Ho il desiderio ossessivo di grattarmi la testa

Inviata da Giulia il 22 mar 2015 Disturbo ossessivo compulsivo

Fin da piccoli ho sempre avuto il desiderio ossessivo di grattarmi la testa, ho smesso di farlo per la prima volta a 12 anni, quando mi è stato detto che se avessi continuato a farlo avrei perso i capelli a causa del forte stress causato alla cute, li ho iniziato a tirarmi le ciglia, è andata avanti così per qualche anno fino a quando a un certo punto della mia vita non ho sentito più il bisogno di fare niente, era sparito tutto,è rimasta solo un abitudine, mi gratto le gambe la sera, lievemente prima di dormire, tutti i giorni, ma non mi andava più di grattarmi la testa o di tirarmi le ciglia, ma purtroppo ho iniziato nuovamente quest'anno. Sono in quinta superiore, prossima alla maturità, e mi sento fortemente stressata, il mio fidanzato ha una forte depressione e credo che questo influisca con lo stress, nell'ultimo anno ho anche sviluppato delle specie di tremori quando mi arrabbio, i miei arti in gravi situazioni di rabbia tremano, non tutti assieme, e la maggior parte delle volte non riesco a stare ferma. Vorrei sapere come fermare la cosa, grattarmi così la testa mi provoca dolore e fastidi, ma purtroppo non riesco a farne a meno.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Giulia
diciamo che questa modalità di "de-stressaggio" che avevi e che poi era stata superata, ora è tornata a tormentarti nel momento in cui i tuoi impegni di studio in prossimità dell'esame di maturità ti stanno creando una forte ansia.
La modalità scelta sembra ben rappresentare simbolicamente il fatto di avere dei "grattacapi" come ben si usa dire nel linguaggio popoloare (linguaggio che, peraltro, mostra molto bene certi fatti psichici e anche di natura psicosomatica).
Ora tu, potresti chiedere una consulenza e farti somministrare dei Fiori di Bach per poter affrontare meglio lo studio e gli esami e calmare un poco questa ansia terribile di cui soffri.
In un secondo momento, quando l'esame sarà superato, potresti rivolgerti ad uno psicoterapeuta ed affrontare un percorso personale dove imparare a comprendere e gestire lo stress.
Penso che ti farebbe davvero bene portando avanti il tuo sviluppo personale su basi molto più solide.
Sono a disposizione se hai bisogno.
Cari saluti
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6695 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Giulia, il tuo é un modo per scaricare ansia e stress, tutti noi ne abbiamo bisogno....solo che purtroppo questo " metodo" ti provoca danno. Allora cerca di scaricare diversamente ...con uno sport ad esempio.
In bocca al lupo

Dott.ssa Giovanna Nigliaccio Psicologo a Villabate

3 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Giulia,
Da quanto riferisce sembra,cime già sottolineati dai colleghi,che in situazioni di forte stress si inneschino comportamenti che utilizzi per gestire l'ansia o il disagio. Mi preme però farti notare che anche in situazioni di "calma" attivi comportamenti meno dannosi ma comunque volti a tranquillizzarti. Come già detto dagli altri sarebbe opportuno rivolgersi ad uno specialista della tua città per affrontare adeguatamente la tua problematica.
In bocca al lupo

Dottoressa Barbara Manzo

Dott.ssa Barbara Manzo Psicologo a Roma

39 Risposte

54 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Giulia,
ognuno di noi ha il suo modo per liberare l'ansia, la rabbia o altre emozioni che non riusciamo ad esprimere a voce. Le consiglio di rivolgersi ad uno psicoterapeuta.
Cordialmente,
dott.ssa Gerbi

Dott.ssa Martina Gerbi Psicologo a Asti

143 Risposte

258 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Giulia, i suoi comportamenti probabilmente sono un modo per scaricare l'ansia e la tensione che sta vivendo. Però è consapevole che potrebbero causare anche dei danni, per cui la esorto a contattare un esperto della sua città con cui parlare dei suoi disagi e avere il giusto supporto in questo momento che, da ciò che ha scritto, mi sembra di forte stress.
Cari saluti
Dott.ssa Barnaba - Taranto

Dott.ssa Barnaba Valentina - psicoterapeuta Psicologo a Taranto

94 Risposte

299 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Giulia, sarebbe bene considerare che in concomitanza di eventi di vita complessi e che la mettono alla prova a suon di stress lei ha questa modalità di reagire. Una modalità che ad oggi rischia di non farla vivere tranquilla e creare complicanze fisiche.
La esorto a prendere contatti con uno specialista chr accolga prontamente la problematica.
Moglie L.

Dott.ssa Lucia Moglie Psicologo a Ancona

109 Risposte

59 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19750

domande

Risposte 77350

Risposte