Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ho qualcosa di sbagliato o è semplice sfortuna?

Inviata da Bilancia · 14 mag 2018 Psicologia risorse umane e lavoro

Buon pomeriggio a tutti.
Vi scrivo qui perché credo di avere un problema di fondo nel mio rapporto con gli uomini.
Sono una ragazza di 28 anni, son prossima a finire il dottorato in ingegneria (non vorrei dare troppi dettagli perché non vorrei rendermi riconoscibile), ho amici che mi vogliono bene, mi tengo in forma e son molto curiosa. Son socievole, aperta a nuove conoscenze, da feedback esterni confermati da più persone, risulto complessivamente gradevole e simpatica.
Sembrerebbe tutto perfetto, escludendo la mia vita sentimentale. Non cerco necessariamente qualcuno, ma si ripresenta sempre lo stesso problema per cui non sono mai la scelta di nessuno. Ho successo a un livello superficiale, sono attratti e non solo fisicamente, ma nessuno arriva mai a un interesse più profondo ("simpatica, intelligente, interessante, dolce MA
Non voglio storie
Sono giá innamorato di un'altra
Non è il momento)
Se qualcuno è interessato, mi sembra sempre qualcuno che sia alla disperata ricerca di una donna, e che quindi è interessato a me come lo sarebbe a qualunque ragazza appetibile.
Inizio a pensare di avere qualcosa di intrinsecamente diverso e sbagliato rispetto alle altre donne. Avere una relazione per me sta diventando qualcosa di difficile ottenimento e sembro non meritarlo.
Sottolineo inoltre che, se sono io a non essere interessata, allontano subito il ragazzo in questione per evitare inutili agonie e sprechi di tempo, e cosí facendo non ricevo egoisticamente le gratificazioni emotive che questi ragazzi probabilmente mi darebbero, il che aumenta il mio malessere, perché la sensazione generale è che NESSUNO (in senso assoluto) possa innamorarsi di me.

Vi ringrazio per la disponibilitá e vi chiedo scusa se mi son dilungata.

Saluti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 MAG 2018

Gentile Bilancia,
Anzitutto ti ringrazio per aver esposto le tue perplessità, aprirsi (anche se in anonimato e online) non è cosa facile. Rispondo con fermezza alla tua domanda di apertura: no, non sei sfortunata; no, non sei sbagliata. Piuttosto, da come ti racconti sembri una persona con i piedi ben saldi nel terreno, con una precisa idea di ciò che desideri per la tua vita. Traspare un fondo di serietà che pervade tutta la tua vita e l'idea di relazioni fugaci non ti ispira. Probabilmente ti ritrovi semplicemente ad incontrare ragazzi che hanno una prospettiva differente dalla tua o forse già dai primi incontri si nota questo tuo aspetto concreto, pragmatico, interessato ad una conoscenza profonda e magari duratura. Questo potrebbe in qualche modo segnare sin dal principio le nuove conoscenze sentimentali impedendo uno sviluppo positivo per entrambe le parti. Posso suggerirti di provare a modificare in qualche modo il tuo schema e tentare un approccio conoscitivo differente. A volte le aspettative che abbiamo verso gli altri, verso il futuro e anche verso noi stessi ci spingono a comportarci e ad agire secondo schemi che risultano poco funzionali. Purtroppo le informazioni che restituisci non sono sufficienti ad un suggerimento più strutturato. Se ne senti la necessità ti consiglio di individuare un professionista con cui poter dialogare meglio su questo aspetto della tua vita! La cosa più importante: non vivere tutto ciò come una sfortuna o una tua particolarità negativa. Più si comprende cosa si desidera più si tende a diminuire le possibilità di incontrare esattamente la persona che desideriamo, credo che lavorando sulle modalità di approccio alle conoscenze sentimentali e sulle aspettative si possa innescare un processo di cambiamento positivo!

