Identità di genere, quando fa star male

Inviata da Nomedifantasia · 5 gen 2021

Buongiorno, sono biologicamente un uomo di 39 anni. Ma da quando avevo circa 7 anni so bene cosa sono, ovvero una donna imprigionata in un corso maschile.

Ho avuto un periodo di grave disagio disforico a circa 13 anni. La crescita di alcuni peli nel corpo determino un malessere talmente forte che ne parlai con mia madre, che mi minacciò, derise e fu la prima volta che mi picchiò. Il terrore dei miei occhi allo specchio lo ricordo come fosse ora. Riuscii a sedare tutto fino all'età di 22 anni quando mi dichiarai gay ai miei genitori. Posso dire di aver perso un rapporto sereno da quel momento.

Ma il problema è che io non sono solo omosessuale, io sono una donna. Dai 22 anni in poi sto vivendo per non deludere gli altri, non parlo di me con nessuno. Mi faccio schifo, mi fanno schifo i miei genitali, il mio corpo, l'aver perso i capelli. Odio tutto di me.
Ho placato tutti i miei istinti e desideri per non provare dolore, vivendo in una cupa anestesia, sospesa nel tempo.

Oggi ho 39 anni, non riesco ad avere nè approcci sessuali nè relazioni con uomini gay. Io non posso dare nulla ad un uomo gay che cerca un maschio, perchè io non sono un maschio.

Nella mia vita ho voluto reprimere tutto, anche se gli altri si sono sempre accorti di quel che sono, e nella maggior parte dei casi, per le mie stranezze sono stata presa in giro e bullizzata.

Così mi ritrovo sola, in un corpo sbagliato, infelice, sofferente. Nei miei sogni ho un marito e dei figli. Sogni. Ma più vado avanti, più l'angoscia mi ferisce.

Sul lavoro ho difficoltà a rapportarmi con gli uomini etero,
a usare il bagno degli uomini.

La mia vita amicale è un distrastro perchè non sono sincera con nessuno e non sono riuscita a costruire nulla con nessuno. Ho solo pensato a nascondermi.

Ora sono al ciglio del baratro. O mi butto giù o cerco aiuto.
Ma non so come fare, a chi rivolgermi.

Mi daresti qualche suggerimento per piacere?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 GEN 2021

Gentile Utente, le sono molto vicina per il disagio che prova da molto tempo e avverto fortemente le Sue emozioni ed il suo malessere. Ritengo che sia il momento di pensare a Lei, al suo benessere interiore ed esteriore, a cosa potrebbe darle, finalmente, la serenità e la tranquillità. Se avverte di essere intrappolata in un corpo che non le appartiene, Le consiglio di consultare gli Specialisti del settore, così da “liberare” il suo vero Io per farlo rinascere, interiormente ed esteriormente, come una fenice. Nonostante i pregiudizi che qualcuno potrebbe avere, Lei deve fare ciò che più desidera e ciò che la renderebbe felice: perciò non badi ai malumori e non si nasconda; ma scelga, al contrario, il Suo di benessere. Scelga di liberare il suo Io da questa prigione che le causa malcontento e angoscia: scelga la serenità. Forse quel sogno tanto anelato di una famiglia, potrebbe, un giorno, diventare realtà. Viva con serenità la propria esistenza: ha la possibilità di rinascere, pertanto persegua questo obiettivo con fierezza e gioia.
Le auguro tanta Buona Fortuna e Serenità.
Dott.ssa Nicoletta Amendola.

Dott.ssa Nicoletta Amendola Psicologo a Castel San Giorgio

4 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 GEN 2021

Gentile signora,
dal suo racconto posso avvertire il forte senso di sofferenza e confusione che lei sta vivendo e la sua richiesta di aiuto mi pare molto significativa. Ciò che fa la differenza, infatti, tra il lasciarsi sopraffare dalla tristezza senza reagire e la decisione di rivolgersi a qualcuno per riuscire a stare meglio, consiste proprio nel divenire consapevoli della propria situazione mantenendo però un senso di speranza e fiducia nei confronti della possibilità di tornare a stare meglio. Come psicologa posso dirle che, nonostante le difficoltà che sta attraversando, è importante restare in ascolto di se stessi, anche laddove ciò rappresenti l'andar contro gli ideali e i valori altrui, che possono essere rispettati anche se non condivisi. Un ulteriore passo in avanti potrebbe essere quello di affidarsi a un professionista della salute, che potrebbe accompagnarla in questo processo, all'interno del quale si potrebbero scoprire insieme le modalità migliori per riuscire a individuare delle soluzioni in grado di aiutarla a stare meglio e a relazionarsi con altre persone. Si tratta di un percorso complesso e del quale non è possibile prevedere la durata, proprio perché la situazione che la accompagna ha origini molto antiche e merita un ascolto approfondito e delle riflessioni altrettanto profonde. Un lavoro di questo tipo potrebbe però aiutarla a raggiungere un nuovo rapporto nei confronti del proprio corpo, andando ad integrare i suoi sentimenti con quella che è l'immagine di sè, reale e ideale.
Sperando di esserle stata d'aiuto, le faccio i miei migliori auguri e resto a disposizione per eventuali domande.
Dott.ssa Decla Vivolo

