Il mio vizio di picchiettarmi in testa

Inviata da Chiara. 11 lug 2017 4 Risposte  · Psicologia risorse umane e lavoro

Salve, fin da quando ero bambina ho sempre avuto il vizio di grattarmi e picchiettarmi in testa con le unghie. Sempre nello stesso punto: l'attaccatura dei capelli dal mio lato destro e sempre con la mano destra. Tanto che, nel tempo, non crescendomi più i capelli e mortificata dalla strana attaccatura, ho spostato il mio vizio più verso l'interno. Ed ora mi si sta formando una nuova chiazza senza capelli. È un vizio orribile, mi fa sentire molto a disagio e mi impedisce di essere a mio agio con i capelli raccolti. Non so come smettere. La mia famiglia mi sta vicino ma sono io che non riesco a frenarmi in nessun modo. È un gesto talmente involontario che mi ritrovo la mano lì senza pensarci. Come posso superarlo? A cosa psicologicamente può essere dovuto? Grazie

famiglia , riesco , disagio

Miglior risposta

Salve Chiara.
Se pensasse di non mettere in atto questo comportamento di portarsi la mano in quella zona destra della sua testa, con la mano destra, come si sentirebbe?
Immagino abbia provato a non farlo, cosa ha provato? cosa potrebbe accadere se non lo facesse?
da quanto tempo si manifesta questo comportamento? quandi anni ha?
resto a disposizione
Dott.ssa Fabrizia Tudisco

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno, se è di Asti mi contatti, la consulenza strategica aiura aiuta a superare questo suo disturbo. Alessandra Dott.ssa Monticone

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

18 LUG 2017

Logo Dott.ssa Monticone Alessandra Dott.ssa Monticone Alessandra

165 Risposte

64 voti positivi

Gentile Chiara,
poiché manifesta questo comportamente sin da quando era piccola, non ha mai pensato ad una valutazione psicologica, per comprenderne le possibili cause?
Resto a disposizione
Dott.ssa Vanda Braga

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

13 LUG 2017

Logo Dott.ssa Braga Vanda Dott.ssa Braga Vanda

1267 Risposte

1065 voti positivi

Gentile Chiara,
sarebbe importante soffermarsi su questo comportamento e su cosa prova se smette di attuarlo, tramite una valutazione con un collega nella sua città per verificare meglio di cosa si tratta e iniziare un percorso insieme.
Un saluto
Dott.ssa Ilaria Albano
Psicologo Roma

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 LUG 2017

Logo Dott.ssa Ilaria Albano Psicologa Dott.ssa Ilaria Albano Psicologa

269 Risposte

308 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Mia madre, il vizio del gioco

6 Risposte, Ultima risposta il 03 Luglio 2017

Grattarsi la testa di continuo

5 Risposte, Ultima risposta il 21 Novembre 2015

Voglio smetterla di sentirmi in colpa

4 Risposte, Ultima risposta il 08 Settembre 2015

come sconfiggere la nevrosi?

2 Risposte, Ultima risposta il 14 Giugno 2017

Non riesco ad andare avanti...

2 Risposte, Ultima risposta il 31 Ottobre 2015

Da giardino rigoglioso a rudere in decadenza

2 Risposte, Ultima risposta il 27 Agosto 2018

Paura e ansia di stare male

1 Risposta, Ultima risposta il 08 Agosto 2017

Provo disprezzo e apatia nei confronti degli uomini

4 Risposte, Ultima risposta il 16 Gennaio 2016

Riuscirò ad avere una vita sessuale normale?

9 Risposte, Ultima risposta il 01 Luglio 2017

Sono sempre preoccupata e per ciò che penso ma non conosco

3 Risposte, Ultima risposta 17 Giugno 2019