Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ho paura di non riuscire a superare una delusione d'amore

Inviata da Mary · 7 mar 2018 Terapia di coppia

Salve, provo a spiegare brevemente la mia situazione. Ho 28 anni ed esco da una storia di 9 anni, l'unica storia importante con quello che credevo sarebbe stato l'unico uomo della mia vita. Lui è più grande di me di 6 anni. Iniziata all'età di 18 anni, continuata per anni come una storia a distanza dato che io studiavo fuori, esperienza Erasmus, mentre lui era stabile nel nostro paese. Mai liti furibonde, gelosie, tradimenti. Un amore molto dolce. Dopo 6 anni insieme torno definitivamente a stabilirmi nel paese in cui entrambi viviamo e la storia continua ma senza svolte, ognuno a casa propria. Il nostro amore è sempre puro, innocente, ma forse avrebbe dovuto tramutarsi in qualcosa di più maturo. Lui in questo periodo esce da una società andata male, io ancora studentessa... comunque andiamo avanti, sempre innamorati. Inizia il 2017 e io trovo finalmente lavoro (lui nel frattempo lavora part-time, si iscrive nuovamente all'università ma ancora in debito per la gestione andata male). Il nostro rapporto risente sicuramente sia della nostra precarietà a livello lavorativo che della condizione in cui ci troviamo: viviamo a casa con i genitori - che inevitabilmente sono figure spesso "ingombranti" nella nostra storia, poco tempo e spazio per la nostra intimità, nessun gruppo di amicizie che non ci accomuna, oltre al fatto che negli anni abbiamo portato avanti interessi diversi e divergenti. Credevo però fortemente che dopo aver trovato lavoro le cose sarebbero finalmente cambiate. Ed è stato così...ma in peggio. Alla fine dell'estate lui ha iniziato ad essere sempre più insofferente, indeciso, ha iniziato a farmi richieste fuori da ogni nostro piano, come andare a vivere qualche giorno a settimana (venerdì-sabato e domenica) a casa sua con i suoi. Ha iniziato poi ad "incolparmi" di essermi sempre fatta la mia vita e di aver preso scelte indipendentemente dalla sua volontà, come fare l'Erasmus o decidere di andare in vacanza con le amiche. Mi viene incolpato anche di averlo fatto allontanare dai suoi amici. Nonostante le liti continuo a stargli vicino, a dirgli di avere fiducia e che lo amavo comunque come sempre. Infine, mi rivela che c'è una ragazza con cui si trova molto bene a parlare e che, per la prima volta dopo 9 anni, pensa a qualcun'altra. Anche questo non mi ferma. Il nostro rapporto è qualcosa di più, penso. Nessuna scenata di gelosia. Sono mesi orribili, in cui lui ha messo un muro tra di noi pur non volendo lasciarmi andare. Alla fine decido di lasciarlo andare io, capendo che il suo atteggiamento era finalizzato proprio a questo, che io lo mollassi. Da lì il silenzio, ma sicuramente lui si butta a capofitto nella conoscenza dell'altra. Poco dopo lui torna indietro...mi dice proprio quello che avrei voluto sentirmi dire, ma purtroppo rinnega tutto il giorno seguente, facendo di nuovo a pezzi il mio cuore. Qualcosa si è rotto, dice, per lo meno da parte sua: evidentemente si era stufato, vuole di nuovo essere felice e sorridere e vuole provare con quest'altra ragazza, anche se magari lo lascerà (sempre parole sue). Il tutto sempre in lacrime, sembrava soffrire molto per quello che gli stava capitando. è anche vero che nel frattempo familiari e amici si sono messi in mezzo, rendendo tutto più difficile. Io l'ho amato davvero tanto, con tutti i suoi difetti. Non posso dire di essere convinta che fosse l'unico uomo che potesse starmi accanto, ma lo volevo. Il fatto che abbia deciso tutto lui e che io abbia tentato in tutti i modi di convincerlo del contrario mi fa stare malissimo. Anche perché negli anni è sempre stato innamoratissimo di me, anzi pensavo che tra i due lui lo fosse maggiormente. Ora come ora non riesco più nemmeno a pensare ai momenti belli trascorsi ma solo a quest'ultimo periodo, alle parole e ai gesti di lui, la persona di cui mi fidavo più al mondo. Lo sogno tutte le notti. E comunque sono due mesi che non ci sentiamo più. Non credo di voler tornare insieme a lui perché col tempo ci siamo rivelate due persone diverse: più intraprendente e positiva io, più insicuro, instabile e negativo lui. Vorrei un altro tipo di uomo al mio fianco, ma per ora non c'è spazio nemmeno per l'immaginazione nella mia testa. Conduco la mia vita come sempre, senza alcuna emozione, né positiva né eccessivamente negativa.
Ma se due persone stanno bene e hanno condiviso tanto, perché buttare tutto all'aria anziché provare a rinnovarsi, a riaccendere gli antichi sentimenti, a sentirsi vivi? Sarà sempre così con chiunque, dunque? Passano gli anni, non avvengono svolte, subentra la noia, avanti il prossimo. Mi rende triste anche solo pensare "questo succede perché non hai avuto altre esperienze in amore". C'è davvero bisogno di termini di paragone? Sono amareggiata e sfiduciata.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 9 MAR 2018

