Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ho proprio bisogno di capire..

Inviata da Denise · 20 apr 2016 Ansia

Scusatemi, ma non so proprio a chi rivolgermi.
Mio marito sta andando, da circa un anno, da uno psicologo. Ha deciso di andare (anche sotto il mio "incoraggiamento) perché soffriva di forte ansia ed agitazione e non riusciva a controllare la propria rabbia. L'ansia era dovuta (almeno così sembrava) principalmente a problemi sul lavoro.. che si trascina da tempo (pur avendo cambiato diversi posti di lavoro). Lo psicologo gli ha fatto ricordare e tirare fuori cose che lo facevano soffrire ma che, ad oggi, aveva "dimenticato". Adesso, invece di essere più sereno, è pieno di paranoie..dubbi...anche su se stesso, su chi è veramente. Sono ignorante in materia e, molto probabilmente il lavoro consiste in quello, ma vedo che più passa il tempo e più peggiora. Sono preoccupata. Cosa posso fare? Solo pazientare? Vi ringrazio infinitamente.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 20 APR 2016

Gentile Denise,
lei ha fatto bene ad incoraggiare suo marito ad intraprendere un percorso di psicoterapia ma ora non deve perdere la fiducia nella utilità ed efficacia di questa esperienza.
Una psicoterapia, in genere, è un processo lungo e non facile fatto di diverse fasi, ognuna delle quali può richiedere tempi diversi ed evidentemente la terapia di suo marito è ancora nella fase " dal sintomo al problema ", fase in cui, dal sintomo come sofferenza di cui ci si vorrebbe liberare il più presto possibile, si passa alla sofferenza come occasione di consapevolezza e crescita con esplorazione dei propri postulati di riferimento e ricerca di senso della propria vita.
Seguiranno poi le fasi cosiddette del " modello parlato " e del " modello agito ".
E' frequente che un anno di terapia, anche se condotta con assiduità di sedute settimanali, non sia sufficiente per ottenere risultati significativi e stabilizzati ( nella mia esperienza clinica, un anno è solo un minimo per poter dire di aver fatto psicoterapia!! ).
Il fatto che suo marito le sembra peggiorare è solo una sua impressione mentre è verosimile che sia ancora in una fase di destabilizzazione come è normale che debba accadere (per chi è in terapia) prima della ristrutturazione.
Pertanto stia tranquilla e continui ad incoraggiare suo marito ad andare avanti con fiducia nella terapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6875 Risposte

19176 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 APR 2016

Buongiorno Denise, più i problemi di suo marito erano rimossi ed emotivamente significativi più il percorso terapeutico ha bisogno di tempo. Il collega e suo marito stanno compiendo uno sforzo titanico, in quanto si stanno relazionando con emozioni che erano latenti ma che, evidentemente, hanno sempre condizionato suo marito. Bisogna farle emergere, contestualizzare, fare in modo che suo marito le integri e le "utilizzi" nel modo per lui/coppia più funzionale possibile. Per questo ci vuole del tempo e molta disponibilità e pazienza da parte sua, Denise.
Buona fortuna,
dott. Massimo Bedetti
Psicologo-Psicoterapeuta
Costruttivista-Postrazionalista Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

711 Risposte

1027 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 APR 2016

Cara Denise
segua la mia metafora: quando si fanno dei lavori di ristrutturazione in una casa, nel momento stesso in cui si inizia a lavorare, è tutto "sottosopra" e regna il caos...sembra di non capirci più nulla e sembra che fosse molto meglio prima.
Tuttavia nel fare questi lavori si segue una "linea di azione" e si punta ad un miglioramento degli spazi interni alla casa e alla loro funzionalità.
In qualche modo la stessa cosa è per la psicoterapia: nel momento in cui ci sono i "lavori in corso" sembra che il caos aumenti perché le cose che vengono portate in luce sono tante e devono trovare una "nuova sistemazione" , poi però piano piano, i tasselli vanno a posto e tutto ritorna all'ordine, non allo stesso ordine di prima ma ad un ordine superiore e più funzionale.
Ci sono più "spazi mentali" aperti e circola luce ed aria.
Però occorre molta pazienza nel momento che vengono svolti questi lavori.
Spero essermi fatta comprendere.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6916 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 APR 2016

Cara Denise, ricordare certi eventi che erano stati rimossi perchè dolorosi comporta un periodo di forte destabilizzazione e squilibrio. Tuo marito ha bisogno di tempo per elaborare ciò che è riaffiorato alla coscienza e di digerirlo. Abbi pazienza e stagli accanto e vedrai che poco alla volta lui starà meglio.

Dott.ssa Cinzia Marzero Psicologa-Psicoterapeuta Psicologo a Moncalieri

143 Risposte

145 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16350

psicologi

domande 22400

domande

Risposte 83450

Risposte