Il mio compagno non vuole più avere rapporti con me

Inviata da Vanessa · 17 feb 2015 Terapia di coppia

Salve a tutti! vi espongo la 'situazione' imbarazzante per me, riguardante rapporti sessuali, su cui ho alcuni dubbi.. Intanto inizio col dire che sono una ragazza di quasi 18 anni e sto con il mio ragazzo di 21 anni da 2 anni.
La prima volta che lo abbiamo fatto e' stato dopo tre mesi (lo so presto) ma lo volevamo entrambi e alla prima vera occasione, è successo. E non me ne pento assolutamente! Perché lui e' un bravo ragazzo,sincero, responsabile che mi vuole davvero bene.. Nei primi mesi lo facevamo in continuazione ahah nel senso che tipo in una settimana 4 volte in 7 giorni, nonostante lui spesso stanco dal lavoro. Adesso le cose sono cambiate in una settimana lo facciamo solo 1 volta, ed e' assai. lui non ha quella voglia di prima di farlo come mesi e mesi fa e questa cosa mi fa un po preoccupare.. Lui dice che non e' buono farlo ogni giorno ( per evitare che possa succedere qualcosa indesiderata) e sono d accordo con lui anche se io ho più voglia di farlo rispetto a lui e glielo dico io di farlo e me ne vergogno un po.. O spesso dice che e' stanco.. Ma come un tempo lo faceva quasi sempre nonostante stanco e adesso no.. Non gli piaccio più come prima? Di certo non ho il fisico da modella, ho anche io i miei kili in più.. Ma non sono così eccessiva.. Vorrei dei pareri, e se è possibile un consiglio non so. Grazie mille in anticipo !

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 18 FEB 2015

Ciao Vanessa
allora vediamo un attimo di mettere ordine nei problemi.
Prima di tutto le cose importanti e cioè la paura del concepimento; questo aspetto non va lasciato al caso ma deve essere considerato attentamente prendendo le misure giuste alla situazione.
Poi mi sembra di comprendere che tu abbia delle insicurezza circa il tuo corpo e che queste ti portino a desiderare continua conferma della tua "avvenenza" attraverso il desiderare di avere rapporti con lui; poi a mio parere, lui (causa i due punti precedenti) ha iniziato a darti un poco per scontata in quanto non deve più "rincorrerti" ma pensare ad essere lui a "scappare" o perché stanco o per altro.
Penso che anche il lavoro e la stanchezza abbiano un ruolo e che tu devi rispettare anche questi suoi stati fisici.
Comunque sia la situazione deve essere ribaltata... cioè deve essere lui a correrti dietro e non tu.
Quindi parti da te: acquisisci maggiore consapevolezza del tuo corpo e fai in modo di curarti e di piacerti tantissimo.
Rigurado a lui smetti di rincorrerlo e sollecitarlo di avere rapporti...aspetta che sia lui a farsi avanti.
Dirai che questi sono i consigli che davano le nonne... ebbene sì !!! però sappi che sono a tutt'oggi molto validi.
Provare per credere!
Un caro saluto
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7009 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 FEB 2015

Ciao Francesca,
mi soffermerò solo su alcuni punti a mio avviso salienti: la giovane età di entrambi e il timore del suo ragazzo che possiate ritrovarvi a gestire una gravidanza non programmata e forse prematura? Il rapporto che lei ha con il suo corpo, la porta a cercare continue conferme da parte del ragazzo. Forse ha bisogno di ricavarsi uno spazio, un luogo e un tempo per approfondire questi aspetti con un o una professionista. Un percorso le permetterà di capire con maggiore consapevolezza come mai ha bisogno di mettere alla prova il suo corpo e il suo compagno. Ha provato a capovolgere la situazione in modo da sentirsi desiderata e cercata piuttosto che cercare e desiderare? Le consiglio di contattare uno sportello per giovani nella zona dove risiede o di parlarne a casa ai suoi genitori, considerata la sua minore età anche se ancora per poco.
Cordiali saluti.
Dr.ssa Anna Pastore, psicologa-psicoterapeuta (Padova)

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 FEB 2015

Gentile Francesca,

essendo minorenne, non è possibile offrirle un consulto senza l'autorizzazione dei suoi genitori.
Posso solo suggerirle di parlarne in maniera onesta e aperta con lui e di vivere la vita di coppia con maggiore serenità e meno paure.


