Il mio ragazzo mi lascia dopo 3 anni e torna con la ex

Inviata da Chiara · 16 nov 2015 Terapia di coppia

Buonasera. 3 anni fa con uno scambio di sguardi ci siamo innamorati. Ci siamo guardati con occhi diversi nonostante ci conoscessimo di vista da anni per via di amici in comune. Lui, carattere complesso: Introverso, con problemi di assenza di autostima, difficoltà di lavorare e forse poca voglia, trascorsi difficili con un periodo in cura dallo psicologo. Quando ci siamo innnamorati aveva perso il papà da 6 mesi. Aveva alle spalle anche una storia, la sua prima storia di quando aveva circa 19 anni. Sono stati insieme qualche annetto. Poi lui l'ha lasciata, poi lei si è ammalata ed è diventata bipolare, tutto è precipitato ed ingestibile. Poi arrivo io (io avevo 25, lui 28), l'opposto di lui, vulcanica, un terremoto, solare e piena di vita. Gli ho ridato l'energia a detta sua ed era felice. Ogni tanto la ex faceva qualche messaggio chiedeva di prendere un caffè in amicizia e faceva l'amica. A lui dispiaceva perché lei stava male. Ma ha cercato per me di darle retta non sempre.Io ho portato sempre rispetto per il passato. Lui mi ha amata tanto, con me era cambiato, con me ha dormito per la prima volta con una ragazza, vacanze, parole grandi, voglia di futuro insieme, l'anello, dolcezza interminabile fino ad un mese prima di lasciarmi. Lui ancora a 31 anni però ancora pensava alle serate con amici, non lavorava, o almeno ci aveva provato per concretizzare con me ma senza risultati buoni ed io cercavo di dirgli che credevo in lui di non preoccuparsi che lo amavo e piano piano sarebbe tutto cambiato. Fece anche un corso come massaggiatore, lo ha terminato, ma come lavoro nulla. Un periodo aveva anche provato a prendere una patente speciale ma alla fine ha abbandonato anche quello. Non aveva mai le idee chiare, ma io ci sono sempre stato lo aiutavo e consigliavo ed addirittura lo aiutai a fare il curriculum ad a inviarlo. Mi sforzavo ma litigavamo spesso perché lui si sentiva pressato dalle mie richieste, anche se sapeva che a 30 anni era normale io volessi un uomo accanto. Poi ho deciso, con coraggio e per entrambi, di fare il passo di trasferirmi a milano per cercare il lavoro per cui mi sono laureata, perche da noi non ce n'era, sperando di spianargli la strada e piano piano che lui venisse e nn potesse star senza di me. Lui non aveva reale intenzione, una città come milano lo spaventava diceva che nn era in grado, che io invece ero fantastica perché positiva e mi stimava da morire. Dopo vari mesi e litigi per i soliti problemi di lavoro, depressione ecc io continuavo a dirgli che credevo in lui e che nn mi arrendevo. Era crisi ma io lo amavo da morire, lui voleva provarci a salvare la storia diceva che era troppo importante, e voleva provare a venire a milano. Alla fine disse che avevo una personalita troppo forte per lui e lui non si sentiva molto uomo accanto a me. Mi ha lasciata, qualche giorno prima che lui venisse a milano per riprovare la nostra storia e vedere se i sentimenti potessero riaccendersi. Ma alla fine ha mollato, ha rivisto la ex che in realtà si è sempre fatta sentire, e vuole piano piano riprovarci dicendo di provare qualcosa. Mi dice che mi stima, sono bellissima in tutto e non ho mai sbagliato ma il problema è lui che non riesce a cambiare ed è più immaturo per me, e che sbaglio a stargli dietro perché merito di meglio. Dice che voleva cambiare quando mi ha conosciuto ma forse non era vero ed ora stava scoppiando alla fine. La ex è nella nostra città, è presente per lui, se l'è ripreso. Più simile a lui di carattere anzi molto più fragile e problematica, ed insieme magari si capiscono perché lei non pretende nulla da lui. Lui si è sentito pressato e con il fiato sul collo da me, dice che con le litigate i sentimenti sono sfumati. Credo che con lei abbia trovato la "pace". Io non lo so, spero che si renderà conto che ha sbagliato, che i problemi per la sua età non erano solo frutto della mia immaginazione, che quello che ho fatto in 3 anni sia servito e magari ha avuto solo un attimo di paura e confusione ma crescerá. Magari capisce cosa ha perso. Non posso crederci sia finita e che lui stia con la ex. Avrei accettato la fine e che magari lui guardasse avanti anche se non con me, ma non indietro. Cosa pensate di questa storia? Lui tornerà? Grazie mille in anticipo. Saluti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 NOV 2015

Cara Chiara,
sei tu che non devi tornare! Hai fatto tutto il possibile, forse più del possibile, per tendergli una mano in forza dell'amore che provavi, ma non è bastato.
Può essere che lui sia sincero quando dice che avrebbe voluto e non ce l'ha fatta.
Alla fine poco importa e per di più è un errore insistere a fare la crocerossina.
Non stare a rimpiangere il passato. Meriti di meglio e certamente lo troverai.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6943 Risposte

19279 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 GEN 2016

Cara Chiara
dalla lunga lettera mi sembra evidente che questo ragazzo abbia scelto la via più semplice.
In definitiva credo che lui non avesse poi troppa voglia di impegnarsi in un rapporto progettuale e che richiedesse l'impiego di energie per cambiamenti importanti.
Il ritorno del suo ex dalla sua ex, seppure anche questo possa comportare problematiche varie, deve essergli apparso come la cosa più semplice, una sorta di ripiego nel già conosciuto.
Dal momento che lei mi sembra avere un carattere molto più intraprendente e dinamico, forse, nonostante la sofferenza del distacco e gli interrogativi rimasti in sospeso, penso che forse sia meglio che le cose siano andate in questo modo.
Un caro saluto e auguri per il suo futuro.
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6955 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2015

Cara Chiara,
non possiamo prevedere cosa accadrà in futuro e se lui tornerà. Per ora dedicati a te stessa: se tornerà troverà una persona più forte e sicura di sé, se non tornerà, avrai la forza per guardare avanti.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2061 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16600

psicologi

domande 22950

domande

Risposte 84300

Risposte