Ho scoperto che mio padre ha un'altra donna.

Inviata da Giulia · 27 dic 2016 Psicologia risorse umane e lavoro

Ho scoperto che mio padre ha un'altra donna.
Avevo cominciato a dubitarlo dopo che mio padre ha iniziato ad uscire sempre più spesso la sera con la scusa di fare una passeggiata. Il giorno di Natale ho avuto la conferma dopo aver letto alcuni messaggi su What'sApp.
Inutile dire della delusione che mi ha pervaso; sebbene avessi assistito a discussioni sempre più frequenti e a una maggior freddezza tra i due, mai mi sarei aspettata questo, mia madre è stressante ma ha un cuore d'oro e non si merita certo tutto ciò.
Da quando l'ho scoperto ci penso sempre e non so come devo comportarmi. Ormai sono grande e so che queste sono cose che riguardano solo i miei genitori, ma è inevitabile sentirsi coinvolti.
Ho una sorella più grande, secondo voi dovrei intanto parlarne con lei? E' più irruenta e impulsiva di me, non so come potrebbe reagire... certo condividere questa notizia con qualcuno potrebbe aiutarmi ad alleggerire questo buco allo stomaco che sento.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 DIC 2016

Salve Giulia,
dice di provare delusione, ed è comprensibile perchè l'immagine che aveva di suo padre ha subito un duro colpo.
Credo che ci siano altri sentimenti che lei sta provando ma non nomina nel suo messaggio. Uno di questi potrebbe essere la paura di quello che può succedere in casa. E un altro potrebbe essere la rabbia che prova. In questo senso emerge "sua sorella", che rappresenta la parte di lei più impulsiva e irruenta, ma potenzialmente distruttiva.
Allora, è evidente che non può tenersi tutto per sé. Contatti uno psicologo-psicoterapeuta e si faccia aiutare a gestire la situazione interna (emotivamente) ed esterna (in famiglia).
Saluti
Dott. Claudio Del Muratore
psicologo e psicoterapeuta a Pisa

Dott. Claudio Del Muratore, psicologo e psicoterapeuta Psicologo a Pisa

42 Risposte

130 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GEN 2017

Carissima,
la situazione è molto delicata pertanto al fine di chiarire al meglio tutte le dinamiche ti consiglio di parlare senza remore davanti ad uno psicologo che saprà come orientare in senso positivo le tue emozioni,
Resto a disposizione per chiarimenti ulteriori
Cordialità
Dottoressa Miriam Cassandra psicoterapeuta - Bari

Miriam Cassandra Psicologo a Molfetta

22 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 DIC 2016

Ciao Giulia immagino che non sia facile e condividere questo ti aiuterebbe ma ti consiglierei di farlo con il tuo papà ..che resterà tale per te anche se in questo momento si vede con un altra donna.
Saluti

Dott.ssa Claudia Olivieri Psicologo a Trieste

6 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 DIC 2016

Cara Giulia,
il peso della scoperta che lei ha fatto è davvero molto grande. Come lei stessa dice, dirlo a qualcuno potrebbe aiutarla ad "alleggerire questo buco allo stomaco" che sente. Parlarne con sua sorella potrebbe essere già un ottimo inizio. Per quanto riguarda la delusione dovuta alla scoperta, è del tutto umano provarla perchè i genitori sono spesso visti come esseri asessuati e, soprattutto, come una diade inseparabile. Comprendere che invece anche loro sono fallibili e che la loro relazione d'amore può finire, è sempre una dolorosa scoperta.
Cari saluti
Dott.ssa Carla Francesca Carcione

Dott.ssa Carla Francesca Carcione Psicologo a Capo d'Orlando

263 Risposte

425 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 DIC 2016

Gentile Giulia,
posso capire la situazione di difficoltà in cui si sta trovando.
Potrebbe effettivamente essere utile parlarne in primis con sua sorella e magari decidere di affrontare insieme vostro padre. Cerchi però di far sì che sua sorella non "sbotti" in quanto questo è un argomento delicato che interessa i vostri genitori e la vostra famiglia nel complesso. In ogni caso, come lei ha detto, condividere ciò con una persona così vicina a lei, familiarmente parlando, come sua sorella, potrebbe aiutarla e alleggerirla da tale fardello.
Pensate insieme a come affrontare il discorso con vostro padre, cercando, per quanto possibile, di mantenervi calme e aperte al dialogo.
Se dovesse sentire la necessità di un aiuto in questa fase così delicata, potrebbe pensare di rivolgersi ad uno psicologo per alcune consulenze, anche online eventualmente.
Resto a disposizione.

Un caro saluto,
dott.ssa Giorgia Salvagno,
Psicologa a Venezia e Online

Dott.ssa Giorgia Salvagno Psicologo a Chioggia

119 Risposte

100 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 DIC 2016

Gentile Giulia,
prima di parlare con sua sorella che è irruenta e impulsiva, ritengo che sia più utile iniziare a parlare direttamente con suo padre con la tecnica che io chiamo "del tenente Colombo" cioè con calma e con l'atteggiamento di chi è un pò lento a capire certe cose ma interessato al problema, dicendogli che è preoccupata per le frequenti discussioni e conseguente distacco emotivo tra loro due genitori, cosa che potrebbe portare ad una squalifica e rottura del rapporto coniugale con sconvolgimento e dolore per tutta la famiglia.
Ovviamente, almeno in questa fase, non è il caso di dire che ha spiato il suo cellulare ma può chiedere quali sono le cause scatenanti di questo conflitto e suggerire di farsi aiutare da un esperto per provare a recuperare la relazione coniugale.
Allo stesso tempo, da ciò che risponderà suo padre, avrà la possibilità di capire se ci sono margini di recupero e quali emozioni lui lascia trasparire per farsi un'idea del livello di gravità della crisi.
Poichè immagino che fare questo passaggio con suo padre non è per lei una cosa facile, le consiglio di farlo precedere da una consultazione psicologica dal vivo che dovrà chiedere per se stessa in modo da poter essere guidata e assistita in questo primo tentativo di mediazione.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7637 Risposte

21332 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 DIC 2016

Cara Giulia, certamente è difficile imbattersi in una notizia di questo tipo, per diversi motivi: la caduta delle aspettative rispetto alla figura di nostro padre e della nostra famiglia, il dubbio se mantenere o meno il segreto, l'ambivalenza di non sapere ora "dove stare".
Hai ragione, la coppia genitoriale non necessariamente coincide con quella "matrimoniale" ma è altrettanto vero che le emozioni di un figlio esistono, soprattutto di fronte ad eventi inaspettati. Il consiglio è senza dubbio di quello di non portare quello che ora tu senti come un "peso" da sola, da soli mai. Tua sorella in questo momento può rappresentare una figura alleata con cui condividere questo momento. Insieme capirete come comportarvi nei confronti dei vostri genitori, forse essere unite vi aiuterà a lasciare andare a loro la responsabilità dei loro comportamenti e della loro relazione.

Dott.ssa Sabina Zapponi - Psicologa e Psicoterapeuta

Dott.ssa Sabina Zapponi Psicologo a Parma

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19050

psicologi

domande 30650

domande

Risposte 105100

Risposte