Un caro saluto
Dr.ssa Valentina Nappo
Psicologa e Psicoterapeuta
Napoli Soccavo - Pompei - San Giuseppe Vesuviano (NA)

Dott.ssa Valentina Nappo Psicologo a San Giuseppe Vesuviano

41 Risposte

109 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 FEB 2015

Cara Vanessa, innanzitutto penso sia molto importante partire da te.
Sei una giovane donna in divenire ed è molto importante che tu acquisisca consapevolezza di te stessa e del tuo corpo. Curati, impara ad amarti e a fare dei tuoi punti deboli la tua forza. Se non parti prima da te rischi di utilizzare il sesso per tenere il tuo ragazzo con te. Una tua maggiore sicurezza e consapevolezza ti renderà assolutamente irresistibile.
Infine vanessa ti invito a proteggerti: sei giovane, non rischiare inutilmente.
Abbi fiducia in te...solo da te devi partire.
Ti saluto

Dott.ssa Ida Pizzini, Roma

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 FEB 2015

Tra l'altro qualche mese fà mi aveva anche detto che non gli piaceva una cosa delle mie parti intime.. e io li ci sono rimasta troppo male! oppure anche per il seno l'areola troppo grande e comunque poi dopo un pò di tempo siamo finiti a questo argomento e mi ha detto che scherzava! buh, e poi cerca sempre scuse per non fare certe cose su di me (riguardo al sesso) mentre se è per lui va benissimo..

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 FEB 2015

Buongiorno Vanessa,
L'attrazione sessuale dipende da molti fattori, alcuni ormonali, chimici, altri psicologi, quando si è all'inizio di una relazione la sfera sessuale occupa molto spazio, è normale, che col tempo ad essa si aggiungano altri elementi l'intimità, la condivisione, anche la routine e col tempo il sesso può diventare secondario, per uno dei partner o per entrambi, non sempre è la spia di qualcosa che non va, ma quando il sesso viene a mancare bisognerebbe comunque porsi delle domande e condividere con il partner il proprio pensiero. Spero di esserti stata d'aiuto
Dr.ssa Giuseppina Di Carlo

Dott.ssa Giuseppina Di Carlo Psicologo a Milano

7 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 FEB 2015

Cara Vanessa,
prima di tutto lasciati dire che non potrò dilungarmi in una risposta essendo tu minorenne. Quello che però mi sento di dirti è che, prima di tutto, è più che normale che dopo qualche anno di relazione non ci sia la stessa frequenza dei rapporti sessuali. Ciò non significa che non ci sia desiderio o che non si trovi più il partner attraente. In secondo luogo da quello che mi sembra di capire , essendo il tuo ragazzo preoccupato che possa accadere qualcosa di indesiderato, non avete dei rapporti protetti: questa è la prima cosa da fare! Usate i metodi contraccettivi. Magari utilizzandoli il tuo ragazzo si sentirà più tranquillo e anche questo potrebbe incidere sulla frequenza dei vostri rapporti.
Un caro saluto,

Dott.ssa Valentina Mossa

Dott.ssa Valentina Mossa Psicologo a Torino

159 Risposte

255 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 FEB 2015

Cara Vanessa,
è difficile ed inadeguato, come psicoterapeuta, fare delle congetture sulla eventuale causa del cambiamento nel comportamento sessuale del tuo ragazzo.
Comunque la motivazione che ti ha espresso, a mio avviso,non è sufficiente per giustificarlo.
Dopo due anni, data la vostra età, è più probabile che si tratti un cambiamento di prospettive in senso lato ed il tuo desiderio potrebbe essere sfasato rispetto al suo.
Potresti indagare invitandolo a riflettere su questo, per comprendere ed accettare che la vita è come un fiume che nel suo percorso, inevitabilmente si trasforma.
Del resto, il desiderio sessuale segue il suo iter maturativo di pari passo con quello affettivo, dove trovano spazio i sentimenti.
Mi viene da pensare, mentre scrivo, che il desiderio in oggetto, si basa sul principio di piacere e non su quello del dovere e non vorrei che tu, fossi percepita da lui in modo ansiogeno ( facendo prevalere il tuo desiderio al suo).
Non so se sono stata sufficientemente chiara, comunque se ne può riparlare, rendendo una tua successiva esposizione maggiormente dettagliata. Rimango a disposizione e per ora ti saluto.
Dottssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

644 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 FEB 2015

Gentile Vanessa,
mi sembra di rilevare un punto importante: la paura di concepire. Credo che il suo ragazzo non riesca, in questo momento, a trovare quella serenità e quella rilassatezza che necessita una buona intesa sessuale a causa di questa paura. Organizzatevi in questo senso, poi ci riscriva.
A presto

Dott.ssa Torti Elisabetta Katia Psicologo a Sampierdarena

25 Risposte

46 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24050

domande

Risposte 86700

Risposte