HO un problema d'amore che mi fa male

Inviata da esse il 9 gen 2013 Terapia di coppia

Salve! ringrazio anticipatamente per l'attenzione che mi verra' data!
sto con una persona da 2 anni e mezzo, lui 29 io 22.
avrei bisogno di un consulto poiché non so più cosa fare.
ci vedevamo all'incirca 7 anni fa', per poi lasciarci perché troppo immaturi
dopo, ho avuto una storia di 3 anni con un'altra persona (infima) che era riuscita a farmi innamorare e mi usava, premetto che non ho mai avuto belle situazioni, né in casa, né al di fuori, per me era l'inizio di un periodo no che sta dilungando fino ai giorni odierni.
dicembre 2010:lui cerca il mio numero, ci sentiamo, ci vediamo, stiamo abbastanza bene.
lui mi dice "ti lasciai, ma lo feci per il tuo bene. vediamoci, poi si vedra' ".
passano i giorni, i mesi, mi dice "sei una bella persona, sto bene con te", è carino e gentile, seppur distaccato. iniziamo ad avere rapporti.
passa un anno e mezzo, decido di uscire con un'amica, e becco lui quasi come per magia con un'altra, senza volerlo, che mangiano assieme e si baciano, poi mi passano davanti mano nella mano. Io distrutta. Mi sale la carogna.
mi dice che deve parlarmi, inizia subito con cose tipo eh ma eravamo ubriachi, e poi so che tra me e lei non ci sara' mai nulla, voleva fare sesso ed io le ho detto di no, e poi tu potevi prenderla a sberle e dirmi di tutto, io ti voglio bene mi spiacerebbe se non ci vedessimo piu'.
A fronte di cio' ho pensato allora magari ci tiene, e potete ben capire, perdonato.
Passano altri mesi, facciamo viaggi, andiamo a concerti, usciamo, seppur lui mi dica che non ha stimoli e io non contribuisco di certo.
con l'estate, inzio ad innamorarmi, e capisco di provare qualcosa, glielo confesso, sentendomi rispondere io provo solo un grande affetto, e nulla piu', se non battute ironiche per aggirare il discorso.
sento che si allontana e si fa piu freddo.
dice che lo faccio perchè ho bisogno di conferme.
piu' che altro è che non mi dice mai nulla se non ciccina pulcina ecc ecc
gli chiedo se per lui sono una scopamica, perchè è cosi' che mi fa sentire, mi dice levatelo dalla testa lo vedi anche tu che non è cosi' che facciamo cose assieme.
gli ridico che lo amo e gli chiedo perchè mai io dovrei stare con una persona che non mi ricambia; mi risponde io non ti amo, non posso obbligarmi a farlo anche se vorrei, perchè sei molto migliore di persone di cui mi sono innamorato e non lo meritavano.
io non ti amo perché tu non ami te stessa e non hai autostima. considerato che ne ho passate tante,
considerato che ogni volta che ha bisogno io ci sono, che si comporta quasi come un padre... a volte faccio cose in un modo sbagliato, o che a lui sembra sbagliato, e mi insacca senza pieta', cioè, in malo modo, dicendomi che è cosi' che devo imparare.
questo mi crea frustrazione, e mi chiudo in me stessa o a farmi paranoie, poichè ogni cosa che faccio sembra sbagliata, ho paura di agire.
io sono stanca, dopo quasi tre anni, di sentirmi dire sempre le stesse cose, sono in stand-by e forse avrei bisogno di stare sola...problema: io tengo davvero a lui e non so da dove iniziare per lasciarlo...perchè vivo nella speranza che possa cambiare qualcosa, perchè mi dice andiamo a fare viaggi, facciamo questo e quello, quindi significa che mi include nei suoi progetti futuri...
non mi ama...
ultimamente, ho preso il mio coraggio in mano e gliel'ho detto...io non posso piu' stare con te. non sentendomi rispondere nulla a parte frasi metaforiche del tipo "volevo un ombrello sotto il quale ripararmi, ma non mel'hai fornito", ribadisce che continua a non provare nulla per me e continua perchè è curioso di vedere cosa succede, mentre io mi sento a disagio in questa situazione.
ora, io ho paura che sia colpa mia, ma credo che se in un rapporto non si è in due non si vada da nessuna parte...
ed è quello che ho provato a spiegargli senza ottenere risposte, a parte un "poi ne parleremo meglio" quindi sono qua, sulle spine, e lui mi ha detto se vuoi lasciamo perdere..ma intanto mi cerca sempre.
Mi spaventa la sua non presa di posizione perchè sembra che io debba essere responsabile di ogni cosa che dico senza essere ascoltata.
mi da' della rompi.
dice che per colpa delle mie paranoie penso solo a quelle e non riesco a vivermela in modo sereno...
ma io vorrei davvero una risposta, lui mi fa sentire come se io pretendessi di essere amata e di sentirmi dire determinate cose mentre io vorrei solo sapere cosa pensa!!
inoltre, dice che non ho attenzione, che continuo a ripetere i miei sbagli di non curanza, è vero poichè ho la testa un po' nei pensieri ma a me sembra invece di essere migliorata un po'...non è facile cambiare
chiedo di essere aiutata, ho davvero molta, moltissima paura che tutto questo sia colpa mia, e vorrei un opinione per capire se è davvero cosi'.
grazie ancora dell'attenzione e auguri di cuore di buone feste!
S.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Tenerissima esse, l'unico tuo problema e che devi risolvere, è la mancanza di autostima che ha le radici nel tuo passato, ed è per questo che dovresti iniziare una terapia psicologica per capirne le cause e così affrontare al meglio la vita senza farti mettere i piedi in testa da nessuno e senza stare con chi non ti ama, per cui, ti consiglierei di prendere coraggio, di lasciare il tuo ragazzo e di prendere contatti con il terapeuta che hai più vicino.
Auguri.

