Indecisione sul futuro e rimpianti

Inviata da Lorenzo il 29 apr 2019 4 Risposte  · Orientamento professionale

Salve, sono un ragazzo di quasi 23 anni che sta finendo una scuola privata di disegno artistico e grafica. Scuola che prevede molto lavoro da casa, da solo. Quest'ultimo anno sto passando periodi di ansia sempre più grande riguardante il mio futuro. Mi son pentito di aver seguito le mie passioni e di non aver frequentato una facoltà universitaria più concreta perché sento che queste si stanno indebolendo. Potessi tornare indietro mi iscriverei all'università. Sicuramente mi avrebbe aiutato a superare le mie timidezze e a crescere personalmente. Inoltre sento di aver deluso mio padre perché lui ci tiene molto e io non gli ho dato alcuna soddisfazione. Mi chiedo se sia stupido iscriversi adesso all'università, il problema è che non so più cosa mi piace non ho aspirazioni e non voglio abbandonare il luogo in cui vivo(ha tutto: mare, montagna, vita di città e di campagna...). Le mie altre "passioni" sono l'astrofisica, l'inglese, il fitness, la natura...
Pensavo di iscrivermi a scienze motorie o lingue ma mi sento in ritardo, finirei a 26/27 se tutto va bene e dovrei, almeno in parte, chiedere altri soldi a mio padre. Economicamente non stiamo male ma mi sento in dovere di diventare indipendente il prima possibile. Altro problema: ho passato anni chiuso nella mia camera attaccato ai videogiochi, sento di aver perso periodi importanti della mia vita e questa scuola privata non ha aiutato, anzi. Ero un cosiddetto "hikikomori" anche se negavo di esserlo, non guardavo in faccia la realtà, stavo(e tendo a stare) nella mia zona comfort. Il mio più grande rimpianto è quello di non aver praticato sport anche se sono alto 2 metri, 2 metri! Sono un idiota... La palestra mi aiutato molto negli ultimi due anni comunque (ho messo su 20 kg), almeno sul lato fisico non sto male, però devo mangiare tantissimo per mantenermi ed è una spesa. Al momento non riesco e non voglio passare ore sulla mia scrivania a disegnare, vorrei essere più attivo. Non so più dove sbattere la testa, sto impazzendo e non riesco a concludere nulla di decente, ne ho parlato con mia madre ma non riesco a reggere il carattere forte di mio padre che è capace solo di criticare e di farmi sentire inferiore ogni volta che al telegiornale si sente di un ragazzo prodigio che ha avviato un suo business a 16 anni o cose del genere. Mi sento una delusione. Avrei potuto essere tutto ma sono niente. Forse dovrei semplicemente andare a lavorare con il mio diploma. Sono uscito da un istituto tecnico con 80/100, il lavoro non è difficile da trovare anche se non mi piace. A, con le ragazze sono un disastro e il fatto che in foto vengo male non aiuta, anzi credo sia una causa di fondo della mia forte timidezza che si è sviluppata sia dall'età adolescenziale. E ultimamente sto perdendo i capelli, spero sia una cosa passeggera e la sto cercando di curare ma sta mettendo alla prova la mia autostima che è già sottozero. Scusate il poema ma anche se non lo leggerà nessuno sarà pur sempre servito a me per sfogarmi.

Miglior risposta

Buonasera Lorenzo , non credo sia tardi per iscriversi all 'università , se hai dubbi sulla facoltà potresti farti aiutare attraverso un percorso di orientamento ( nei centri per l 'impiego sono presenti ) spesso anche presso le Università. Un lavoretto , anche nel fine settimana per non pesare completamente sulla tua famiglia , potresti cercarlo , ti aiuterebbe per la timidezza . In entrambe le situazioni verresti fuori dal tuo isolamento.

Resto a diaposizione

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Caro Lorenzo, scusa mi mi viene da ridere: 23 anni? Hai ancora la vita davanti! Io mi sono laureato a quasi quarant'anni, seguendo la mia passione per la psicologia! Il problema è che sembra tu non abbia le idee molto chiare, anche se i tuoi interessi sono molteplici. Per questo ti sarebbe molto utile intraprendere un percorso di orientamento professionale. Ci sono Centri specializzati; uno psicologo generico non è sufficiente. Potresti scoprire cose molto interessanti su di te. Un cordiale saluto
dr. Leopoldo Tacchini

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2019

Logo Dott. Leopoldo Tacchini Dott. Leopoldo Tacchini

718 Risposte

299 voti positivi

Gentile Lorenzo,
credo che lei abbia centrato il problema quando dice che non sa più cosa le piace e non ha aspirazioni.
Effettivamente, il rischio è che inizia qualcosa che la appassiona e poi in seguito perde la motivazione iniziale come è già accaduto.
E' come se le potesse andare bene tutto e niente e quindi il vero problema è l'indecisione che si aggancia al basso livello di autostima come ha lei stesso compreso e ammesso alla fine della sua mail.
In conclusione, teoricamente lei può fare qualsiasi cosa ma praticamente non fa niente a causa di questa incapacità decisionale e di questo conseguente malessere psicologico.
Pertanto è consigliabile un percorso di psicoterapia come possibilità per sbloccare la situazione.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio dio Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2019

Logo Dott. Gennaro Fiore Dott. Gennaro Fiore

6377 Risposte

17837 voti positivi

Gentile Lorenzo,
comprendo il disagio tuttavia chiudersi in se stesso non aiuta. Tutto ancora è possibile, potresti pensare di frequentare un percorso universitario on line e nel frattempo trovare un lavoretto per sostenerti economicamente. Un percorso psicologico in ogni caso potrebbe aiutarti a chiarirti e sostenerti in questo momento di difficoltà, il tempo perso può essere recuperato! Comincia da ora...
Resto a disposizione
Dr.ssa Donatella Costa

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2019

Logo Dr.ssa Donatella Costa Dr.ssa Donatella Costa

2395 Risposte

2031 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Indecisione cronica università e futuro

1 Risposta, Ultima risposta il 20 Giugno 2019

Paura, ansia, indecisione sul futuro

8 Risposte, Ultima risposta il 17 Settembre 2017

Indecisione sul futuro

10 Risposte, Ultima risposta il 11 Febbraio 2016

Indecisione e paura del futuro

4 Risposte, Ultima risposta il 09 Luglio 2018

come posso evitare questi rimpianti?

3 Risposte, Ultima risposta il 27 Febbraio 2018

Ho il rimpianto di non aver tentato medicina e mi sta uccidendo.

3 Risposte, Ultima risposta il 05 Febbraio 2019

Indecisione su scelta facoltà

3 Risposte, Ultima risposta il 16 Agosto 2016

Indecisione e problematica di coppia

3 Risposte, Ultima risposta il 12 Ottobre 2015

Indecisione senza via d'uscita

5 Risposte, Ultima risposta il 26 Luglio 2018