Incapacità ad automigliorarsi, stasi

Inviata da Chiara · 30 giu 2018 Autostima

Buongiorno,
Finalmente oggi decido di mettere nero su bianco quel che rappresenta il mio "problema". Ho venticinque anni ed un piccolo e breve trascorso (causa università) di attacchi di panico, risolti grazie all'aiuto di uno specialista e dei farmaci. Attualmente ciò che mi da più insoddisfazione è l'incapacità di migliorarmi. Mi spiego meglio: ho un desiderio? Non riesco a far di tutto per realizzarlo. Voglio fare un piccolo viaggio da sola? Ho il piacere e l'interesse, ma non riesco mai a decidermi di "lanciarmi".
Per di più, vorrei migliorare la mia situazione relazionale. Sono una persona abbastanza empatica e socievole con tutti ma noto che col tempo le amicizie scarseggiano. Cosi come il mio interesse verso l'altro sesso. (Non ho avuto sinora nessun tipo di storia, non che il condividere e l'avere un progetto di vita comune non mi interessi ma è come se avessi paura di amare/essere amata) . Insomma, vivo un periodo di stasi, di apatia (non so se sia depressione) e vorrei che non soltanto io debba lavorare su quella che è la mia vita ma anche chi mi circonda. Perché è brutto buttare all'aria i propri sentimenti e i propri successi.
Grazie!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 2 LUG 2018

Gentile Chiara,
dalle poche informazioni che dai, il tuo sembra essere un problema di bassa autostima che forse è in relazione ai pregressi attacchi di panico per motivi di studio o magari anche per altri motivi.
Intanto, sarebbe interessante sapere se poi questi studi li hai completati e se nell'inibirti a fare una vacanza da sola non ci sia ancora il timore di poter avere nuovamente un attacco d'ansia.
Il consiglio è di riprendere un nuovo percorso di psicoterapia per ottimizzare e stabilizzare i miglioramenti ottenuti.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6918 Risposte

19228 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 LUG 2018

Gentile Chiara,
a volte desideriamo qualcosa ma inconsapevolmente ci "auto-sabotiamo" mettendoci obiettivi troppo alti o mettendoci davanti degli altri impedimenti che di fatto ci impediscono di raggiungerli. A volte ci sono meccanismi inconsci che agiscono dentro di noi a causa di nostre insicurezze e problemi di autostima. Sarebbe importante approfondire queste tematiche in una consultazione diretta, magari con il professionista che l'ha già seguita e che ha cominciato a conoscerla.
Se lo desidera rimango comunque a disposizione.
Un cordiale saluto,
drs Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

468 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 LUG 2018

Gentile Chiara,

il senso di apatia e stasi che stai sperimentando potrebbe essere dovuto a una mancanza di obiettivi che diano significato alla tua vita. Quando parlo di obiettivi mi riferisco alla possibilità di trovare un senso alla tua esistenza che guidi la tua condotta e ti motivi a metterti in gioco per raggiungere ciò che ti prefiggi. Certamente una/un professionista ti può supportare in questo percorso di emancipazione personale per ritrovare fiducia e nuovi stimoli.

Un caro saluto.

Dott. Alessandro Visini

Dott. Alessandro Visini Psicologo a Cellatica

24 Risposte

28 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 LUG 2018

Cara Chiara,
naturalmente non siamo in grado di capire se si tratti o meno di depressione, se ha il timore che possa esserlo si rivolga, magari, allo specialista che l'ha aiutata per gli attacchi di panico, saprà sicuramente chiarirle la situazione clinica e darle le opportune indicazioni.
Per quanto riguarda il contenuto della sua insoddisfazione le do un consiglio, che forse si rivelerà inutile, ma a volte smuove le cose: a) metta per iscritto tutti gli obiettivi personali che potrebbero interessarle, faccia quello che si chiama brainstorming, li scriva tutti dal più banale e facile al più irrealizzabile; b) si chieda se gli obiettivi che lei desidera ma non riesce a perseguire (a cui sta pensando adesso, e che ha scritto nella mail) sono veri obiettivi o se il loro perseguimento è solo supportato dal desiderio di vedersi abile nel perseguire obiettivi personali di crescita; c) potrebbe essere il secondo caso, e che adesso lei possa puntare su altri obiettivi e perseguire in seguito quelli sui quali sta riflettendo ora, oppure potrebbe rendersi conto di desiderarli davvero ed essere più motivata e propositiva.
Cordiali saluti e in bocca al lupo,

Dott. Paolo Zandomeneghi

Dott. Paolo Zandomeneghi Psicologo a Rovereto

51 Risposte

26 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84150

Risposte