Ho mentito per conquistare il mio uomo e adesso?

Inviata da Mia · 17 apr 2014 Terapia di coppia

Sto con un uomo da qualche mese, un uomo conosciuto su internet. E' stata la mia prima esperienza in assoluto in tal senso, non avevo mai conosciuto qualcuno in rete, ed ero molto dubbiosa e piena di pregiudizi. Quando l'ho conosciuto, quindi, gli ho raccontato alcune cose non vere circa dove abitavo, e circa la mia professione. Dei dettagli, in apparenza insignificanti, ma che hanno aiutato molto a farmi sentire protetta, in ragione di una scarsa conoscenza di questa persona. Inoltre, le prime settimane che ci vedevamo, avevo un'altra relazione, poi conclusasi proprio per l'aver conosciuto lui. Le bugie dette erano proprio volte a proteggere questa mia situazione assurda e ambigua, poi risoltasi, per fortuna, poco tempo dopo.
Adesso io e questa persona stiamo insieme e siamo innamorati, entrambi stupiti sul come sia potuto accadere. Tuttavia vivo con il debbio atroce di dovergli confessare o meno queste bugie dette. So che se lo faccio lui cambierebbe radicalmente idea di me, che - fatta eccezione per quelle cose non vere dette all'inizio - sono stata sempre sincera con lui, al punto di metterlo a conoscenza che quelle prime settimane frequentavo anche un altro uomo.
Potrei non dirgli nulla, ma temo che prima o poi lo scoprirebbe da solo.
Come sempre c'è il piano B, cioè quello di ammettere, sì, le bugie dette, ma ai miei genitori e ai miei amici più stretti, e chiedergli di spalleggiarmi laddove escano fuori cose non vere o imbarazzanti (che, ripeto, si riferiscono solo a dove abitavo prima e ad alcuni dettagli della professione che svolgo).
Ma è come se ognuna di queste possibili scelte si portasse dietro rischi enormi e figuracce per me insuperabili.
Non sono una persona abituata a mentirle, e l'averlo fatto mi rende, da un lato, impossibilitata a gestire tranquillamente la cosa, dall'altro, incredibilmente vogliosa di trovare un modo "soft" per uscirne in modo indolore e "sano" per questa relazione così bella appena nata.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 APR 2014

Cara Bia,
Ovviamente quando le cose nascono con poca chiarezza poi questi veli di nebbia si trascinano per un certo tempo fino a che si autoconsumano (cioè è il presente a fare chiara la realtà delle cose) oppure si infittiscono quasi fossero "nutriti" da una aggiuntiva enfasi su fatti.
Io penso che il suo problema sia solo un problema nella sua mente di cui lei in qualche modo si nutre e che sta alimentando con sensi di colpa e lo comprendo quando parla di "debito atroce".
Mi sembra che lei abbia ingigantito tantissimo il problema, diciamo che le sue sono state sì, bugie, ma di un genere "situazionale" per così dire e quindi abbastanza innocue; è pure possibile che pure il suo lui le abbia detto cose non del tutto aderenti alla realtà... quindi ...le due scelte restano, cioè o non dire nulla o parlarne apertamente col suo, ormai, Lui.
In ogni caso, e indipendentemente dalla sua scelta da mettere in pratica, io ridimensionerei l'accaduto e opterei per un "sentire" in modo più consono l'accaduto; va bene avete giocato e magari c'erano pure altri in mezzo a questo gioco... e allora?
Ben più importante è cosa state facendo ORA e se c'è chiarezza in voi circa la reale relazione che si sta costruendo! Infatti è questo passaggio dal Virtuale al Reale della relazione che deve segnare un effettivo passaggio in serietà e sincerità e in atti corrispondenti, perchè questa è la cosa importante a mio parere.
Auguri.
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna .

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7128 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 APR 2014

Gentile Bia,
se la relazione lo permette, se è abbastanza solida forse sarebbe il caso di fare chiarezza. Dopo tutto le sue bugie sono state finalizzate un po' per tutelare se stessa (mi sembra giusto considerando le conoscenze che si possono fare on-line), un po' per conquistare l'altro. Quindi in teoria dovrebbe prevalere il buon senso e la buona fede.
Le mie ovviamente sono delle considerazioni generiche, che nascono dalle poche informazioni che lei ha riportato nella richiesta di consulto.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo, Psicoterapeuta Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

764 voti positivi

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 APR 2014

Cara Bia comprendo benissimo il tuo pensiero, ma vorrei alleggerirti in tal senso dicendoti che, dal momento in cui una persona si "conosce" attraverso la rete deve già mettere in conto che chi sta di là potrebbe mentire spudoratamente su tutto. questo non significa che tu sia una persona portata a farlo, ma questo senso di protezione che da la rete, racchiude in sé anche l'altro lato della medaglia che è l'eventualità di mentire. Sul fatto di dirglielo o meno non posso darle una indicazione, sa benissimo cosa è meglio per lei, però se dovesse decidere di dire la verità non farei la "selezione" su chi lo dovrebbe eventualmente sapere, se vuole dirlo lo faccia e basta, indistintamente e con tutti. Valuti quanto ne valga la pena mettere in discussione il suo rapporto considerando che le cose su cui lei ha mentito sono davvero "superficiali". Mi verrebbe da chiederle perché le da tanto peso....

Dott.ssa Bigoni Federica Psicologo a Pistoia

13 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 APR 2014

Salve Bia,
sicuramente non è facile portare avanti un segreto così grande, e più passerà del tempo e piu sarà difficile parlarne. Ciò che posso dirle è che se vi amate come dite qualsiasi cosa gli dirà lo capirà, in particolare cerchi di spiegare il perché di queste bugie e gli faccia capire come si sente.Se il suo compagno non dovesse perdonarla, allora questo amore non era poi così grande, comunque lei ne uscirà lo stesso più forte e serena con se stessa, perché finalmente non dovrà nascondersi e potrà essere se stessa.D.ssa Anna Medici

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 APR 2014

Gentile Bia,
dalla sua richiesta non si riesce a capire bene le possibili conseguenze delle sue bugie. Difficile poter dire da qui cosa sarebbe meglio fare. In linea di massima, tuttavia, le bugie sono come i "bachi in una mela", da qualche parte spuntano. Forse il suo uomo, una volta detta la verità, potrebbe non cambiare idea radicalmente, come lei dice.
Paradossalmente potrebbe anche acquistare punti di "stima".

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

382 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 APR 2014

Carissima,non mi risulta chiaro a quale bugie ti riferisci e per le quali non sai come continuare a gestire la relazione.Per entrare in empatia con te ed esserti veramente di aiuto dovrei conoscerle. La sensazione che mi dai è che tu ti stia nascondendo dietro ad un dito, come dire che ti stai perdendo in un bicchiere d'acqua. Se ti riesce attraverso questo sito, comunicamele ed io sarò pronta a darti una mano. Ciao.

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

665 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 APR 2014

Gentile Bia,
Sa gia' la risposta dentro di se. Lo dice lei stessa "mi sento impossibilitata a gestire tranquillamente la cosa" e col passare del tempo il malessere aumentera'. Saperlo adesso da lei, se vuole realmente costruire qualcosa, non sara' mai irrimediabile come scoprirlo magari tra qualche anno e da un
terza persona. Sapra' trovare lei il tempo e il modo migliore per dirglielo, a volte bisogna rischiare per ottenere una serenita' piu' vera e duratura. Resto disponibile per ulteriori chiarimenti

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17600

psicologi

domande 26400

domande

Risposte 91950

Risposte