Il terapeuta può farsi vedere triste per fatti personali? - Parte 2

Inviata da Angela · 14 ott 2016 Autorealizzazione e orientamento personale

Grazie per le risposte, rispondo con un'altra domanda. Volevo chiarire che mi rendo conto che il terapeuta è un essere umano con la sua storia e i suoi problemi e capisco che possa raccontare alcune sue esperienze per avvicinarsi ed aiutare il paziente. Nel mio caso forse per inesperienza o per sensibilità sua, penso si sia andati un po' oltre, tanto che a volte lui stesso ha ammesso di "essere uscito troppo dal suo ruolo". Il problema per me è il cambio di strada repentino, che come ieri in seduta è passato da: salire insieme su una collina a piedi, realmente e non in senso figurato, "perché serviva ad entrambi" ha detto. Due settimane fa. Ad un duro e quasi cattivo, comunque categorigo "smetta di piagnucolare e lagnarsi o si trovi un altro terapeuta" di ieri. Non è tanto l'incitamento a non lagnarmi che ha le sue ragioni ad avermi spiazzato, quanto la durezza dei modi, che mi ha colto alla sprovvista, viste le sedute precedenti e che non è la prima volta che succede. Come se si rendesse conto di avere sbagliato e volesse rimediare con la "durezza". Non sono riuscita a spiegarmi. Ne parlerò comunque con lui appena possibile, ma non avendo altre esperienze per confrontare volevo un parere per rendermi conto se sono io che traviso o esagero e magari il suo è un atteggiento nella norma. Grazie ancora. Angela

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 OTT 2016

Cara Angela, tu cosa ti aspetti dalla terapia? E da un terapeuta? Ognuno ti noi si crea sempre delle aspettative in merito ad una situazione. Cerca di capire quali sono le tue. Sembrerebbe, che in questo momento il tuo problema, sia il rapporto col tuo terapeuta, piuttosto che il motivo per cui fai terapia. Una buona relazione terapeutica sta alla base di ogni cura e se manca la fiducia nel professionista nessun obiettivo sarà raggiungibile. Sento quasi che non lo percepisci come un terapeuta. ... e se non mi sbaglio cerca di capire perché? Cordialmente.

Dott.ssa Simona B. Morabito Psicologo a Reggio Calabria

50 Risposte

168 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 OTT 2016

Gentile Angela,
effettivamente si può pensare che il suo terapeuta sia andato un po' oltre se l'essere saliti insieme su una collina a piedi non sia stato un fatto del tutto casuale anche se poco comprensibile.
A questo punto ci può stare il suo dubbio che il terapeuta cerchi di rientrare nel suo ruolo con "durezza" quando si accorge di aver eventualmente esagerato con l'empatia o con l'essere confidenziale e questo atteggiamento potrebbe anche essere imputabile alla sua giovane età e non molta esperienza.
Comunque, se lei se la sente può valere la pena di aprire questo tema con lui per avere maggiori chiarimenti.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7518 Risposte

21038 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 OTT 2016

Buon giorno Angela, la psicoterapia come ben sai è basata sulla relazione ( conscia e soprattutto inconscia ) tra paziente e terapeuta.
Quindi non è possibile da parte di un altro professionista entrarvi nel merito. Sei tu che devi sentire che puoi riporre la tua fiducia in lui.
Parlagliene frencamente, senza remore nè pudori, digli cosa senti, e se senti di criticarlo per qualcosa fallo senza problemi. Questo è il pane quotidiano di ogni buon terapeuta.
Buon lavoro. Dr. Marco Tartari, Roatto (AT)

Dott. Marco Tartari Psicologo a Roatto

753 Risposte

469 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 OTT 2016

In poche righe e per annosa esperienza, ritengo che si tratti di vari tentativi nel gestire la vostra situazione transferale da parte del collega ... dovresti approfondire con lui in seduta. Salutandoti, ti suggerisco di non sprecare tempo ed energia, cercando chiarimenti altrove. Personalmente, sono disponibile per un utile approfondimento
Dott.ssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

681 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 OTT 2016

Durante una terapia, ci possono essere anche metodologie di "terapia d'urto"! La fiducia' pero' deve essere totale da entrambi, altrimenti e' meglio cambiare Terapeuta ,cosa che potrebbe fare anche lui, se si accorgesse di non essere piu' in grado di poterla seguire.

Dott. Francesco Testa Psicologo a Napoli

122 Risposte

98 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 OTT 2016

Effettivamente andrebbe chiarito questo shift di comportamento da parte del terapeuta!
Un cordiale saluto
Dott.ssa Annalisa Caretti

Studio Dott.ssa Annalisa Caretti Psicologo a Verbania

127 Risposte

111 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 OTT 2016

Gentile Angela,
Comprendo quanto sia difficile orientarsi rispetto all'andamento della terapia, essendo un processo che si basa sulla relazione e per tanto difficile da valutare in modo oggettivo. Proprio per questo l'unica bussola che ha per orientarsi sono le sue emozioni derivanti da questa interazione. In questo momento mi sembra che lei si fidi poco del suo terapeuta e del suo ruolo e questo è un indice importante che deve valutare.
Anche a me sembra che il suo terapeuta faccia fatica a tollerare il suo dolore, le sue lamentele, tanto da dirle "se vuole lamentarsi cambi terapeuta".
Si faccia spiegare qual'é il senso di questo intervento all'interno del suo percorso, così magari ha qualche elemento in più per valutare se è quello che fa per lei.
Cordiali saluti
Dr.ssa Simona Guglielmucci

Dott.ssa Guglielmucci Simona Psicologo a Roma

41 Risposte

39 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101200

Risposte