Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ho tradito il mio ragazzo, ma non riesco a capire il motivo..

Inviata da Sasha il 8 nov 2016

Salve sono una ragazza di 19 anni e sono felicemente fidanzata da all'incirca un anno e cinque mesi con un ragazzo stupendo davvero, si preoccupa sempre per me e per la mia salute.
Abbiamo un rapporto davvero bello, con lui mi sento a mio agio e sento di poter essere me stessa, senza limiti o timori.
La nostra vita sessuale è molto soddisfacente, anche se a volte è quasi un'ossessione per lui, motivo per il quale abbiamo discusso in diverse occasioni.
In lui non trovo difetti, se non che a volte penso di non bastargli, poiché molto frequentemente rivolge troppo lo sguardo verso altre ragazze e le loro curve.
Lo amo, ma poco tempo fa ho commesso un'errore.
Io e quattro miei ex compagni di classe delle medie ci eravamo incontrati a casa di questo mio amico, con cui ho un rapporto molto stretto (ci conosciamo da 16 anni), per chiacchierare e ritrovarci insieme dopo tanti anni.
La serata si è svolta in maniera abbastanza tranquilla, niente alcool, solo chiacchiere, e, verso tarda sera eravamo rimasti soli io e questo mio grande amico.
Abbiamo cominciato a parlare tranquillamente quando ad un tratto lui ha cominciato a tentare con me un approccio fisico abbastanza insistente, rivolgendomi frasi tutt'altro che innocue e chiedendomi "favori" un po' troppo spinti.
Io subito lo respingevo, ricordandogli che ero fidanzata, e che comunque non avevo intenzione di accontentarlo in nessun modo.
Lui continuava, aveva davvero degli atteggiamenti molto insistenti e così alla fine ho ceduto.
Non abbiamo nemmeno avuto rapporti orali completi, solo delle "toccatine" fugaci, e ci siamo dati un solo bacio a stampo, ma in fin dei conti mi è piaciuto, anche se so di amare il mio ragazzo.
Pentita o comunque confusa sono arrivata a casa, non sapevo come comportarmi e, la sera dopo, ho deciso di dire al mio fidanzato l'accaduto: subito si è dimostrato giustamente irritato, deluso, etc, poi il giorno dopo mi è venuto a trovare a casa e sembrava che non fosse accaduto nulla, anzi, voleva rendermi felice e, mentre ero confusa (pensavo che purtroppo la nostra relazione sarebbe finita con questo episodio) mi diceva che dovevo tranquillizzarmi, non era per nulla alterato dal mio tradimento.
Come mai ho tradito il mio ragazzo anche se lo amo? (sono convinta di provare dei forti sentimenti per lui)
Come mai sono ceduta davanti alle richieste del mio amico?
Perché il mio ragazzo non ha dato tanto peso all'orribile fatto che ho commesso?Ho avanzato l'ipotesi anche di una amante, ma forse sono dei pensieri nati dalla mia mente e basta.
Grazie in anticipo a chi risponderà a questo messaggio, a questo sfogo.
Buona giornata.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentilissima,
La domanda titolo della sua richiesta merita attenzione e riflessione, lei stessa sostiene che c'è un motivo dell'accaduto ma non comprende quale sia questo motivo. Sposterei l'attenzione su questo aspetto e anche sul fatto che lei ha subito detto al suo ragazzo ció che é successo, a che pro? Dirlo non migliora il rapporto, puó solamente peggiorarlo. Giustamente lei si chiede come mai il suo ragazzo continua a far finta di niente come se nulla fosse accaduto, non è che inconsciamente lei desiderava che lui si comportasse diversamente? Rifletterei su questo punto, forse anche il suo ragazzo ha capito che c'é in lei un malcontento che evita di affrontare continuando a far finta di nulla. in bocca al lupo, non si dia colpe che non ha.

Dott.ssa Codruta Ileana Terbea Psicologo a Lecce

105 Risposte

186 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Sasha, ciò che facciamo ha sempre un senso... A volte il tradimento serve per rispondere a dubbi e domande che viviamo come "rischiose", altre volte può servire a "smantellare" un ruolo che si vive con il partner e che comincia a essere stretto....non conosco la sua storia ma la invito a non passare sopra a ciò che le è successo perchè rappresenta un'occasione di conoscenza di sè, presupposto per poter fare scelte consapevoli, in qualsiasi direzione decida di andare. In bocca al lupo!

