I dubbi sul mio orientamento sessuale mi stanno creando grandissimi disagi.

Inviata da fiore45 · 11 ago 2020

Buonasera,riscrivo perché sento il bisogno di spiegare più a fondo la mia situazione.Sono una ragazzina di quasi 18 anni,fin ora ho sempre vissuto esperienze sia affettive che sessuali con ragazzi del sesso opposto,mi sono sempre sentita appagata e non ho mai riscontrato nulla di strano. Fino a qualche mese fa ho avuto una frequentazione molto travagliata,che mi ha destato tanta sofferenza psicologica siccome io ero tanto attaccata a questo ragazzo ma non ci vedevamo quasi mai e lui prometteva soltanto a parole. Diciamo che per cercare di dimenticarlo sono uscita con svariati ragazzi dopo di lui ma non a tutti ero interessata non riuscivo a togliermelo dalla testa,l’ho messaggio tantissime volte perché non riuscivo a stargli lontano ma ogni volta era sempre peggio sentirlo perché nulla mai cambiava. Un mesetto fa circa,una mattina improvvisamente ero in macchina accanto alla mia migliore amica ed ho avvertito dal nulla delle strane sensazioni, più che altro un fastidio al livello dei genitali. Sono andata un po’ in panico e da quel momento non faccio altro che associare queste sensazioni ad una possibile attrazione verso le donne. Ciò mi sta portando a vivere due vite,all’esterno sono una persona cerco di vivere come ho sempre vissuto fin ora per non far notare il mio stato d’animo,ma quando sono da sola sprofondo in un mare di domande,pensieri super negativi e inizio a deprimermi e a piangere. In questo mese tutto la mia attenzione è posata sul guardare le donne per riuscire a capire se davvero io sia attratta da loro o sia solo un qualcosa di cui io mi sia fissata ed è diventata un’ossessione non faccio altro che pensare alle donne senza ricevere nessuna risposta però. Attualmente i ragazzi è come se non mi interessassero,ma la
persona che mi ha fatto soffrire si però quella la penso sempre e mi fa ancora tanto effetto. Se dovessi immaginare me in una relazione affettiva-sessuale con una donna non mi ci trovo,non mi sento me stessa e credo non mi sentirei a mio agio ma a questo punto non riesco a capire di quale disturbo io possa soffrire. Ho già richiesto una consulenza con la mia psicologa ma purtroppo l’appuntamento è a fine mese e tutto ciò mi sta facendo davvero vivere male,si avvicina sempre di più la mia festa di compleanno ma ho paura di non riuscire a vivermi questi momenti che infondo non torneranno più. Spero di essere stata abbastanza chiara e chiedo scusa per essermi dilungata troppo ma avevo bisogno di farlo. Spero in una risposta al più presto che possa chiarirmi un po’ le idee.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 AGO 2020

Cara Fiore,
il processo di scoperta di sé è un processo che richiede i suoi tempi e non è mai "lineare" o "tutto o nulla" a differenza di quanto si possa pensare. Ha fatto bene a chiedere l'aiuto della sua Psicologa che può sostenerla e accompagnarla lungo questo processo.
Nel frattempo vorrei porre l'attenzione su un punto importante. A causa di questa paura (che non si è ancora tradotta in qualcosa di reale, prova attrazione comunque per altri ragazzi, ma si interroga sulla base di un singolo episodio in cui ha provato una sensazione) non riesce a godere appieno e spontaneamente della sua vita quotidiana, e a vivere come lei dice "due vite".
Quello che le chiedo è: ne vale la pena?
Dato che al momento non otterrà la risposta che cerca, ma dovrà passare del tempo per scoprirsi, ed ha scelto anche di farsi supportare in questo, forse vale la pena non farsi prendere all'amo da quelle paure. Come si fa? semplicemente scegliendo di tornare con l'attenzione al momento presente, ogni volta che nota che la mente si perde tra quei pensieri.
Resto a disposizione per eventuali domande.
Un grosso in bocca al lupo e un caro saluto.
Dr. Marianna Ambrosecchia

Studio Mindfulbrain - Dott.ssa Marianna Ambrosecchia Psicologo a Pesaro

31 Risposte

55 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 AGO 2020

Salve Fiore.
Innanzitutto mi sento di dirle che sarebbe utile indagare più nel profondo queste parti di sé così tormentate, in modo da potersi sentire contenuta e sostenuta nella scoperta di sé. (di cui non deve temere nulla)
Lei parla di fastidio ai genitali, mi piacerebbe avere qualche dettaglio in più.
Riconoscere ed accettare il proprio orientamento sessuale è una parte di sé molto importante, che esula dall'avere un disturbo.
Ci sono delle situazioni più complesse,che non credo facciano al suo caso, e che necessitano di un'attenzione ancor più prudente.
Tuttavia, orientamento sessuale e identità sessuale non sono sempre “allineati”, poiché vi è una mentalità che riconosce l'eterosessualità come unica dimensione "normale", mentre il resto degli orientamenti come qualcosa di indesiderabile.
Probabilmente è questa la sua paura,quella di scoprirsi ed affrontare una possibile "novità" che la spaventa e la angoscia tantissimo.
Condivido il modo di interrogarsi e capirsi, di ascoltarsi,ma se ha bisogno di aiuto resto a sua totale disposizione.
Ci sono anche diversi professionisti che svolgono dei percorsi on line di cui potrebbe usufruire.
Le auguro buona giornata.
Dott.ssa Maria Cristina Gentile

Dott.ssa Psicologa Maria Cristina Gentile Psicologo a Vomero

98 Risposte

32 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36450 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21250

psicologi

domande 36450

domande

Risposte 124150

Risposte