Dott.ssa Decla Vivolo Psicologo a Brescia

5 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 GEN 2021

Gentile utente,
da ciò che scrive si percepisce chiaramente tutto il disagio e la sofferenza che ha provato in questi lunghi anni.
Ho all'attivo diversi percorsi di pazienti che hanno difficoltà con la propria identità di genere, e mi sento di dirle con assoluta certezza che è necessario per Lei trovare uno spazio di espressione di tipo psicoterapeutico, per poter portare alla luce quella che è la sua "Verità" e darle tutta l'attenzione che merita. Reprimere e nascondere ciò che prova e la persona che sente di essere inevitabilmente le ha portato infelicità e insoddisfazione; ciò inoltre ostacola e impedisce la piena e totale realizzazione che ogni essere umano ha diritto di ottenere. Si lasci guidare da un professionista che possa supportarla e le possa indicare i passi giusti e concreti per intraprendere, se lo desidererà, un percorso che possa sfociare nella manifestazione di ciò che realmente lei sente di essere. Dal campo del desiderio e dell'immaginazione, a quello della realtà.
Non si lascia scoraggiare, questa crisi così forte che sente ("al ciglio del baratro" scrive) può essere l'occasione per una vera e propria "rinascita" e per una vita nuova che la aspetta.
Resto a disposizione,

Dott.ssa Genduso

Dottoressa Genduso Valeria Psicologo a Varese

3 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 GEN 2021

Buongiorno credo che ciò che può esserle veramente di aiuto è iniziare un percorso psicologico che possa aiutarla a mettere definitivamente a fuoco ciò che è veramente e soprattutto ad aiutarla a fare le scelte necessarie per vivere pienamente e con serenità interiore la sua vita come donna quale è. Buona fortuna. Dott.ssa Daniela La Porta

Dott.ssa Daniela La Porta Psicologo a Roma

52 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 GEN 2021

Salve , una vita vissuta solo all’ombra della sua essenza ed adesso passa che vuole trovare la forza e la determinazione per uscire sotto il sole e respirare a pieni polmoni un’aria nuova , fresca , pulita ; questo mi arriva seppure celato sotto le sue parole di dolore .
Sì, potrebbe davvero essere il momento giusto.
Rimango a sua disposizione

Dott.ssa Giusi Molino

Dott.ssa Giusi Molino Psicologo a Barcellona Pozzo di Gotto

10 Risposte

3 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 GEN 2021

Gentile utente, le sono molto vicina e comprendo pienamente il suo disagio ed il fardello che si porta dietro da così tanto tempo. In questi casi non ci si deve nascondere, ma al contrario occorre rivolgersi ai centri specializzati e ai professionisti giusti nel senso che siano competenti e formati su questo delicatissimo e importantissimo argomento e che possano indicare l'iter da seguire per raggiungere i propri obiettivi e vivere serenamente la propria esistenza. Le faccio tantissimi auguri e resto a disposizione per informazioni e suggerimenti. Dott.ssa Daniela Noccioli.

Dottoressa Daniela Noccioli Psicologo a Cascina

275 Risposte

136 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 GEN 2021

Buongiorno,
quanto dolore nelle tue parole...
Scusami, mi permetto di darti del Tu, mi è venuto naturale perché ho sentito arrivare in maniera estremamente diretta tutti i tuoi sentimenti.
Ciò che hai "vissuto" finora (o forse sarebbe più giusto parlare di "sopportato" finora...) sono un peso ed un fardello immensi. Ed ingiusti.
Hai tutto il diritto di viverti per ciò che senti, provi, desideri, tanto quanto ciascuno di noi, omosessuale o eterosessuale che sia. L'orientamento sessuale non fà di noi persone migliori o peggiori, ma purtroppo i pre-giudizi ancora sono moltissimi, anche (e forse soprattutto) fra le mura domestiche.
Ora che sei così vicina al baratro, hai la possibilità di scegliere di prenderti finalmente cura di te stessa.
Non sprecare questa energia che senti, non scegliere di "buttarti giù". Investi sul tuo diritto di trovare pace con te stessa, prima ancora che con gli altri. Investi sulla tua serenità, accettazione, fiducia. Investi sul tuo nuovo equilibrio.
Cerca un professionista a cui senti di poterti affidare senza timori, senza vergogna, senza alcun tipo di remora.
Solo con queste basi di fiducia e trasparenza potrai creare un ottimo percorso su di te, per trovare il giusto modo di viverti (questa volta davvero!) e riprenderti la tua voglia di andare avanti.
Non far passare questa opportunità. Se senti di avere la forza di non buttarti giù, ma di provare a cercare aiuto, coglila al balzo e ricomincia da te.
Ti mando un in bocca al lupo grandissimo, ti auguro il meglio.
Serena

Dott.ssa Serena Brunelli Psicologo a Ravenna

30 Risposte

19 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18200

psicologi

domande 28400

domande

Risposte 97500

Risposte