In lutto per la fine della mia storia d'amore. Come levarmi certe ossessioni?

Inviata da Matteo · 24 dic 2021 Dipendenza affettiva

Salve, da qualche tempo tra me e la mia ragazza le cose non erano più regolari e sane. Il rapporto si reggeva ormai sul niente, non ci vedevamo quasi mai (per volontà sua, sia chiaro).
Ho 25 anni e l'ho conosciuta quando ne avevamo io 17 lei 16.
Per due anni siamo stati insieme e poi è finita male per una serie di motivi che non ho voglia di raccontare ma diciamo che sia da una parte che dall'altra non eravamo esenti da colpe.
Dopo molti anni ci rivediamo (un anno fa) e mi innamoro in maniera sorprendente, non lo avrei mai immaginato.
L'ho vista cambiata, era più stabile (io stesso ero più realizzato, mi ero laureato, avevo trovato un buon posto di lavoro e quindi avevo una mia indipendenza economica), quindi sembrava tutto perfetto, troppo perfetto per essere vero.
Lei, però, ancora studentessa, non poteva godere di tutto il tempo libero che avevo io nei week-end, ma questo non mi è mai pesato, anzi, l'ho sempre aiutata nello studio in quanto sono materie che padroneggio e che amo.
Dopo qualche tempo lei comincia a nutrire dubbi su dubbi. Mi nega il sesso, nonostante mi dichiarasse l'amore eterno e una famiglia/figli/prospettive.
Da quel momento divento completamente "pazzo" i miei genitori non mi riconoscono più.
Un giorno ero al settimo cielo, quello dopo piangevo.
Ho perso sonno, peso, lucidità. Ero schizzato, a lavoro mi guardavano storto (io sono sempre stato molto razionale e lucido).
Io, però, ho sempre cercato di comprenderla, magari lo stress universitario, credevo.
Ma poi anche in vacanza, siamo andati sia all'estero che in Italia vari weekend (ovviamente pagati da me) e sono stati un inferno.
Non capivo ma non riuscivo a staccarmene. La sua ansia, il suo modo di fare stizzito mi ha sempre messo a disagio, ma era alternato con momenti di estrema dolcezza e intimità e dialogo.
L'ho portata a casa mia al mare e ha conosciuto la mia famiglia.
Dopo un'estate tutto sommato "decente", mi rendevo conto di non vivere bene con lei questa storia.
Mi accontentavo delle briciole, dei brevi momenti di euforia e di intesa mentale, senza fare un bilancio costi/benefici.
Negli ultimi mesi aveva sempre meno voglia di vedermi con la scusa della stanchezza ma mi chiamava sempre. Mi lasciava, mi riprendeva etc. etc.
Però la forza per andare a ballare e fare la festa con amici ce l'ha sempre avuta e quindi visto che non sono un fessacchiotto, se il giorno dopo le chiedevo di fare qualcosa insieme (ovviamente lei non proponeva mai nulla) lei era stanca e quindi io per una settimana sparivo offeso e lei mi diceva che ero esagerato.
Ora ho tagliato totalmente i contatti da almeno un mese e sto ripercorrendo tutte le prepotenze che ho subito da lei.
Mi sento devastato. Non capisco nulla.
Gli ultiimi contatti sono stati di lei che il giorno dopo un'uscita mi nega un'uscita , io non rispondo alle sue chiamate (35) e i suoi messaggi, e , avendo una nausea assurda non riesco a parlarle.
Tutto così è finito. NOn ho avuto la forza di farle gli auguri ma nemmeno l'interesse.
Vorrei solo capire, è possibile che sia stato manipolato?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 DIC 2021

Ciao Matteo.
Alcune relazioni per le dinamiche che le caratterizzano possono essere molto dolorose se non autodistruttive e questo perché si creano forme di dipendenza molto difficili da gestire. In questo caso mi rendo conto che la sofferenza, nonostante si renda conto della difficoltà di andare avanti, e’ tale da non riuscire a staccarsi nonostante le ferite che sono state inferte. Chieda aiuto Matteo se si renderà conto di non poter chiudere una relazione che le sta procurando tutto questo danno psicologico e fisico. Un saluto

Dr.ssa Eleonora Manna Psicologo a Roma

34 Risposte

24 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 DIC 2021

Caro Matteo,
mi dispiace per la situazione che hai vissuto.
Ci sono relazioni e partner tossici.
Anche se ci si libera da queste dinamiche tossiche, ci vuole del tempo e molta pazienza per elaborare la sofferenza emotiva e poter cicatrizzare bene le ferite dell'anima.
Era una persona che ti faceva andare su e poi giù con l'umore.
Nonostante hai preso le distanze e razionalmente ne sei consapevole che non poteva andare questa storia, adesso la parte emotiva dovrà cucire queste ferite.
Resto disponibile online se vorrai cercare di crearti uno spazio tuo personale per elaborare la storia.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

1779 Risposte

527 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 DIC 2021

Gentile Matteo,
Comprendo la sua difficoltà e fatica nell'affrontare questo periodo. È difficile chiudere una storia soprattutto quando avete condiviso molti anni. Dalle sue parole colgo che si sia sentito tradito, ha riposto tante aspettative verso questa ragazza che ha disatteso. La invito a riflettere come Matteo si sente oggi, che cosa ricercava da questa relazione che le è mancato, arrivando poi ad attuare un taglio netto alla storia.
Resto a disposizione nel caso desideri ritagliarsi uno spazio maggiore per sè
Cordiali Saluti
Dott.ssa Serena Celentano

Dott.ssa Serena Celentano Psicologo a Massa Lubrense

23 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 DIC 2021

Salve Matteo, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè posso comprendere il disagio connesso e quanto possa essere impattante nella sua vita quotidiana. Ritengo pertanto che possa essere utile richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Ritengo che un consulto con uno psicologo cognitivo comportamentale possa essere utile per identificare i pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che mantengono la sofferenza in atto e le impediscono il benessere desiderato.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Dott. Francesco Damiano Logiudice Psicologo a Roma

1677 Risposte

495 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 DIC 2021

Buongiorno Matteo,
mi dispiace leggere tanta sofferenza e comprendo il disagio che questa ti ha provocato.
Ci troviamo certamente di fronte ad una persona ambigua e dai comportamenti non lineari, per questo potremmo definirla una persona tossica. Ti sei voluto molto bene quando hai preso la decisione di allontanarti e di non farti più toccare dalla sua ambiguità. Questo mi permette di comprendere che hai una buona dose di autostima e sei libero da forme di dipendenza affettiva.
Ciò non toglie che tu non stia soffrendo, perchè hai messo il cuore e hai creduto in questa storia.
Non permettere che un'esperienza simile condizioni l'apertura a nuovi legami che potranno essere in sintonia con i tuoi progetti affettivi. Se non riesci a lasciarti alle spalle questa esperienza sono disponibile ad aiutarti e nel frattempo ti faccio i miei migliori auguri di Natale!
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

1401 Risposte

771 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Dipendenza affettiva

Vedere più psicologi specializzati in Dipendenza affettiva

Altre domande su Dipendenza affettiva

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 34650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20600

psicologi

domande 34650

domande

Risposte 118250

Risposte