Villani Valentina Psicologo a Montegrotto Terme

17 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Sasha, sei una ragazza molto consapevole, i tuoi dubbi amorosi rientrano nella "prassi dell'adolescenza", inizi a vivere le tue storie d'amore e inizi ora a conoscere questo infinito e complesso mondo... Datti tutto il tempo necessario per capire quello che vuoi davvero, non avere fretta...
L'approccio del tuo amico è stato a mio parere una forzatura eccessiva nei tuoi confronti, se tu non avevi voglia di fare nulla lui avrebbe dovuto rispettare la tua scelta. Detto questo mi chiedo come ti sia sentita con lui, in una situazione così intima e non molto voluta.
Provo a rispondere alle tue domande..."Come mai ho tradito il mio ragazzo anche se lo amo?" Nell'ottica di quel che ti dicevo prima, tutto questo mondo di sentimenti è complesso ed inizi solo ora a sperimentare... datti tempo per capire quel che senti...
"come mai sono ceduta davanti alle richieste del mio amico?" lui ti ha messo nella condizione quasi obbligata di soddisfarlo. e tu lo hai soddisfatto, parzialmente... noi donne dovremmo essere rispettate maggiormente, e dovremmo farci valere di più, e soprattutto dovremmo volerci più bene, anche se poi è difficile metterlo in pratica.
"Perché il mio ragazzo non ha dato tanto peso all'orribile fatto che ho commesso" Tu lo senti orribile perché pieno di sensi di colpa forse, lui la vive diversamente, forse ha dato più valore alla tua onestà...
Spero di esserti stata in qualche modo d'aiuto,
buona vita, e cerca di volerti bene,
D.ssa Raffaella Deamici

Dott.ssa Raffaella Deamici Psicologo a Milano

17 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Sasha, innanzi tutto il fatto che tu abbia 19 anni (non so il tuo ragazzo quanti ne abbia ma immagino che sia giovane anche lui) penso che sia un fatto importante da tenere presente perché quando si è giovani è più difficile avere la piena consapevolezza di tutti i propri bisogni. Il tradimento è un qualcosa di molto complesso, le cui cause variano da persona a persona. Difficile dirti che cosa ti abbia spinto, ma c’è stata una parte di te che alla fine ha ceduto; non necessariamente perché quest’altro ragazzo ti piacesse di più, i motivi possono essere tanti; ed è una parte di te che sembra che tu abbia difficoltà a riconoscere e forse ad accettare.
Sebbene comprenda la tua confusione (che potrebbe essere forse chiarita dando voce a quella parte di te che ha scelto di tradire), trovo che la dinamica che descrivi (avere la percezione di essere innamorati e tradire senza capire perché lo si è fatto) sia piuttosto comune, specie quando si è giovani.
Riconosco anche io che tu sia stata coraggiosa ad affrontare l’argomento con il tuo fidanzato assumendoti la responsabilità dell’azione compiuta e mettendo in conto le conseguenze.
Però personalmente mi colpisce la reazione del tuo fidanzato per cui, leggendo la lettera, non riesco a formulare ipotesi. Può essere che abbia apprezzato l’onestà che hai manifestato, però, da quello che leggo, non hai la certezza che sia così perché semplicemente dopo il tuo averglielo detto e la sua reazione non ne avete più parlato. E dietro un non detto possono esserci molte motivazioni. Un caro saluto. Luisa Fossati. Montelupo Fiorentino

Dott.ssa Luisa Fossati Psicologo a Firenze

322 Risposte

373 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Sasha, la tua storia presenta delle incertezze. Sembrerebbe che il tuo tradimento sia avvenuto per mettere alla prova la tua relazione. Sono certa che per il tuo ragazzo provi dei sentimenti ma forse dovresti chiederti se ciò che desideri è continuare la relazione con lui oppure stare da sola per vivere le esperienze senza ferire nessuno. L'importante è che tu ti senta protagonista delle tue azioni e non le "subisca" come se fossero gli altri a decidere.
Un saluto, dott.ssa Anna Rita Marchi

Dott.ssa Anna Rita Marchi Psicologo a Cagliari

40 Risposte

20 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Sasha, la tua è l'età delle sperimentazioni. Sei stata onesta e coraggiosa a parlare con il tuo ragazzo, evidentemente lui ha apprezzato la tua sincerità e da importanza al vostro rapporto, forse più di quanto non gliene dia tu stessa. Stai serena e continua a vivere il tuo rapporto senza crucciarti e, soprattutto, non parlarne e non pensarci più. Hai l'opportunità di voltare pagina e imparare dall'esperienza. Questo ti rende più forte, fanne tesoro invece di farla diventare un'idea fissa. Approfitta, invece, per essere affettuosa con il tuo lui, che ha dimostrato di essere maturo e di tenere a te. Auguri dr. Annalisa Lo Monaco

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Sasha,
L'essere umano è un essere complesso e a volte fa cose di cui non comprende le ragioni e che sembrano incoerenti. Non sentirti sbagliata per quello che è successo, perché gli errori li commettiamo tutti. E dagli errori si possono imparare molte cose.
Penso che tu abbia avuto molto coraggio a dire al tuo ragazzo quello che è accaduto. La vostra relazione probabilmente sarà segnata da questo episodio, ma sono cose che si possono superare in due. Oppure, da questa esperienza potrai comprendere che ci sono cose nella vostra relazione che non ti piacciono.
Prenditi il tempo per comprendere quello che è accaduto e quale significato ha per te. Nessuno ti metterà fretta (l'unica a metterti fretta potresti essere solo tu).
Sei anche giovane e queste cose capitano più spesso in gioventù, quando può sembrarci di aver già tutto chiaro, quando ci sembra di avere capito come devono andare le cose. Poi la vita ci insegna che a volte le cose sono differenti da come le avevamo pensate, che noi siamo differenti da come ci siamo pensati. Crescere significa una scoperta continua. E la crescita personale passa anche attraverso "incidenti di percorso" come questo.
Buona vita!

Dott.ssa Valentina Giovannetti Psicologo a San Giuliano Terme

6 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20050

domande

Risposte 77850

Risposte