Gentile Mary,
comprendo il suo disagio e la sua amarezza. Ha mantenuto per molti anni un investimento affettivo importante, superando numerose difficoltà e precarietà.
Dalle sue parole emerge una notevole maturità, che la porterà con il tempo a rielaborare quanto ha vissuto ea comprendere che una relazione deve essere supportata da entrambe le parti.
Non credo siano necessari paragoni d’amore, ma ogni rapporto è unico poiché uniche sono le persone coinvolte.
Capisco la sua sfiducia, ma sono certa che possiede le risorse necessarie per chiudere un rapporto e ritrovare la serenità necessaria per vivere nuovi progetti.
Un caro saluto
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1356 Risposte

1197 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 MAR 2018

Cara Mary, comprendo l'amarezza e la delusione per come ě finita questa storia, e tutto il dolore che stai sperimentando in questo momento molto delicato di riadattamento. Tu stessa analizzi abbastanza lucidamente quello che ė successo e gli aspetti che rendono te e il tuo ex ragazzo persone molto diverse. Mi sento, peró, di dirti di non generalizzare: non vuol dire che sarâ sempre cosí, o che tutto questo ě accaduto perché non hai avuto in passato "termini di paragone". La coppia per funzionare deve modificarsi e crescere insieme, guardare verso uno stesso orizzonte pur con le diversitá di ognuno, e non sempre questo succede. Datti tempo, devi metabolizzare con calma quello che ė stato e viverti tutto il dolore della ferita prima di superarlo e ricominciare. Non avere paura, sembra che in fondo tu sappia giâ quali sono i tuoi bisogni e che tipo di relazione puó farti sentire piena: questo ě giâ un buon punto di partenza. Un grosso in bocca al lupo per la tua vita, dott.ssa Daniela Cannisträ.

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

245 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 MAR 2018

Basta vivere con i genitori! Sei grande! Fai questo cambiamento e datti un anno di tempo per vedere cosa succede...poi si vedrà. Ciao

Dott. Luciano Malerba Psicologo a Torino

125 Risposte

41 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 MAR 2018

Gentile Mary,
si può capire l'attuale amarezza e sfiducia che devono però trovare un argine nel fatto che lei non ha nulla da rimproverarsi e fondamentalmente la storia è finita, come anche lei ha compreso, perchè il suo fidanzato si è rivelato nel tempo una persona insicura, instabile e negativa.
Purtroppo per far funzionare e crescere una relazione di coppia bisogna essere in due.
Inoltre, a mio avviso, non è tanto importante avere termini di paragone quanto piuttosto avere le idee chiare ed un adeguato livello di autostima che consente di reggere eventuali delusioni senza frammentarsi, cosa che lei mi sembra abbia saputo fare.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6881 Risposte

19181 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 MAR 2018

Buongiorno Mary, la fine di una storia d'amore è sicuramente dolorosa, in molti casi paragonabile a un lutto. Lei stessa ha però detto che eravate persone diverse, con interessi diversi e che attualmente non tornerebbe con lui proprio per questi motivi. Ha fatto anche molte cose in passato in maniera indipendente. Sicuramente c'è la nostalgia visto che si tratta di una storia di 9 anni ma penso che la risposta ce l'abbia già.

Dott.ssa Rossana Curatolo Psicologo a Pogliano Milanese

40 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 MAR 2018

Cara Mary,
ogni storia d'amore è diversa dall'altra perchè diverse sono le persone e le situazioni e le esperienze. Generalizzare dicendo che "sarà sempre così" è un atteggiamento negativo e poco funzionale. E' vero che spesso le storie finiscono ma è altrettanto vero che ce ne potranno essere altre, diverse dalle precendenti.
Cari saluti
Dott.ssa Carla Francesca Carcione

Dott.ssa Carla Francesca Carcione Psicologo a Capo d'Orlando

263 Risposte

413 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16400

psicologi

domande 22550

domande

Risposte 83650

Risposte