Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ho paura di vomitare

Inviata da Carmela Trotta il 20 set 2019

Sono sempre stata molto ansiosa, fin da piccola mi perseguita questa paura di vomitare. Ora ho 18 anni ed è peggiorata, sono scesa molto di peso (12 kg) e ho sempre nausea e mal di stomaco, reflusso e mi sento sempre nodo in gola e appunto mi viene sempre da vomitare nonostante non vomito mai, ho paura è quasi ogni giorno attacchi di rabbia e di ansia in cui mi sento lo stomaco a pezzi, volevo chiedere è possibile che il forte mal di stomaco ed eventuali esofagiti e gastriti siano dovuti a motivi psicosomatici? Premetto di avere continua nausea da quando avevo 14 anni e il pensiero del vomito mi perseguita 24h su 24 sognandomela anche di notte . Grazie in anticipo per la risposta

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buonasera Carmela,
sono sintomi e di sicuro c'è una componente psicosomatica. Non conosco la sua storia e la sua situazione medica, ma la causa di questi tipi di disturbi va ricercata nel suo vissuto e affrontata anche con un analista. Non tutto è ancora legato alla nevrosi però, perché ormai c'è già una parte che somatizza e che quindi va trattata dal punto di vista medicale.
Da psicoanalista le consiglio di andare a fondo di questa questione lavorando sulla sua storia.
Rimango a disposizione.
Cordiali Saluti
Dott. G. Gramaglia

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

323 Risposte

122 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Carmela, si è possibile, il vomito e la paura di vomitare possono avere a che fare con emozioni rabbia e di paura trattenute. Sarebbe opportuno rivolgersi ad uno psicologo per comprendere meglio i suoi sintomi, dopo aver escluso come suggerisce il collega eventuali disturbi gastrointestinali, ma anche in questo caso è possibile che questi siano correlati con la somatizzazione emotiva delle emozioni. È possibile che lei abbia imparato a somatizzare le emozioni nel corpo gia da bambina. Le chiedo come mai è dimagrita 12kg?
Un saluto
Dott. ssa Marialaura Familiari

Dott.ssa Marialaura Familiari Psicologo a Roma

4 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Carmela, dalla sua descrizione sembrerebbe che si sia creata una paura proprio alle sue reazioni psicosomatiche legate a questi stati ansiogeni. Se non si è mai rivolta a qualcuno forse è il caso che lo faccia, immagino non sia piacevole vivere in questo stato h24. Un caro saluto.

Studio Psicologico - d.ssa Michelotti Federica Psicologo a Montecatini-Terme

8 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Carmela, l' emetofobia (paura patologica del vomito) viene definita come una paura marcata e persistente, eccessiva e irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un oggetto o situazione specifica" in cui l'esposizione allo stimolo fobico provoca una risposta ansiosa immediata (reflusso e mal di stomaco), i soggetti che ne soffrono sono letteralmente terrorizzati dalla paura di vomitare anche quando non esistono cause oggettive che portino a pensare che questo possa accadere. In questi casi si hanno ottimi risultati seguendo un percorso di psicoterapia con specialisti nel settore affiliati al Brief Therapy Center ovvero attraverso una Psicoterapia Breve Strategica e qualche risultato positivo anche attraverso la terapia cognitivo comportamentale.

Dottoressa Martina Morosi Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Pistoia

4 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Carmela,
le sue manifestazioni appartengono a un tempo importante. L’ansia non considerata nelle sue origini psicologiche, diventa un segnale che coinvolge il corpo oltre che la mente.
Le consiglio di prendere in considerazione un aiuto psicoterapeutico per affrontare i suoi disagi, e favorire una conoscenza e migliorare la sua vita.
Disponibile per approfondimenti
Dr.ssa Elisabetta Ciaccia

Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia Psicologo a Milano

239 Risposte

60 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Carmela,
Le consiglierei di fare alcuni esami medici tramite il suo medico di base per escludere cause fisiche/mediche.
L'aspetto somatico è spesso collegato a emozioni disturbanti o a situazioni/eventi altrettanto disturbanti.
Riferisce di provare molta ansia, e che essa accentui molto la sensazione di vomito.
Nonostante la sensazione sia una costante nella giornata, ha provato a verificare se la sensazione ha dei picchi di aumento in relazione a eventi o emozioni specifiche?
Vi sono invece momenti dove il picco di sensazione è al minimo? Quando capitano?
Provi a redigere un diario giornaliero per verificare una scala del fastidio che prova e vedere se si riesce a individuare una relazione.

Dott. ssa De Filippis Roberta Psicologo a Torino

4 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Carmela, non è affatto raro che un disturbo ansioso si manifesti attraverso sintomi somatici come quelli che descrive lei, quindi è probabile che abbia sviluppato un disturbo di questo tipo. Tuttavia, le suggerisco comunque di fare degli approfondimenti medici, per accertarsi che non vi sia invece qualche patologia fisica, e solo dopo di rivolgersi ad uno psicologo.
Saluti, dott. D'Angelo

Dott. D'Angelo Salvatore Psicologo a San Donato Milanese

22 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19250

domande

Risposte 78250

Risposte