Un saluto

Dott.ssa Veronica Pinto

Dott.ssa Veronica Pinto Psicologo a Boscotrecase

28 Risposte

66 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 MAG 2018

Buonasera Bilancia,
mi colpisce la sua frase “non sono mai la scelta di nessuno”. Il punto è che la scelta non deve essere solo degli altri ma anche la sua! Non è lei ad essere sbagliata ma probabilmente sono gli uomini che ha incontrato finora a non essere giusti per lei.
“Mi sembra che siano interessati solo quelli che sono alla disperata ricerca di una donna e quindi interessati a chiunque”: dicendo così lei si sta innanzitutto sminuendo, sta sminuendo lei come donna e come persona considerandosi quasi come un’ultima scelta. E poi, cosa le fa pensare questo? Da quello che emerge dalle sue parole anche lei allora è alla “disperata ricerca” di un uomo ma questo non significa che si “accontenterebbe” di chiunque. Perché non prova a pensare invece che questi uomini, che le sembrano interessati a lei, non sono “disperati” ma sono semplicemente alla ricerca di una dolce metà proprio come lei?
Non pensi di non meritarsi una relazione perché anche dicendo così si sottovaluta e non dovrebbe assolutamente farlo, in quanto ha più di un motivo per essere consapevole e fiera delle sue qualità ( ad esempio all’ambito professionale, non è così scontato arrivare dove è arrivata lei a soli 28 anni).
Rifletta però su “allontano subito il ragazzo in questione per evitare inutili agonie e sprechi di tempo”: cosa le dà la certezza che con il ragazzo in questione le cose non possano andare o che comunque finiscano male? Rifletta sul fatto che le cose potrebbero andare per il 50% male e per il 50% bene, perché concentrarsi solo su un ipotetico esito negativo? Chieda a sé stessa: “ho delle prove oggettive per cui questa frequentazione porterà agonie e sprechi di tempo”? Il punto è che, se lei ripeterà sempre questo comportamento, otterrà sempre gli stessi risultati.
Pensi a questo: “Nessuno può innamorarsi di lei”(come lei stessa scrive) soltanto perché lei non glielo permette! Provi invece ad approfondire le conoscenze che le si presentano e dia la possibilità al ragazzo di turno di avere la fortuna di conoscerla meglio! :)
Cordiali saluti,
Dott.ssa Martina Lo Monaco

Dott.ssa Martina Lo Monaco Psicologo a Roma

19 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 MAG 2018

Buongiorno Bilancia,
mi colpisce la sua frase “non sono mai la scelta di nessuno”. Il punto è che la scelta non deve essere solo degli altri ma anche la sua! Non è lei ad essere sbagliata ma probabilmente sono gli uomini che ha incontrato finora a non essere giusti per lei.
“Mi sembra che siano interessati solo quelli che sono alla disperata ricerca di una donna e quindi interessati a chiunque”: dicendo così lei si sta innanzitutto sminuendo, sta sminuendo lei come donna e come persona considerandosi quasi come un’ultima scelta. E poi, cosa le fa pensare questo? Da quello che emerge dalle sue parole anche lei allora è alla “disperata ricerca” di un uomo ma questo non significa che si “accontenterebbe” di chiunque. Perché non prova a pensare invece che questi uomini, che le sembrano interessati a lei, non sono “disperati” ma sono semplicemente alla ricerca di una dolce metà proprio come lei? :)
Non pensi di non meritarsi una relazione perché anche dicendo così si sottovaluta e non dovrebbe assolutamente farlo, in quanto ha più di un motivo per essere consapevole e fiera delle sue qualità. Pensi ad esempio all’ambito professionale, non è così scontato arrivare dove è arrivata lei a soli 28 anni. Sia fiera di quello che è perché è una donna in gamba e i suoi risultati glielo dimostrano!
Rifletta però su “allontano subito il ragazzo in questione per evitare inutili agonie e sprechi di tempo”: cosa le dà la certezza che con il ragazzo in questione le cose non possano andare o che comunque finiscano male? Rifletta sul fatto che le cose potrebbero andare per il 50% male e per il 50% bene, perché concentrarsi solo su un ipotetico esito negativo? In situazioni così, prima di prendere decisioni affrettate che non la aiutano, chieda a sé stessa: “ho delle prove oggettive per cui questa frequentazione porterà agonie e sprechi di tempo”? Il punto è che, se lei ripeterà sempre questo comportamento, otterrà sempre gli stessi risultati. Le probabilità di creare una storia seria con qualcuno aumentano nel momento in cui noi diamo possibilità all’altra persona di conoscerci (e di conoscerla). Se lei chiude subito senza neanche conoscere bene l’altro, come può sperare di andare oltre?
Pensi a questo: “Nessuno può innamorarsi di lei”(come lei stessa scrive) soltanto perché lei non glielo permette! Provi invece ad approfondire le conoscenze che le si presentino e dia la possibilità al ragazzo di turno di avere la fortuna di conoscerla meglio! :)

