Il mio compagno mi fa paura

Inviata da Gina · 19 mag 2016 Terapia di coppia

Il mio compagno ogni volta che litighiamo piange perché dice che si sente solo e non vuole nemmeno stare da solo, mi manda delle foto dove fa vedere come si ammazza perché io non sono lì con lui, io non sopporto più questa situazione e sinceramente ho paura di un futuro con lui che mi può fare qualcosa a me. Vi prego aiutatemi!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 MAG 2016

Buonasera Gina, la domanda che le pongo è: quanto vuole bene al suo compagno? Quanto sarebbe motivata, per amore, ad aiutarlo a gestire la relazione in modo diverso e soddisfacente per entrambi? Credo che finché lei non riesca a rispondere a queste domande (o altre simili), non potrà chiarirsi come comportarsi a breve termine. Penso che un consulto psicologico (nel caso non riuscisse da sola) sia necessario proprio per raggiungere tale chiarimento (e non per decidere se rompere o mantenere tale legame). Nel caso si chiarisca che lei è fortemente coinvolta emotivamente con questa persona, allora si potrebbe anche pensare ad una terapia di coppia per comprendere, delineare ed ampliare le dinamiche di coppia con l'obiettivo che la stessa abbia uno "scatto" evolutivo di funzionamento. Invece, nel caso si dovesse accorgere che finora ha mantenuto tale relazione "solamente" per non rimanere da sola, perchè il compagno, quando la relazione è buona, la fa sentire in un certo modo, perchè ha paura di qualche suo gesto insano, etc., allora, all'interno di un percorso terapeutico più strutturato, forse sarebbe importante esplorare di cosa ha bisogno, di come vuole sentirsi emotivamente, con quale immagine di Sè vuole relazionarsi, etc., all'interno di un rapporto per capire se l'attuale relazione può raggiungere e soddisfare tali esigenze.
Buona fortuna
dott. Massimo Bedetti
Psicologo/Psicoterapeuta
Costruttivista-Postrazionalista Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

723 Risposte

1077 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 MAG 2016

Gina...ci sono solo 2 possibilità:
1. che tuo marito si renda conto di essere un soggetto disturbato e si faccia curare;
2. che scapi via da questa relazione malata.
Fine delle possibilità.
Coraggio

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

423 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 MAG 2016

Cara Gina,
immagino che questa situazione le crei ansia e soprattutto non la faccia sentire libera di affrontare una lite o anche un semplice confronto di idee senza temere ripercussioni ricatti e sofferenza.. tuttavia questo atteggiamento del suo ragazzo non deve tenerla incastrata: giustamente lei teme per il futuro.. il consiglio che può dare al suo ragazzo è di provare a farsi aiutare, a far luce sul suo terrore dell'abbandono che lo rende così fragile e disperato ogni volta che qualcosa gli fa temere di perdere le persone che ama. più che assecondare i suoi ricatti e temere di litigare, deve cercare di aiutare il ragazzo a prendere consapeolezza della propria difficoltà di fondo, probabilmente legata a perdite o paura di perdite nel passato che lo hanno reso fragile.. cerchi di essere ferma, paziente ma non accondiscendente su tutto con lui, anche se lo accontentasse n tutto, non riuscirebbe mai a saturare il suo bisogno di conferme.. cerchi, nei momenti di serenità, di fargli capire la necessità di farsi aiutare a superare la paura.. con i ricatti non si ottiene l'amore dell'altro, ma solo la costrizionme...finendo con il distruggere proprio quel rapporto che si vorrebbe conservare

Dott.ssa Sara Ingrosso Psicologo a Taranto

8 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 MAG 2016

Cara Gina,

immagino quanta sofferenza tu debba sopportare nel vivere una situazione come questa. I gesti del tuo fidanzato servono semplicemente a richiamare la tua attenzione; sono dei gesti abbastanza esibizionistici e manipolatori per generare in te sofferenza, senso di colpa e paura. E' proprio su queste emozioni che devi lavorare, cara Gina, per cercare di rafforzare la tua personalità, interrompendo questo gioco perverso che lui sta mettendo in atto. Ti faccio i miei migliori in bocca al lupo e rimango a tua disposizione,

Francesca Mamo- Psicologa, Associazione Mind

Associazione MinD - Mettersi in Discussione Psicologo a Roma

17 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17300

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88550

Risposte