I sintomi mi fanno compagnia

Inviata da giorgia · 30 mag 2016 Psicologia sociale e legale

Gentili dottori,
Sono arrivata al limite della sopportazione della mia situazione a causa di questi sintomi che non vanno via. Sono in cura da qualche anno da un terapeuta e, devo ammettere, passi avanti ne ho fatti (non prendo farmaci).
Però ci sono dei periodi in cui non riesco a gestire l'ansia, il panico e tutte le manifestazione annesse a quello che dovrebbe essere il mio disturbo ovvero una conversione e non mi sento nemmeno capita dal terapeuta: mi da sempre addosso e spesso ho come l'impressione di sentirmi caricata anche da lui di aspettative. Così inizio a pensare di non essere adatta al percorso, di aver sbagliato strada, che non finiranno mai queste manifestazioni fisiche e tutta una serie di pensieri disastrosi. Non mi sento una persona arrendevole però sono un essere umano e gestire tante cose insieme mi riesce complicato: il percorso, i sintomi, l'università, casa, la vita sociale, la dieta.. nonostante sia innamorata del mio terapeuta (so che si tratta di transfert), odio quando mi tratta come se per me fosse tutto facile (cosa che lui sa bene provocarmi fastidio perché i miei mi hanno sempre trattata così). Cosa posso fare?È un momento davvero di disperazione perché ho i sintomi "in attività" e ho questo sentimento un pò di fastidio nei suoi confronti e tendo a chiudermi a riccio e non parlare molto neanche in seduta. È un percorso mediamente lungo quello che ho intrapreso (psicodinamica) e so bene che qualsiasi forma di psicoterapia porta "dolore" però la cosa che più mi disturba sono questi maledetti sintomi. Non esiste un modo per non averli o comunque per diminuire la loro intensità? Un qualcosa di pratico intendo, che vada oltre il "parlare" e il "capire" la radice del mio disturbo?
In più, se posso, vorrei fare una domanda: come si risolve il complesso di edipo in una donna? e sopratutto.. si risolve? grazie mille.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 MAG 2016

Carissima Giorgia,
sei già seguita da un terapeuta e quindi mi sorge una domanda: che cosa ti trattiene dal fare presente le tue riflessioni anche a lui? Esprimere anche le proprie perplessità sul percorso, è importante per l'andamento della cura.
A volte prima che i sintomi spariscano ci vuole tempo. Non si tratta di essere adeguati o meno, i tempi sono soggettivi, quindi per qualcuno ci vuole più tempo, per qualcuno meno. Non c'è una prassi prestabilita, vige la regola dell'uno per uno: ogni soggetto va preso nella sua particolarità. Parla con il tuo terapeuta, questo potrebbe aiutare molto.
Se nonostante i chiarimenti le cose non dovessero migliorare, puoi considerare di rivolgerti ad un altro terapeuta. Molti pazienti ignorano che si possa cambiare.
Prima però cerca di affrontare le tue perplessità in seduta.

A disposizione.

Un caro saluto
Dott.ssa Fornari Daniela

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

395 Risposte

435 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24800

domande

Risposte 88400

Risposte