Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

il mio compagno ha paura di amare

Inviata da Marzia il 12 dic 2016 Psicologia risorse umane e lavoro

ciao...ho 31 anni e il mio compagno non sta bene vorrei aiutarlo lui ha la paura di amare...mi sono informata sull'argomento e son quasi certa sia questo i suo problema...ha iniziato a essere piu sfuggente da un giorno all'altro e ne abbiamo parlato una sera era come depresso non voleva piu uscire(e prima eravamo o era sempre in giro con amici) se ci vedevamo era per stare a casa a guardare un film...lui dice di non essersi mai innamorato ma io so tramite un amica in comune che hai tempi del liceo ha vissuto una relazione lunga e non facile...e si è addossato i problemi di lei ed ha sofferto molto ma senza reagire.Dice che dopo un certo periodo del rapporto lui si è sempre sentito in catene e questo gli ha sempre fatto fare pensieri negativi al punto di "mollare" ma che con me stava cercando e lottando x tenere lontani certi pensieri perchè sta bene e non ne ha motivo dato che gli lascio tutta la libertà che vuole perchè sono una persona indipendente...pur non facendogli mancare affetto..poi la situazione si è aggravata e la settimana dopo dato che il suo distacco era sempre piu marcato e io non capivo sono crollata...e lui mi ha visto stare malissimo è stato con me e mi ha stretto a se tutta notte....ora siamo in una specie di pausa perche lui dice di non riuscire a darmi quello che merito in questo momento,mi stima molto e gli piaccio non vuole vedermi più stare male a causa sua,ma in questo momento lui deve risolvere delle cose dentro di se e non riesce a mettere energia nella coppia che grazie ai mesi con me ha deciso di iniziare un percorso di psicoterapia(e ha iniziato davvero)io sono innamorata di lui e gli sto lasciando tempo non so cosa fare mi sento impotente e soffro molto è la prima volta che vivo un rapporto come sempre ho voluto e ora questa situazione fa malissimo stavamo bene senza inutili gelosie e possessività mi fido davvero e lui anche,ora lui mi cerca mi chiede come sto mi ha preso il regalo di natale e quando ci vediamo parliamo delle ore io gli racconto di me e lui si sta aprendo un po con me,ma non so che altro fare...ho paura di perderlo,fin ora avevo sempre avuto rapporti con uomini possessivi che volevano controllarmi e ho chiuso per questo le mie relazioni ero soffocata.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Marzia,
forse lei e questo suo compagno, avendo avuto in precedenza partners possessivi e controllanti, soffrite un pò della stessa "malattia" che però in lui ha lasciato esiti più gravi.
Se lei dice di essere (psicologicamente?) indipendente pur essendo innamorata, non dovrebbe andare in crisi così tanto da provocare in lui dei sensi di colpa e dovrebbe lasciargli la piena responsabilità di decidere liberamente se rinunciare o lottare per un rapporto costruttivo.
Ovviamente è ottima la risoluzione del suo compagno di iniziare un percorso di psicoterapia ma credo che anche lei ha bisogno di aiuto psicologico per superare questa crisi e trovare il giusto equilibrio tra la troppa dipendenza e la troppa indipendenza affettiva, cose entrambe negative.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6574 Risposte

18408 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Marzia,
la sua analisi del possibile disagio del suo compagno appare accurata ma, naturalmente, nessuno di noi può dirle se risponda in parte o in pieno a ciò che lui sta provando in questo momento. Il suo sforzo di comprensione é comunque degno di nota e penso utile per entrambi. Il suo compagno ha già scelto di intraprendere una psicoterapia nella quale avrà l'occasione di analizzare le sue difficoltà e trovare un modo per affrontarle. C'è poco che lei possa fare in questo momento se non stargli vicino e cercare di comprendere la situazione dal suo punto di vista. Tuttavia che cosa farebbe stare meglio lei in questo momento di pausa? Che cosa è più utile per lei nell'affrontare questo momento della vostra vita di coppia?
Rimango a disposizione.
Cordialmente,

Annalisa Anni
Psicologa Psicoterapeuta Padova

Dott.ssa Annalisa Anni Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Padova

505 Risposte

913 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Marzia,
la sua analisi del possibile disagio del suo compagno appare accurata ma, naturalmente, nessuno di noi può dirle se risponda in parte o in pieno a ciò che lui sta provando in questo momento. Il suo sforzo di comprensione é comunque degno di nota e penso utile per entrambi. Il suo compagno ha già scelto di intraprendere una psicoterapia nella quale avrà l'occasione di analizzare le sue difficoltà e trovare un modo per affrontarle. C'è poco che lei possa fare in questo momento se non stargli vicino e cercare di comprendere la situazione dal suo punto di vista. Tuttavia che cosa farebbe stare meglio lei in questo momento di pausa? Che cosa è più utile per lei nell'affrontare questo momento della vostra vita di coppia?
Rimango a disposizione.
Cordialmente,

Annalisa Anni
Psicologa Psicoterapeuta Padova

Dott.ssa Annalisa Anni Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Padova

505 Risposte

913 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buona sera, il percorso di terapia che il suo compagno ha iniziato penso sia fondamentale per aiutarlo ad affrontare quei temi di cui ha parlato lei. Penso che ciò che può fare lei sia quello si aiutarlo nel modo in cui sta facendo: esplicitandogli come si sente e che per lei la cosa più importante è stare vicino a lui nel modo che lui riesce a sostenere...

Dott. Daniele Regini Psicologo a Albano Laziale

134 Risposte

69 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15500

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77950

Risposte