Incapacità di amare della mia ragazza (o ex)

Inviata da Pietro · 3 apr 2018 Terapia di coppia

Salve, sono un ragazzo di 23 anni e di recente, non per mio volere, ho chiuso una relazione con una ragazza di tre anni più giovane con la quale siamo stati insieme 4 anni. La causa della rottura è lei, stata adottata non proprio da piccola (8-9 anni) ha vissuto l'adozione come un trauma e non ha mai avuto un buon rapporto coi suoi genitori adottivi. Noi ci conosciamo sin da piccoli in quanto i nostri genitori "si sono cresciuti", quindi più o meno già ci conoscevamo e quando ci siamo messi io sapevo già quali problemi avesse. Con gli anni benché le venissero affiancati consulenti comportamentali, che aiutavano anche i suoi a  relazionarsi con lei, non è cresciuta molto e in sostanza in quella casa si fa quello che dice lei. I suoi senza dubbio l'hanno aiutata ma non si sono imposti quanto avrebbero dovuto tant'è che in seguito alla voglia di lei di abbandonare la scuola dopo un po' ci hanno rinunciato e gliel'hanno permesso, sono ritornati più volte sull'argomento ma quando si iniziavano ad alzare i toni della conversazione o lei andava via sbattendo la porta o loro ci rinunciavano. Io ho sempre cercato di aiutarla senza sostituirmi ai suoi e cercando di consolarla senza darle ragione quando non lo meritava beccandomi il più delle volte offese o un secco "ti lascio" o venendo bloccato su whatsapp per essere sbloccato qualche ora dopo con un messaggio di scuse da parte sua. Tornando alle cause della rottura devo dire che lei è sempre stata una bella ragazza e non raramente riceveva dei complimenti o veniva contattata da ragazzi ai quali non sapeva semplicemente dire "sono fidanzata" per poi lasciarli perdere, è sempre stata troppo timida, cosa che grazie a me si è ridotta col tempo ma ancora è presente in lei. In questi 4 anni è successo che 2 o 3 volte cadesse vittima delle avance di altri e che in lacrime mi raccontasse il tutto affinché io stesso li allontanassi, 2 anni fa mi disse di non provare più le stesse cose che provava proprio grazie a un ragazzo che contattandola con le solite frasi da baci perugina l'aveva fatta impazzire con conseguenti ti amo da parte di entrambi ma senza mai vedersi di persona perché lei troppo timida. Come conseguneza ci lasciammo, lei capì il suo errore, tornò da me ed io proposi di cancellarci da qualsiasi social network. Un mese fa è risuccessa la stessa cosa, lei che mi dice che non prova più le stesse cose e che vuole provare ciò che provava con me con altri ma col tempo si è chiusa sempre di più senza avere amici (non che ne avesse mai avuti molti) ne contatti con altri se non con me e un amico conosciuto online di 17 anni che vive in un'altra regione e con il quale non si sono mai visti ma solo sentiti come amici. In breve in quest'ultimo periodo mi ha lasciato e si è rimessa con me almeno 3 volte sempre in lacrime affermando che non sa cosa prova e che non voleva perdermi, io ho sacrificato tempo, denaro, università e tutto affinché le stessi accanto e lei stesse bene (da due anni a questa parte) e soprattutto l'ultimo periodo stavo sempre con lei. Una settimana fa mi ha lasciato e due ore dopo mi ha chiamato dicendomi di correre da lei che non sa cosa prova ma non vuole un futuro senza me piangendo e baciandomi come non faceva da tempo; ma poi mi ha lasciato, ha cancellato il mio numero, si è chiusa ancora di più in casa e il giorno dopo avermi lasciato si è messa con quel suo amico, che conosco anche io e con il quale le avevo fatto anche fare pace tempo fa perché un amico virtuale è meglio di niente a parer mio, e ho scoperto (ne ho parlato con lei e le ho viste) che gli manda delle sue foto nuda. Lei è sempre stata timida appunto, io sono stato la sua prima volta e questo atteggiamento non so come interpretarlo, i suoi ci hanno rinunciato con lei io sono deluso e disgustato da questo comportamento e lei sembra vivere il vero amore in una sorta di illusione con tanto di messaggi del tipo "ti amo" "ti farei questo e quello.." e varie cose che non mi sembra il caso di ripetere qui ma che sicuramente una persona sana non direbbe a chi non ha mai visto soprattutto dopo avermi lasciato così. Come dovrei comportarmi e cosa posso fare per lei? È davvero malata come tutti dicono? Grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 APR 2018

Caro Pietro, comprendo il dispiacere per come sia andata questa relazione, e arriva anche la delusione nei confronti di questa ragazza unita al bisogno di dare un senso alla tua storia. Purtroppo trovare un "colpevole" non ti servirá a molto: probabilmente la tua ex ragazza vive una dimensione di sofferenza e di disagio che andrebbe attenzionata, se solo lei volesse, ma essere certo di questo non credo possa aiutarti a tornare con lei o a non soffrire per lei. Mi sento di dirti di prenderti del tempo, di darti con fiducia il tempo per metabolizzare quello che ė successo. Dai la possibilitá ai tuoi sentimenti di venire fuori: tutti hanno diritto di cittadinanza, compresa la rabbia e il disgusto che provi per i suoi comportamenti. Prova a riflettere su cosa puoi apprendere da questa esperienza, su cosa cerchi davvero in una ragazza e in un rapporto di coppia, su cosa vuoi davvero tu. Il dolore non sparirá in un batter d'occhio, ė vero, ma se te lo fai alleato pian piano potrá diventare una risorsa. Un grosso in bocca al lupo per la tua vita, dott.ssa Daniela Cannistrâ.

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

252 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16850

psicologi

domande 23750

domande

Risposte 85750

Risposte