ho un problema io con gli psicologi?

Inviata da sara · 29 mag 2019 Ansia

ciao a tutti,
sono Sara 34 anni.. la mia vita è sempre stata contrassegnata dall'ansia, la paura e l'angoscia..cosi dopo 34 anni mi sono decisa di andare da uno psicologo. ho fatto 6 sedute poi (complice anche problemi economici) ho lasciato la terapia. nelle sedute fatte si era ARRIVATI ad un punto in cui il mio problema di bassa autostima/ansia era da ricollegare al rapporto con mia madre e ad un evento o qualcosa accaduto in età infantile. dell'età infantile io non ricordo assolutmente nulla per cui ho chiesto ai miei e loro mi hanno solo confermato che sono stata una bambina serena e molto viziata in quanto prima figlia. con mia madre, tutt'ora, ho un rapporto molto aperto, quasi amica, posso parlarci di tutto e tutti. la psicologa continuava a spingere su questo fatto accaduto in infanzia e di cui io non ho nessun ricordo e sul rapporto con mia madre ( le ho anche chiesto come era stata la sua gravidanza, i primi anni..ma lei mi ha risposto che era tutto perfetto anzi era felicissima) insomma dopo queste sedute ho abbandonato perche insisteva su questa infanzia in cui io ho un vuoto che forse mi puo far ricordare solo con l'ipnosi regressiva? e poi mi ostinavo che volevo che la psicologa fosse piu umana e meno distaccata con me ( lo so che deve essere cosi ma nella mia testa volevo il contrario per aprirmi di piu) perche cosi facendo io mi blocco; non è la mia prima esperienza con psicologi e ogni volta è cosi..non riesco a parlare e "svuotarmi" con estranei. e poi il continuare a battere su una cosa di cui ho il nulla in testa è inutile..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 2 GIU 2019

Gentile Sara,
certamente l'ansia che l'ha accompagnata e la accompagna da tanti anni non è nata dal nulla e deve avere una sua origine e ragione di essere ma il rapporto con le figure genitoriali, benchè importantissimo, non ne è la sola possibile causa potendovene essere tante altre che vanno ugualmente indagate.
E' probabile che l'orientamento verosimilmente psicoanalitico della sua terapeuta non sia quello più adatto a lei per cui potrebbe esserle di maggiore aiuto una psicoterapia cognitivo comportamentale.
In ogni caso, il percorso terapeutico dovrebbe avere una durata adeguata che, a mio parere, non può essere inferiore ad un anno con regolari sedute settimanali.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7180 Risposte

20399 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 MAG 2019

Cara Sara,
sarebbero tante le considerazioni da fare.
Prima fra tutti, ogni percorso implica necessariamente un incontro tra due persone: il terapeuta, così come chi siede di fronte, porta con sé degli aspetti personali e relazionali che naturalmente hanno un impatto sulla relazione; oltre a questo, come anche la collega le ha spiegato, esistono molti approcci diversi in psicoterapia, ognuno dei quali parte da una precisa "visione del mo mondo, delle persone e delle relazioni" ed ha un proprio metodo. Non tutti si focalizzano sull'infanzia, per altri approcci le relazioni e gli eventi del presente e del "qui ed ora" sono un fondamentale punto di partenza. E poi andrebbero esplorati i significati che il suo malessere porta con sé: quali "benefici secondari" emergono ad esempio e dunque quale ragion d'esistere.
Mi sembra di poter ipotizzare che forse anche l'avvertita "minaccia" al rapporto tra lei e sua madre, messo in discussione, possa averla spaventata e scoraggiata. Forse confermando che questo potrebbe essere un punto cruciale? Oppure no, forse le questioni emotive più significative stanno in altre questioni. Andrebbe capito meglio... in fondo il suo contesto relazionale riguarda anche altre persone.
Non si scoraggi e ci riprovi, magari con un professionista di diverso orientamento.
Infine, ma non meno importante, consideri che un percorso psicoterapeutico passa necessariamente dal doversi mettere in discussione in prima persona, di conseguenza spesso è prevedibile attraversare una parte "scomoda" o magari "faticosa" purché finalizzata ad un cambiamento costruttivo.
In bocca al lupo
Lisa Lever

Dott.ssa Lisa Lever Psicologo a Milano

21 Risposte

41 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 MAG 2019

Gentile Sara, purtroppo, nonostante siano corsi fiumi d'inchiostro, sono ancora troppi i Colleghi che si ostinano a cercare un trauma che non c'è, o addirittura vi sono quelli che con l'ipnosi lo "creano" quando non esiste. Quasi tutti quelli che lavorano in questo modo sono di orientamento psicodinamico o psicoanalitico. Per fortuna oggi sono sempre più coloro che scelgono l'orientamento cognitivo-comportamentale. I problemi vanno risolti nel qui e ora, spesso con semplici esercizi o sperimentazioni da fare a casa. Senza trascurare un rapporto cordiale ed empatico. Si impara molto di più facendo e mettendosi alla prova che a tavolino. Le consiglio di cercare una/un collega di quest'orientamento
Cordialmente
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

949 Risposte

387 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2019

Cara Sara,
così come in tutti i campi, anche in questo caso ogni generalizzazione è purtroppo poco utile. Probabilmente saprai che esistono diversi approcci ed indirizzi nell'ambito delle psicoterapie. Non tutte lavorano sul passato, non tutte prevedono un "distacco" del terapeuta e, soprattutto, molte mirano alla risoluzione dei problemi come quelli che ci descrivi in tempi assolutamente brevi. Prova a cercare un professionista nella tua zona che segua un tipo di terapia simile e non rassegnarti ai tuoi problemi: provare ad affrontarli con l'aiuto di uno specialista è già un primo ed importante passo per risolverli!
Un saluto, dott.ssa Michela De Simone

Dott.ssa Michela De Simone Psicologo a Nardò

27 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17450

psicologi

domande 25700

domande

Risposte 90450

Risposte