Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Il mio ragazzo non sente la necessità di rapporti sessuali. Come posso fare?

Inviata da Andrea il 15 dic 2015 Problemi sessuali

Buonasera, vi scrivo per un problema che inizia a pesare molto sulla mia vita di coppia e anche sulla mia vita privata.
Ho 33 anni e sto da quasi due anni con un ragazzo di 24 anni con il quale mi trovo molto bene e penso la cosa sia reciproca.
Siamo una coppia molto complice, piena di interessi in comune che coltiviamo con passione e con un grandissimo dialogo.
Il problema però nasce dal fatto che da sempre lui non ha mai sentito la necessità di avere rapporti sessuali con me o meglio, non ne ha mai mostrato interesse fin dal principio proponendosi o anche solo parlandomene anche se poi quando ci trovavamo nel contesto le cose hanno sempre funzionato.
Da sempre quindi abbiamo avuto pochi rapporti, circa uno a settimana per l'esattezza e sempre sollecitati da me che ne sentivo il bisogno. A me la cosa già pesava perché desideravo l'altra persona in modo naturale e spontaneo e non mi sono quasi mai sentito corrisposto.
Negli ultimi due mesi il problema si è fatto ancora più marcato poiché da una volta a settimana i nostri rapporti hanno una frequenza di uno ogni due settimane.
Ho provato da sempre a parlarne al mio compagno che continua a dirmi che il problema non è mio ma suo in quanto non dà peso al sesso, che non lo considera essenziale e per tanto sostiene di non sentirne un bisogno fondamentale. Sono sempre io a dovermi proporre e sono arrivato a un punto in cui mi sento particolarmente in crisi anche perché ricevo avances da altre persone alle volte anche molto attraenti e contemporaneamente mi sento rifiutato dalla sola persona che realmente desidero.
Iniziò a sentirmi brutto, non desiderato e nel mentre mi riempio di paranoie pensando di essere io a non suscitare attrazione in lui seppur lui mi dica che non ho nulla da rimproverare a me stesso.
Io provo a credergli ma spesso mi sorge il dubbio che lui prenda da altre persone ciò che rifiuta di fare con me e questo è causa di litigi e incomprensioni.
Che cosa mi consiglia di fare?
Mi dispiacerebbe rompere questa relazione ma andando avanti così ho forti dubbi sul da farsi anche perché considero la sessualità in una coppia come qualcosa di spontaneo è bellissimo che completa il rapporto oltre a un naturale e fondamentale bisogno.
Grazie mille, Andrea.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Andrea,
la sessualità di certo non è tutto ma è una parte importante in una relazione di coppia, specie in età giovanile.
E' comprensibile il suo sospetto di poter essere tradito ma si scontra col fatto che il suo compagno è stato così fin dall'inizio della relazione e finora è stato sempre lei a promuovere il rapporto sessuale.
Di sicuro c'è la sua insoddisfazione che può dare spazio ad una richiesta di una terapia di coppia con un esperto psicosessuologo.
Se il suo compagno non si mostrerà recettivo a questa richiesta, ciò può essere un indicatore della poca attenzione nei confronti suoi e della relazione stessa.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6580 Risposte

18427 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Andrea,
in questa situazione non é facile dare consigli.
Dovrebbe però pensare a come desidera la Sua vita e quali sono le cose che ritiene importanti in una coppia.
É vero che in una situazione si deve in certe situazioni comprendersi e rinunciare ad alcune cose, ma le rinunce, ossia perdere qualcosa, deve essere finalizzato ad un miglioramento, si tratta di rinunce che paradossalmente accrescono.
La rinuncia del sesso non mi sembra, almeno per Lei plausibile, poiché sta inficiando la Sua relazione...
Deve riflettere su ciò che desidera e se questa relazione la accresce o se sta diventando solo fonte di frustrazione.

A disposizione
Un caro saluto
Dott.ssa Fornari Daniela

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

380 Risposte

423 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Andrea
la tua posizione sembra essere molto equilibrata per quanto concerne la sessualità.
Il tuo partner invece, di cui occorre apprezzare la sincerità nell'esporre il suo problema, descrive una forma di disagio" per mancanza" cioè qualcosa non fila liscio per il fatto che è assente e cioè il desiderio sessuale.
Si tratta comunque di temi attualmente noti in quanto in forte aumento (anche in fasce giovanili) che, tecnicamente sono definiti come: anoressia sessuale.
Sarebbe importante per lei e soprattutto per il suo compagno rivolgersi ad un sessuologo per comprendere la situazione in modo corretto.
Cordiali saluti
Dott Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6722 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Andrea,
la sessualità in una coppia rispecchia l'intimità e relazione della stessa. Almeno che non vi siano fattori di natura medica che la impediscano, essa è lo specchio della relazione. Situazioni di squilibrio nella coppia come quella che descrivi potrebbero essere il sintomo di confusione in un partner.
Prendi in considerazione la possibilità di un consulto di coppia così da affrontare con un esperto la situazione tutti insieme.
A tua disposizione

Dott. Fabio Glielmi
Roma

Dott. Fabio Glielmi Psicologo a Roma

174 Risposte

253 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Problemi sessuali

Vedere più psicologi specializzati in Problemi sessuali

Altre domande su Problemi sessuali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15500

psicologi

domande 19050

domande

Risposte 77950

Risposte