Ho paura di dimenticare il mio ex

Inviata da Sara · 15 ott 2020

Salve, sono una ragazza di 20 anni e l'anno scorso sono stata lasciata dopo 2 anni di relazione. Io ci sto ancora molto male. Ma quello che più mi fa "paura" è che io mi sento come se fossi bloccata al passato. È passato 1 anno eppure sembra ieri quando mi ha lasciata. Non riesco più ad avvicinarmi ad altri uomini perché ho sempre il pensiero fisso sul mio ex e non mi sento pronta a nuove relazioni. Pensare ad avere nuove abitudini, nuovi ricordi..mi spaventa. E io ho paura di dimenticare il mio ex, quasi come se gli facessi un torto. Ogni giorno mi vengono in mente dei ricordi suoi. La cosa mi sta molto frustrando, non so come uscire da questa situazione. In più, io continuo a pensare a lui nonostante lui non si sia comportato molto bene nei miei confronti, ma nonostante questo io riesco a vedere solo le cose belle.
Ogni volta che mi sento quasi pronta per provare a buttarmi in una nuova relazione, ecco che torna in mente lui. Quasi come se mi sentissi in colpa. Sto impazzendo perché ci sto male troppo spesso e questo mi impedisce di essere serena con gli altri. Sono spesso nervosa e triste e io vorrei dimenticarlo, ma a quanto pare ho paura di dimenticare, di andare avanti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 OTT 2020

Cara Sara, il ripiegamento riflessivo sul passato è figlio di una difficoltà nella progettualità, ovvero nell'aprire nuove possibilità d'azione (nuove relazioni, nel Suo caso). Questo può derivare da molte cose: sensazione di non essere in grado, di non trovare nessuno "come lui", paura che la relazione finisca come quella precedente, ecc; solo un colloquio clinico può dirimere quali di queste (o altre) sono Sue. Il Suo problema è risolvibile con una psicoterapia: valuti di iniziarne una. Cordialmente, DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

1000 Risposte

1017 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 OTT 2020

Cara Sara, la fine di una relazione comporta una elaborazione di quello che é accaduto, proprio come se si trattasse dell'elaborazione di un lutto. Perché lutto? Perché ci separiamo da una figura significativa per noi. Lei si sente "bloccata nel passato" perché non é ancora riuscita a ridefinire sé stessa e a riorganizzarsi in assenza di quella persona. Non riesce ad investire su nuove relazioni, perché inconsciamente continua ad investire su quella passata. Sarebbe utile, quindi, per Lei chiedere un aiuto psicologico che Le permetta di elaborare questa separazione, per darsi modo di ricominciare e stare bene.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1419 Risposte

798 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27700

domande

Risposte 95400

Risposte