Ho molti problemi relazionali

Inviata da Nini · 29 ago 2018 Relazioni sociali

Buongiorno, mi rendo conto di avere molti problemi relazionali, e psicologici di vario tipo. Io ho avuto problemi di DSA, ADHD e DOP durante l'infanzia( a quei tempi: elementari avevo l'insegnante di sostegno. Per molti anni ho fatto da zerbino con le mie "amiche" e non riuscivo a mettermi con nessuno ragazzo. Ora a 29 anni ho due lauree, e ho avuto due relazioni importanti e basta, anche se con ragazzi con problemi psicologici come me. Attualmente sono fidanzata, e ho una decina di amici intimi...un po' miei, e altri in comune con il mio ragazzo; e ho un'amica del cuore.Non esco spesso però...solo 3 volte a settimana con il mio ragazzo...con gli amici ogni tanto, anche se ci sentiamo tutti i giorni. Io ho lavorato con la mia precedente laurea, ma ora mi mancano 6 esami per finire medicina, e faccio solo qualche ora ogni tanto. Ok, a livello pratico ho una vita normale...non ho nemmeno sintomi organici; non soffro d'ansia e di depressione; non ho problemi alimentari o del sonno...niente di niente. Però con gente con carattere molto forte e prepotente, o irrispettosa della mia intimità, io mi impapino molto: rido in disagio; non riesco a difendermi e a parlare( non sono per niente timida...anzi sono molto espavinsiva e logorroica e solare e allegra, ma gente con questo carattere forte mi inibiscono) In pratica mi sento fagocitata da queste persone! Agli inizi sono inibita; impacciata, e non riesco a parlare, successivamente divento vendicativa e oppositiva provocatorio con questi...la sensazione è che vogliano mangiarmi. In più odio che mi si sminuisca; non mi si valorizzi, e mi si tratti come una ragazza comune. Io mi sento speciale, e vorrei essere venerata da tutti. In pratica passo le giornate a fantasticare in fantasie di successo e di gloria...vorrei avere un sacco di cose belle, e divertirmi tantissimo: spassarmela. L'idea di avere pochi soldi, ed essere ancora studentessa mi uccide. I soldi che guadagno li finisco in viaggi in giro per il mondo e continue vacanze; o in trattamenti estetici; vestiti, ristoranti ecc...mi piace riempirmi di continui regali. In più sono molto infantile, e mi piaccono cose da bambina, e mi comporto da bambina. Mi viene da mentire spesso, ed edulcolare, o esagerare le vicende per darmi ragione e non avere colpa, o per raccontare aneddoti divertenti. Ultimamente ho una lieve ansia ballerina che va e viene, associata a pensieri di precedenti esperienze di bullismo e di zerbinaggio vissuti. Mi sveglio arrabbiata, e spaventata: ho paura che persone dal carattere forte e prepotente e invasive mi rivolgano la parola. Per tutto il giorno temo che individui di questo tipo si avvicinino a me, e mi sale l'ansia. In realtá è da parecchio tempo che nessuno così mi si avvicina, ma non riesco a togliermi la rabbia e a tranquillizzarmi. In realtà nessuno di questi individui mi rompe da parecchio tempo perché mi sono accorta che avevo problemi di dipendenza affettiva, e che era per questo che mi facevo zerbinare; e avendo risolto questo problema, ora nessuno che non desidero mi da confidenza. Il problema è che ho ancora nella mente tutti questi anni di zerbinaggio e bullismo, e vorrei che sparissero per stare serena...questo per me è il problema piu urgente. Poi appunto soffro molto perché a 29 ancora sono una studentessa e mi mancano 6 esami....vorrei essere già medico. Mi sento una fallita....vorrei essere ricca, e temo che le mie fantasie rimangano tali. Non solo, ho paura faccio fatica a prendere ordini, e a stare sotto a qualcuno( vorrei aprire una mia attività, e non fare arricchire nessuno) sono intollerante alle critiche( se mi offendo ci rimango male) quindi mi si attiva il mio lato oppositivo provocatorio, e do i numeri....e ho problemi a stare concentrata... E mi muovo spesso Diciamo che mi sa di essere un caso complesso, e ho notato che tutti i terapeuti se ne fregano delle diagnosi in età evolutiva: cioè se io ti dico che da bambina ero seguita da un centro e facevo terapia per DSA, ADHD e DOP, te terapeuta come fai a non tenerne conto???? Io porto la mia cartella clinica di quando ero bambina, però viene ignorata. A me sembra una sciocchezza, perché altrimenti si attribuiscono sintomi come : lieve impulsività; problemi di concentrazione e ipercietismo con ansia....perché i sintomi sono gli stessi, ma se sai che io ho diagnosi precedenti non capisco che problemi ci sono. Idem i sintomi oppositivi abbinati ai tratti narcisistici vengono scambiati per un disturbo paranoide, quando io in realtà non sono paranoica... Penso che sia un post traumatico, e che tutte le esperienze negative che ho avuto siano dovute a problemi di dipendenza affettiva, e ad atteggiamenti provocatori. Io vedo che si fa molta confusione con me, ed è strano, visto che io mi sembro un caso semplice....rientrando tranquillamente in di tratti di narcisismo covert e compensatorio...il problema è che io non manifesto risposte evitanti, e che comuque in un certo senso le mie fantasie le realizzo, e faccio molte attività....a me piace stare in mezzo alla gente, e parlare( ma solo con gente del mio livello: intelligenti e colti e con molta vitalità) Non capisco perché tutte queste difficoltà a capire il mio caso....ok che ho problemi in più sfere non connesse tra di loro, ma alla fine la mente è complicata, e ci possono essere abbiamenti complicati. Diciamo che per me il punto più urgente è stare serena e liberarmi del passato. Poi ho difficoltà a fare sesso: cioè lo faccio, ma mi vergogno....e non provo sentimenti, ed empatia( empatia ogni tanto si, dai..se mi sforzo, o a random si.)...nada...niente...ma è proprio l'ultimo dei miei problemi. Quanto tempo ci potrebbe volere per risolvere almeno i principali problemi relazionali tipo: pensieri perseguitatori; tendenza alla proiezione, e intolleranza alla frustrazione, e incapacità di controllo della rabbia con atteggiamenti provocatori e oppositivi? Se parlo così a uno psicoterapeuta capisce che obbiettivi voglio raggoungere?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 31 AGO 2018

Buongiorno Nini,

Da ciò che ha scritto, dalla domanda che ha posto si percepisce il suo stato di confusione, malessere e ansia, dettato forse da avvenimenti passati non ancora del tutto superati. Provi ad intraprendere un percorso psicologo, online o da un professionista della sua zona. Gli obiettivi non devono essere solo capiti dal professionista, vengono concordati insieme con il paziente.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, mi scriva.

Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1664 Risposte

1177 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Relazioni sociali

Vedere più psicologi specializzati in Relazioni sociali

Altre domande su Relazioni sociali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24050

domande

Risposte 86550

Risposte