Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Il mio ragazzo è in crisi e non so come aiutare lui e noi!

Inviata da Maria · 19 ott 2016 Terapia di coppia

Salve, io e il mio ragazzo abbiamo iniziato ad uscire 6 mesi fa, anche se ci conoscevamo già da circa 6 anni, è sempre stato penso l'amore della mia vita, mi è piaciuto dal primo momento che l'ho visto e quando abbiamo iniziato ad uscire mi sono definitivamente innamorata completamente di lui e della sua personalità...è per me la perfezione, addirittura dalla seconda volta che siamo usciti, per un mese intero, abbiamo fatto l'amore ovunque e in qualsiasi modo con una complicità mai vista con nessuno! Con questo non voglio dire che sono una sempliciotta...ma era quello che ho sempre voluto e aspettato!
Entrambi però uscivamo da poco da due relazioni di 5 anni, entrambi traditi e traditori...Lui da quella relazione ne è uscito molto turbato...infatti per entrambi la nostra era una cosa giusto per...non per conoscerci o ambire a qualcosa di più grande.
Dopo 4 mesi di frequentazione lui decide di chiedermi di stare insieme, "perché un'occasione d'oro come questa non può farsela sfuggire.." e mi fa conoscere anche i suoi genitori, mi porta spesso a casa sua. Però già dal secondo mese invece che farlo tutti i giorni e vederci tutti i giorni ho sentito da parte sua il bisogno di farlo 1, 2 volte alla settimana. Poi una volta a settimana e adesso quasi o nemmeno una volta al mese. Inizialmente non voleva parlarmene, ma ho cercato in tutti i modi di capire cosa stesse accadendo e una sera mi ha spiegato che non sa cosa gli stia succedendo, è sempre stato fissato con il sesso in generale e stare con me lo appaga quanto fare l'amore. So bene che non è così, ma è una persona molto riservata ed ora difficilmente riesco ad estrapolare qualche parola dai suoi pensieri. Penso che non lo attraggo più fisicamente e quando gliel'ho chiesto mi ha risposto che non è vero anche perchè quando poi lo facciamo, stiamo benissimo e ritrooviamo quella complicità! Quando gli ho chiesto se mi vede solo come un'amica mi ha detto che non è così, perché con le amiche certi problemi non se li fa.
Ora, più andiamo avanti e più il rapporto si sta irrigidendo, tanto che ho vergogna e timore anche ad avvicinarmi per dargli un bacio o fargli una carezza, non abbiamo più argomenti in comune e io mi sento persa. Quando gli dico che ha dei comportamenti strani e irregolari mi risponde che lui è sempre lo stesso e non ha alcun problema con me. Quando gli chiedo se ha dei ripensamenti, perché magari è andato tutto troppo velocemente rispetto a come lui immaginava, mi risponde che se lui sta con me è perché vuole questo. Non so più come muovermi...è sempre impegnato, tra il lavoro, il poker, lo sport, gli amici (in particolare uno che abita vicino la casa con il quale condivide tutto e al quale ha prestato anche tantissimi soldi, che deve continuamente sapere cosa facciamo, quando usciamo e quello che pensiamo io e lui...è una cosa insopportabile! E nemmeno quì so come comportarmi).
Quante cose vorrei dirgli ma quando sto con lui non so cosa dire, mi blocco e dimentico tutto quello che voglio dirgli o non trovo le parole, o glielo faccio passare perchè ho vergogna, perché posso spiegarmi male e lui possa fraintendermi, perché posso aggravare la situazione non volendo..
Vi prego aiutatemi! È davvero importante per me avere un aiuto o qualche consiglio al più presto.
Mi scuso per il messaggio sicuramente confusionario, ma al momento nella mia testa c'è ben poco ordine..
Vi ringrazio in anticipo se mi risponderete.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 19 OTT 2016

Gentile Maria,
il mio consiglio innanzitutto è quello di riflettere un pochino sui suoi timori di fraintendere o aggravare la situazione chiarendo. Come mai nutre queste paure?
A mio avviso, parlare insieme potrebbe essere utile, in quanto farebbe luce sulla vostra situazione e potrebbe mitigare un poco l'angoscia che mi sembra di scorgere dalle sue parole.
Tra di voi le difficoltà sono esclusivamente di natura sessuale, le quali poi si ripercuotono su tutta la relazione? O secondo lei ci sono anche altri aspetti che generano disagio?
Può accadere in alcuni momenti della vita di non nutrire interesse verso i rapporti sessuali, pur provando ancora attrazione per il partner. Magari lui è sotto stress o sta vivendo una situazione difficile.
Come lei ha già detto, è difficile parlare con lui, ma credo che sia importante per lei ritentare, con tranquillità e chiarezza, per capire cosa sta eventualmente vivendo questo ragazzo e cosa sta accadendo alla vostra relazione.

Un caro saluto

Dott.ssa Giorgia Salvagno Psicologo a Venezia

119 Risposte

97 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 LUG 2017

Gentile Maria,
non deve essere facile vivere in questa situazione.
Le consiglio di richiedere il supporto di uno psicologo cognitivo comportamentale per affrontare insieme al suo compagno questi problemi. Avrà il giusto sostegno e guida per poter ritrovare un equilibrio nella coppia e migliorare la sua stessa qualità di vita.
Un saluto
Dott.ssa Ilaria Albano
Psicologo a Roma

Dott.ssa Ilaria Albano Psicologa Psicologo a Milano

269 Risposte

319 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2016

Gentile Maria,
è probabile che il suo ragazzo stia attraversando un periodo di crisi che non vuole condividere con lei e per questo glissa e nega.
Può darsi che c'entri un'altra ragazza ma può darsi anche di no e che sia solo un problema di riservatezza.
In ogni caso questa situazione non le piace e, se dovesse andare per le lunghe, non le resta che chiedere chiarezza armandosi di assertività.
Se l'assertività, come sembra, non fa parte delle sue caratteristiche di personalità sarebbe indicato un percorso di psicoterapia per acquisirla.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6881 Risposte

19181 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 OTT 2016

Gentile Maria,
difficile capire cosa stia succedendo e soprattutto aiutarla con un consulto on line. Il suo ragazzo potrebbe essere stressato per la velocità degli eventi, ma anche per altri motivi a lei ignoti o più o meno noti come problemi economici, stress da lavoro o sociale ecc.
Le consiglio di chiedere almeno una consulenza on line o comunque di consultare una psicologa di persona, preferibilmente che utilizzi la Terapia della Gestalt.
Tramite tecniche apposite infatti si possono capire e modificare molte cose.
cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

718 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16400

psicologi

domande 22500

domande

Risposte 83650

Risposte