Cordiali saluti,
Dott.ssa Martina Lo Monaco

Dott.ssa Martina Lo Monaco Psicologo a Roma

19 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 MAG 2018

Buongiorno Bilancia,
mi colpisce la sua frase “non sono mai la scelta di nessuno”. Il punto è che la scelta non deve essere solo degli altri ma anche la sua! Non è lei ad essere sbagliata ma probabilmente sono gli uomini che ha incontrato finora a non essere giusti per lei.
“Mi sembra che siano interessati solo quelli che sono alla disperata ricerca di una donna e quindi interessati a chiunque”: dicendo così lei si sta innanzitutto sminuendo, sta sminuendo lei come donna e come persona considerandosi quasi come un’ultima scelta. E poi, cosa le fa pensare questo? Da quello che emerge dalle sue parole anche lei allora è alla “disperata ricerca” di un uomo ma questo non significa che si “accontenterebbe” di chiunque. Perché non prova a pensare invece che questi uomini, che le sembrano interessati a lei, non sono “disperati” ma sono semplicemente alla ricerca di una dolce metà proprio come lei? :)
Non pensi di non meritarsi una relazione perché anche dicendo così si sottovaluta e non dovrebbe assolutamente farlo, in quanto ha più di un motivo per essere consapevole e fiera delle sue qualità. Pensi ad esempio all’ambito professionale, non è così scontato arrivare dove è arrivata lei a soli 28 anni. Sia fiera di quello che è perché è una donna in gamba e i suoi risultati glielo dimostrano!
Rifletta però su “allontano subito il ragazzo in questione per evitare inutili agonie e sprechi di tempo”: cosa le dà la certezza che con il ragazzo in questione le cose non possano andare o che comunque finiscano male? Rifletta sul fatto che le cose potrebbero andare per il 50% male e per il 50% bene, perché concentrarsi solo su un ipotetico esito negativo? In situazioni così, prima di prendere decisioni affrettate che non la aiutano, chieda a sé stessa: “ho delle prove oggettive per cui questa frequentazione porterà agonie e sprechi di tempo”? Il punto è che, se lei ripeterà sempre questo comportamento, otterrà sempre gli stessi risultati. Le probabilità di creare una storia seria con qualcuno aumentano nel momento in cui noi diamo possibilità all’altra persona di conoscerci (e di conoscerla). Se lei chiude subito senza neanche conoscere bene l’altro, come può sperare di andare oltre?
Pensi a questo: “Nessuno può innamorarsi di lei”(come lei stessa scrive) soltanto perché lei non glielo permette! Provi invece ad approfondire le conoscenze che le si presentino e dia la possibilità al ragazzo di turno di avere la fortuna di conoscerla meglio! Infine, non pensi alla fase dell’innamoramento come qualcosa di passivo (l’altro deve innamorarsi di me) perché è un fenomeno bidirezionale! Da quello che scrive sembra che debba essere solo lei a piacere all’altro ma non è così! Anche a lei deve piacere l’altra persona. Quindi è una scelta di entrambi :)