Dott.ssa Angela Virone Psicologo a Agrigento

315 Risposte

211 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile S.,
la sua relazione sentimentale sembra, dalle sue parole, portarle più sofferenza che gioia, più dubbi su se stessa che supporto; tuttavia non sarebbe a mio avviso corretto né sufficiente fermarsi alla sua lettera per darle un consiglio, perchè sicuramente ci sono aspetti più complessi di quanto sia possibile sintetizzare in forma scritta. I suoi timori meritano invece di essere ascoltati e considerati in maniera più approfondita, con l'aiuto magari di un professionista con il quale potrebbe provare ad esplorare quali siano i bisogni a cui risponde questo rapporto così faticoso con il suo ragazzo e capire meglio cosa davvero lei desidera. Le suggerisco di rivolgersi ad uno psicologo della sua zona a cui chiedere una consulenza. Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

992 Risposte

458 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ciao Esse, penso che il problema non ce lo hai con il tuo "lui" ma con te stessa, cerca un/a bravo/a psicologo/a nella tua città' : ti aiuterà' a definire il problema e prendere le giuste decisioni; ti dirà' forse che hai bisogno di fare un po' di psicoterapia per riprendere contatto con te stessa, ripartire dai tuoi sentimenti, dalle tue aspirazioni da ciò' che vuoi dalla vita e dal tuo compagno di vita... :-)
Vai e in bocca al lupo!
Dott.ssa R.M. Scuto

Dott.ssa Rosa Michela Scuto Psicologo a Pontedera

76 Risposte

28 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissima Esse, ma quale colpa avresti? Di desiderare l'amore? Di desiderare la comprensione? Di desiderare di essere amata? E soprattutto: colpa di avere i normalissimi desideri di una ventenne?Guai se non avessi questi desideri e se anche in qualche manifestazione puoi risultare non attenta all'altro o poco matura direi che hai l'età giusta per poterti permettere errori di questo tipo. Piuttosto, questo ragazzo, giudica il tuo comportamento, sembra giocare a fare diagnosi per non guardare nel profondo di se stesso e crearsi qualche alibi. Se veramente avesse compreso come sei ed avesse realmente rispetto per te, forse rinuncerebbe a frequentarti per il suo superficiale benessere (sicuramente avere una ragazza sempre presente e di buona compagnia fa un gran comodo). Io penso che dell'affetto nei tuoi confronti lo nutra, ma come purtroppo molti ragazzi, sembra avere serie difficoltà a vivere le proprie emozioni muovendosi così in un mondo affettivo appiattito Non credo sia solo una questione di immaturità, dunque penso che più di tanto questo ragazzo non sia in grado di darti. Tu non sbagli esse... il tempo ti regalerà un pò di sicurezza e ti farà incontrare una persona più alla "tua altezza" (emotiva intendo). Un abbraccio. Dott.ssa Sabina Orlandini, Torino

Dott.ssa Sabina Orlandini Psicologo a Torino

336 Risposte

176 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Signorina,
si domandi come mai insiste a stare con una persona che non l'apprezza e che non ricambia il sentimento che lei prova. E' questo di cui ha bisogno?

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77200

Risposte