Incapacità a lasciarsi andare in generale

Inviata da Melania · 29 feb 2016 Tecniche di rilassamento

Cara Dottoressa intanto grazie per la sue cortese risposta,
L'incapacità a lasciarsi andare che lei denota dal mio comportamento vigile nelle relazione affettive,è veramente azzeccata.
io però devo capire perché sono cosi'....questo sentirsi troppo seri troppo guardigni troppo all'erta rende la vita pesante e poco o quasi per niente spensierata,non riesco a divertirmi perché improvvisamente sento come il dovere di essere seria e responsabile, faccio un esempio pratico: ricordo di una serata tra amici di mio marito (diventati anche miei dopo il matrimonio) in cui ridendo e scherzando si diceva di farmi bere un goccino di vino in più (sono astemia) per farmi vedere cosa si provava ad essere brilla senza pero' esagerare, così successe, iniziai a bere ma appena mi accorsi di iniziare a ridere troppo e quindi della imminente possibilità di perdere il controllo iniziai a bloccarmi e smisi di bere (stare al gioco) pensando che non potevo e non dovevo perdere la capacità di ragionare e sapermi aiutare da sola.
Non so dottoressa se sono riuscita a comunicarle la mia angoscia ma sono stanca di essere sempre sul chi va là, sempre troppo seria e poco scherzosa, sempre quasi suscettibile..basta vorrei vivere spensierata e felice

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 7 MAR 2016

Cara Melania buongiorno...
allora la capacità di lasciarsi andare è davvero importante ma va messa in parità con quella di essere responsabili e saper contestualizzare le situazioni.
L'esempio che lei riporta è interessante ma non è calzante per ciò che stiamo qui trattando.
Rispetto all'esempio il gioco o lo scherzo (che dir si voglia) degli amici, non era, a mio avviso, molto carino e neanche terapeutico.
Intanto deve essere lei a decidere quando lasciarsi andare e quando no.
In questo caso ha fatto bene a riprendere il controllo.
Io non capisco bene a chi lei abbia indirizzato questo nuovo scritto, però comprendo la richiesta di precisazioni in merito al "lasciarsi andare".
Io lo intendo, non tanto come una singola situazine ecc., ma, più che altro come un atteggiamento complessivo nel confronti della vita in generale, cioè, meno perfezionismo, meno controllo su tutto, più elasticità in generale, rispetto alle situazioni...poi anche sapersi un poco divertire e non autocriticarsi sempre e non controllare continuamente le reazioni che gli altri hanno verso di noi, magari per paura di non piacere o di non essere accettati.
Mi son fatta capire?
Spero aver detto qualcosa che le serva a inquadrare meglio il problema.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6941 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 MAR 2016

Gentile Melania,
se non riesci mai a fidarti e affidarti volendo mantenere il controllo sempre, comunque e dovunque, ci saranno dei motivi che potranno emergere in un percorso di psicoterapia.
Solo a questo punto sarà possibile iniziare un lavoro per poter acquisire il giusto equilibrio tra la necessità di controllare/farsi carico e la gioia di essere a volte portata in braccio in modo sicuro.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico,p psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6918 Risposte

19228 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 FEB 2016

Salve Melania,
non ho letto la sua precedente domanda, ma a quanto pare una domanda se la sta già ponendo da se.. perché provo,sento, mi comporto in un certo modo? Come posso fare per migliorare e vivere più serenamente? ...Ecco credo che queste risposte potrà trovarle soltanto in un percorso di terapia che la porti ad acquisire maggior consapevolezza di sé, scoprendo assieme ad una guida esperta il suo passato, il suo modo di interpretare e vedere il mondo e se stessa, e dando un significato alla sua esperienza attuale. Ha già fatto accenno ad un elemento forse importante: la perdita di controllo. Probabilmente sarà utile esplorare questo vissuto.
Resto a disposizione per ulteriori informazioni,
un caro saluto, dott.ssa Chiara Francesconi

Anonimo-127163 Psicologo a Fano

319 Risposte

251 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Tecniche di rilassamento

Vedere più psicologi specializzati in Tecniche di rilassamento

Altre domande su Tecniche di rilassamento

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84150

Risposte