Ho tradito e voglio farlo ancora, cosa devo fare?

Inviata da Samira · 26 ott 2015 Terapia di coppia

Salve, sono una ragazza di 32 anni e da 5 convivo con il mio compagno. Siamo andati a convivere quasi da subito.
Circa due mesi fa mi sono avvicinata molto a una persona che vedo solo occasionalmente nella vita. Anche lui è fidanzato da numerosi anni e convive.
I giorni in cui eravamo insieme eravamo fortemente attratti l'uno dall'altra e si sono conclusi con un appassionato bacio.
Abbiamo avuto subito il desiderio di rivederci, ma a causa della distanza questo è avvenuto in due mesi solo una volta. Abbiamo deciso di trascorrere due giorni insieme e in quell'occasione è avvenuto il tradimento verso i rispettivi partner.
Abbiamo cercato più volte di troncare, ma siamo ossessionati l'uno dall'altra.
Così abbiamo pensato di lasciare i rispettivi compagni, ma entrambi abbiamo una vita serena e abbiamo sempre pensato di costruire un futuro con queste persone, anche una famiglia.
Da quando ho tradito non riesco più ad essere attratta dal mio compagno e penso continuamente a vedere l'altro. D'altro canto credo fermamente che il mio compagno rappresenti la mia stabilità, sia una persona che mi dà equilibrio, che è perfetto per me, condividiamo molti valori insieme e gli voglio molto bene. Credo che nessuno mi farebbe stare bene come lui e che una vita insieme a lui sarebbe meravigliosa.
L'altro mi chiede di vederci, di capire cosa siamo e io desidero tantissimo vedere questa persona e credo che alla fine lo farò, anche se con lui non so se vedo un futuro.
Come faccio a uscire da questa situazione? Dovrei farla presente al mio compagno col rischio di perderlo? Perderlo mi farebbe soffrire da morire.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 OTT 2015

Gentile Samira,
se ha tradito il suo compagno vuol dire che, nonostante tutte le belle cose che ha detto di lui, ce ne sono altre che non vanno bene.
Se lei le conosce ne dovrebbe parlare con lui e magari farvi aiutare insieme in un percorso di psicoterapia di coppia per trovare una migliore intesa.
Se invece non le conosce dovrebbe iniziare una psicoterapia individuale per portarle in superficie e poterci lavorare sopra, sempre allo scopo di una migliore intesa.
In tutto questo deve sapere che, anche se per sua fortuna non si vive dei sensi di colpa, il suo comportamento è stato scorretto e può rappresentare un'ipoteca sul rapporto con lui che prima o poi potrebbe arrivare a scadenza con compromissione dello stesso.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7041 Risposte

20142 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 LUG 2017

Si prenda il tempo: non occorre decidere tutto adesso e in fretta. Le consiglio di chiedere il supporto ad un collega cognitivo-comportamentale per ritrovare al meglio l'equilibrio.
Un saluto
Dott.ssa Ilaria Albano
Psicologa a Roma

Dott.ssa Ilaria Albano Psicologa Psicologo a Milano

269 Risposte

319 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 OTT 2015

Cara Samira,
ho letto quanto scrive e mi sembra di capire che in questo momento è in lotta tra due parti di lei una che ricerca la stabilità e il suo progetto e l'altra che va verso l'instabilità e la scoperta. Certamente c'è qualcosa che la tira fuori la sua relazione attuale e qualcosa che la tiene dentro. Spesso siamo in lotta tra stabile e instabile e l'instabilità stimola il nostro desiderio. Credo che possa essere utile fare un pò di chiarezza rispetto a ciò che sente e ciò che vuole.
Potrà essere utile riflettere su come va la sua attuale relazione e comprendere se ci sono dei margini di miglioramento.
Potrebbe essere utile il sostegno di un professionista per fare un pò di chiarezza. Resto a disposizione per qualsiasi domanda o informazione.
Un caro saluto
Dott.ssa Eleonora Sellitto

Dott.ssa Eleonora Sellitto Psicologo a Roma

30 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 OTT 2015

Gentile Samira,
se prova sentimenti profondi per il suo compagno e sente che le fornisce un sano equilibrio alla sua vita allora forse la forte l'attrazione per l'altro uomo nasce dalla stessa paura di comunicare col suo compagno elementi del vostro rapporto che andrebbero gestiti diversamente.

Un saluto,

Dott.re Lorenzetto Claudio

Dott.re Lorenzetto Claudio Psicologo a Ferrara

353 Risposte

118 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16750

psicologi

domande 23600

domande

Risposte 85500

Risposte