca a te costruire ....tenendo le persone che vuoi nella tua vita!
Elisabetta Rizzi

Studio di Psicoterapie Brevi Psicologo a Molfetta

35 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Fiore, visto che questo malessere dura da tempo e non riesce a superarlo e perdi più sta rovinando la sua relazione sentimentale un percorso psicologico le sarebbe utile in modo che lei stessa possa con il tempo costruire dei confine emotivi tra le e sua madre cosicché le parole, le emozioni e i sentimenti di quest ultima non siano così invalidanti per la sua vita. Solitamente questo succede quando la mamma non ha interessi personali e occupazioni importanti e si sente portata via la figlia che invece era la sua relazione principale . In quest ottica sono anche possibili qualche incontro con la madre per aiutarla a distaccarsi e lasciare che la figlia faccia la sua strada.

Dott.ssa Silvia Rotondi Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Roma

125 Risposte

39 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Fiore,
mi dispiace davvero per ciò che vive in questo momento. Lei è una persona adulta ed ha il diritto di scegliere una relazione, ovviamente anche a distanza.
La relazione con la madre le crea notevole disagio, lei non si sente libera di assumersi la responsabilità della propria vita. Il legame è conflittuale, lei si sente dilaniata nella scelta. I pensieri sono sempre rivolti a tale difficoltà, non riesce ad essere serena.
D'altra parte sua madre è una figura importante, lei ha un legame significativo che durerà tutta la vita.
Per migliorare la relazione con se stessa e con la madre, le consiglierei vivamente di intraprendere un percorso psicologico specifico. Questo faciliterà il cambiamento e l'evoluzione della situazione.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2442 Risposte

2061 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15500

psicologi

domande 19050

domande

Risposte 77950

Risposte