Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ho lasciato la mia ragazza ma soffro tantissimo

Inviata da Antonio il 28 set 2018 Terapia di coppia

Buonasera dottori. A seguito dell'interruzione della relazione con la mia ex ragazza avvenuta due giorni fa sto soffrendo molto. Ci siamo per fortuna o purtroppo lasciati "bene" tra carezze, baci ed abbracci intensi perché la mia decisione é stata presa subito, prima di arrivare a quelle situazioni spiacevoli dove si é trascinato il rapporto fino allo sfinimento. Questo ha fatto si che la separazione é stata davvero dolorsa anche per me. La veritá é che io ho 31 anni e kei 26 siamo stati assieme solo un anno (e qualche mese di frequentazione) ed io non me la sono sentita di portare avanti la cosa proprio in funzione del fatto che lei ha una vita davanti, deve prendere decisioni importanti e non volevo le prendesse in funzione mia che non ero convinto di lei. I problemi che avevo erano nell'accettazione di lei al mio fianco che, un pó per differenza di etá e di status (io lavoratore lei ancora studentessa), un pó di carattere (io persona molto seria e problematica lei invece molto piú sbandata e leggera, direi quasi Hippy), un pó per l'ambiente di provenienza completamente diverso (io vengo da una realtá molto piú ovattata e "facile" lei invece da una situazione piú complicata anche a livello familiare). Queste differenze si riflettevano inevitabilmente anche sui nostri atteggiamenti, sul nostro stile di vita, sulle nostre abitudini, amicizie molto molto diversi. Spesso provavo la brutta sensazione di avere affianco una persona troppo diversa da me ed ho avuto paura che tali differenze che mi creavano, effettivamente, dei disagi in certi contesti, non le avrei mai superate. Anche a livello estetico io sono una persona molto piú attenta alla cura del fisico, della salute cose che lei davvero non aveva nelle sue corde. Insomma non mi sentivo soddisfatto. É anche vero che le volevo e le voglio un bene dell'anima e la reputo una ragazza molto matura e con un bel carattere (molto molto migliore del mio). Ci siamo lasciati due giorni fa e la penso spesso. Non sono per nulla convinto di aver fatto bene, ho paura che i motivi che mi hanno spinto a farlo non siano validi anche se a me effettivamente provocavano un'insoddisfazione. L'ho voluto fare perché credevo che non saremmo durati e come dicevo prima lei ha ancora avanti tutto il tempo per trovare una persona che la accetti cosí com'é mentre io non posso non dare peso al fatto che alla mia etá bisogna portare avanti una storia solo se si hanno possibilitá concrete di farle sfociare in una famiglia. Ora peró mi capita di stare male e di piangere, un po perche deluso da me stesso, un po perché so che le ho provocato dolore un po perche so di non poterla accompagnare piú nella vita e starle vicino nei momenti di difficoltá. Ho ancora la possibilitá di cambiare idea ma voglio essere convinto al 100% di volerlo fare altrimenti la prenderei solo in giro e credetemi non se lo merita. Ho però paura che la sofferenza che provo non sia amore, ma solo un immenso affetto che mi lega a lei e che forse non é sufficiente per stare assieme fidanzati. Potete darmi un vostro parere sulla cosa?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buonasera gent.mo Antonio,
è normale avere questi dubbi e probabilmente solo il tempo le darà le risposte che sta cercando.
Spesso, quando si chiude una storia proviamo sensazione di tristezza e mancanza per quello che l'altra persona ha rappresentato per noi. Diverso però è capire se i motivi che ci hanno portato a chiudere la relazione, sono motivi ancora validi o se invece riusciamo a passare sopra.
Sono sicura che il tempo, le darà le risposte che cerca.
Saluti,
Dott.ssa Heyra Del Ponte

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Antonio,

Accettare la fine di una relazione anche se non è stata subita, ma provocata, comporta sempre dolore e soprattutto di perdita e equilibrio. é normale non essere sicuri, anche perchè fondamentalmente da quello che scrive non c'è una motivazione vera e propria, sono tante piccole cose che l'hanno portata ad allontanarsi. Prima di prendere una decisione le consiglio di intraprendere un breve percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona, l'aiuterà ad affrontare il momento ed indagare i suoi dubbi. Ha solo paura di rimanere solo o rimanere solo senza di lei?
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, mi scriva
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1555 Risposte

1143 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15900

psicologi

domande 20250

domande

Risposte 80000

Risposte