Non puoi recarti in nessun centro?
Trova uno psicologo online
Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Infinita tristezza

Inviata da Alina il 25 set 2018 Depressione

Sono una ragazza di 24 anni. Da quando ho 18 anni la mia vita è totalmente cambiata, avrei un sacco di cosa da raccontare, mi sono rivolta a più psichiatri (momentaneamente sono in cura da uno di essi) prendo farmaci da 6 anni antidepressivi e antipsicotici. In un primo momento mi era stato diagnosticato il disturbo borderline di personalità, in seguito il disturbo ossessivo compulsivo e dismorfismo corporeo (rivolto al naso) ho eseguito svariati rinofiller raggiungendo risultati decenti, ma nonostante tutto continuo a stare male, ho sempre creduto che se il naso fosse diventato come avevo sempre desiderato tutto si sarebbe risolto, ma forse mi sbagliavo, resta sempre una sensazione di vuoto di negatività di tristezza una sorta di mal di vivere, sento che la vita è troppo pesante per essere vissuta. Ho paura di restare sola, ho paura del futuro e non mi sento abbastanza forte per poter vivere. Ho pensato spesso al suicidio. Svariate volte mi sn tagliata/graffiata i polsi. Nella vita non sono riuscita a concludere nulla, non ho un lavoro e neppure una laurea. Vivo in un perenne stato di angoscia e anche nei momenti migliori sento sempre come se ci fosse qualcosa che non va come dovrebbe. Una sensazione di angoscia, paura, sconforto, terrore, malessere che non capisco da cosa derivi. Ho sempre pensato fosse il mio naso il problema, adesso col filler è davvero carino(anche se non sono soddisfatta al 100%) ma nonostante ciò il mio malessere rimane. In questi anni ci siamo sempre occupati del disturbo ossessivo compulsivo rivolto al naso. Mi guardo e mi riguardo allo specchio, spesso mi è capitato di svenire mentre mi guardavo (immagino dalla forte ansia). Penso che ci siano duplici problemi in me, da un lato il disturbo ossessivo complusivo, ma sento che c’è dell’altro e non capisco cosa. Sento rabbia e dolore in modo amplificato credo. Vorrei avere un parere. Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Alina, il trattamento farmacologico rappresenta solo un aspetto della cura, la quale dovrebbe comprendere un percorso di psicoterapia per capire come gestire realmente in maniera efficace questo insieme di emozioni e sensazioni. Le auguro una buona giornata!

Dr.ssa Graziella Pisano, psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale. Frattamaggiore (NA).

Dott.ssa Graziella Pisano Psicologo a Frattamaggiore

132 Risposte

3732 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Alina,
oltre a un percorso farmacologico, è fondamentale fare anche un percorso psicoterapeutico. Probabilmente il dismorfismo è nella parte dell'iceberg che si vede fuori dal mare, per cui risolvere il lato estetico non ha risolto il problema all'origine, seppur ha migliorato il rapporto con se stessa. Attraverso un percorso personale può mettere in luce quali sono i fattori che la fanno star male, per cui è costretta a tagliarsi per stare meglio. Indagando quelli, in un luogo sicuro e protetto, potrà con l'aiuto del terapeuta lavorare al vero nucleo.

Cordiali saluti,
dott.ssa Valentina GM Moreas

Dott.ssa Valentina Giovanna Maria Moreas Psicologo a Napoli

20 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16000

psicologi

domande 20700

domande

Risposte 80350

Risposte