Cordiali saluti,
Dott.ssa Martina Lo Monaco

Dott.ssa Martina Lo Monaco Psicologo a Roma

19 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 MAG 2018

Buongiorno Bilancia,
mi colpisce la sua frase “non sono mai la scelta di nessuno”. Il punto è che la scelta non deve essere solo degli altri ma anche la sua! Non è lei ad essere sbagliata ma probabilmente sono gli uomini che ha incontrato finora a non essere giusti per lei.
“Mi sembra che siano interessati solo quelli che sono alla disperata ricerca di una donna e quindi interessati a chiunque”: dicendo così lei si sta innanzitutto sminuendo, sta sminuendo lei come donna e come persona considerandosi quasi come un’ultima scelta. E poi, cosa le fa pensare questo? Da quello che emerge dalle sue parole anche lei allora è alla “disperata ricerca” di un uomo ma questo non significa che si “accontenterebbe” di chiunque. Perché non prova a pensare invece che questi uomini, che le sembrano interessati a lei, non sono “disperati” ma sono semplicemente alla ricerca di una dolce metà proprio come lei? :)
Non pensi di non meritarsi una relazione perché anche dicendo così si sottovaluta e non dovrebbe assolutamente farlo, in quanto ha più di un motivo per essere consapevole e fiera delle sue qualità. Pensi ad esempio all’ambito professionale, non è così scontato arrivare dove è arrivata lei a soli 28 anni. Sia fiera di quello che è perché è una donna in gamba e i suoi risultati glielo dimostrano!
Rifletta però su “allontano subito il ragazzo in questione per evitare inutili agonie e sprechi di tempo”: cosa le dà la certezza che con il ragazzo in questione le cose non possano andare o che comunque finiscano male? Rifletta sul fatto che le cose potrebbero andare per il 50% male e per il 50% bene, perché concentrarsi solo su un ipotetico esito negativo? In situazioni così, prima di prendere decisioni affrettate che non la aiutano, chieda a sé stessa: “ho delle prove oggettive per cui questa frequentazione porterà agonie e sprechi di tempo”? Il punto è che, se lei ripeterà sempre questo comportamento, otterrà sempre gli stessi risultati. Le probabilità di creare una storia seria con qualcuno aumentano nel momento in cui noi diamo possibilità all’altra persona di conoscerci (e di conoscerla). Se lei chiude subito senza neanche conoscere bene l’altro, come può sperare di andare oltre?
Pensi a questo: “Nessuno può innamorarsi di lei”(come lei stessa scrive) soltanto perché lei non glielo permette! Provi invece ad approfondire le conoscenze che le si presentino e dia la possibilità al ragazzo di turno di avere la fortuna di conoscerla meglio! Infine, non pensi alla fase dell’innamoramento come qualcosa di passivo (l’altro deve innamorarsi di me) perché è un fenomeno bidirezionale! Da quello che scrive sembra che debba essere solo lei a piacere all’altro ma non è così! Anche a lei deve piacere l’altra persona. Quindi è una scelta di entrambi :)
Cordiali saluti,
Dott.ssa Martina Lo Monaco

Dott.ssa Martina Lo Monaco Psicologo a Roma

19 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAG 2018

Cara Bilancia, non credo nè che sia sfortunata nè che abbia necessariamente qualcosa di sbagliato. A volte, le nostre convinzioni (esempio "nessuno mi amerà mai", "ho qualcosa che non va", "non sono all'altezza" ecc ecc) scavano delle trappole dentro noi stessi, e capita che finiamo per relazionarci alla vita e agli altri "mettendo in scena" esattamente quello che queste trappole mentali recitano. Questo porta poi a dare inizio ad un circolo vizioso, dove la risposta che riceviamo dall'esterno non fa altro che confermare le nostre convinzioni e via dicendo. Gli aspetti da approfondire rispetto alla sua storia di vita e ai suoi vissuti sono, ovviamente, tanti e molto più complessi di questa rapida risposta. Un percorso di consapevolezza personale potrebbe essere una chiave utile per mettersi in gioco lavorando su stessa, le sue risorse, ma anche le sue paure, le sue relazioni, i suoi bisogni non soddisfatti... Auguri di cuore, dott.ssa Daniela Cannistrà.

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

245 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAG 2018

Salve
Partendo dal presupposto che nessuno è sbagliato, e che lei ha fatto una disamina molto ben ragionata, secondo me le sarebbe utile lavorare con uno psicologo per capire meglio la dinamica con cui lei si rapporta agli uomini, quanto investe realmente in una relazione ecc, cose che leggendo le sue righe non si possono conoscere. Posso e possiamo fare ipotesi ma tutte prive di fondamento. Io le consiglio di provare a lavorarci dal vivo con un professionista psicologo, ma la cosa A cui assolutamente non deve credere è il pensiero di essere sbagliata.
Saluti
Dr Mariano Casella

Dr. Mariano Casella Psicologo a Lucca

25 Risposte

40 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16350

psicologi

domande 22400

domande

Risposte 83450

Risposte