Ho bisogno di un aiuto psicologico o solo di più stima?

Inviata da William · 13 ott 2016 Autostima

Sono un uomo di 30 anni e sono stato sempre una persona timida e introversa, ho sempre avuto qualche problema nelle relazioni sociali, mi sono sempre sentito come se mi mancasse qualcosa rispetto agli altri, ma non mi sono mai saputo spiegare cosa.
All'età di 20 anni ho avuto un problema di salute che ha pregiudicato la mia mascolinità (ho perso un testicolo) e il mio equilibrio mentale, mi sento come bloccato in un limbo di insicurezze da cui non riesco ad uscire.
Non sono mai stato fidanzato realmente e dopo quel problema di salute, ho imbarazzo anche a fare sesso, sono rimasto vergine.
Se prima mi era difficile approcciare con una ragazza per via del mio carattere chiuso, adesso è quasi impossibile per via dell'imbarazzo e della scarsa autostima.
Ho paura ad aprirmi, ho imbarazzo nel dover prima o poi raccontare questa storia, provo terrore nel caso questa storia possa diventare di dominio pubblico, non lo sopporterei.
L'unico modo in cui riesco a conoscere le ragazze è tramite internet, come se lo schermo mi proteggesse da queste paure, ma ormai mi sto facendo grande e vorrei una relazione reale, in che modo posso gestire tutto ciò?
Fidarmi di una persona è una cosa troppo grande, ogni volta che ci penso mi vengono in mente domande, come reagirà? con che occhi mi guarderà dopo? e se lo raccontasse in giro?
Se fosse così semplice avere il coraggio e avere stima di se, nessuno avrebbe problemi di questo tipo credo.
Purtroppo posso contare su poche persone, molti amici per via del lavoro o altro, le ho perse di vista.
Esco poco e soffro anche di solitudine a volte.
Quando non puoi avere una ragazza, hai pochi amici con cui esci poco, il lavoro va e viene, la tua famiglia vedendoti ancora non realizzato ti fa pensare che tu sia un fallito, come si può sopportare tutto questo, tutti i giorni?
Mi faccio coraggio giorno dopo giorno, ma certi giorni ti senti giù, ti senti scivolare la vita dalle mani e tu spettatore della tua vita stessa.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 OTT 2016

Caro William,
molto probabilmente l'intervento chirurgico a cui è stato sottoposto a 20 anni ha danneggiato l'immagine di sè facendo ulteriormente crollare la sua autostima con pesanti ripercussioni sulle sue relazioni sociali. Pertanto è vivamente consigliabile un percorso di psicoterapia per migliorare l'autostima.
È anche frequente che la capacità di fertilità non sia stata compromessa dall'intervento e questo fatto dovrebbe essere vissuto positivamente riguardo ad una futura relazione sentimentale. La scelta poi del se e quando disvelare un evento così privato dipende dalla qualità della relazione eventualmente venutasi a creare perchè se quest'ultima è buona non ci sarà una crisi per tale motivo, altrimenti si dovrà concludere che si trattava di una relazione poco valida.
La esorto anche a perseguire stabilità nel lavoro perché quello è un altro fattore importante che aiuta a consolidare l'autostima.
Infine, vorrei dirle che chi raggiunge un buon livello di autostima non viene granchè scalfito da ciò che di bene o di male si può dire di lui perchè il suo senso di sicurezza e la sua tranquillità interiore non dipende tanto dagli altri quanto da se stesso.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7458 Risposte

20924 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 OTT 2016

Caro William,
credo che le tue vicende e le difficoltà via via crescenti che hai incontrato ti abbiamo portato ad avere una visione di te non realistica. Sei molto duro con te stesso e la tua autostima è molto scarsa. Il rischio è di identificarsi con un problema, una malattia, un sintomo, ma tu sei molto di più!
Credo che un percorso terapeutico ti aiuterebbe a riacquistare fiducia in te e nelle tue potenzialità, ad amarti maggiormente e conoscerti meglio. E tutto questo potrà solo farti stare meglio ed aiutarti a trovare la tua strada nel mondo.
Un caro saluto, Beatrice Lazzeri

Dott.ssa Beatrice Lazzeri Psicologo a Prato

24 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 OTT 2016

Caro William,
mi trovo d'accordo con lei: "se fosse così semplice avere il coraggio e avere stima di sé, nessuno avrebbe problemi di questo tipo". Se fosse semplice per lei, credo l'avrebbe già fatto.
Immagino i mille consigli e le mille frasi fatte: "fidati!", "Devi avere piú autostima!" ecc...come se bastasse dirselo per riuscirci.
Lei, per varie ragioni, ha difficoltà ad esporsi, teme il giudizio e questo timore probabilmente le impedisce di sperimentarsi nelle relazioni o di concedersi la possibilità di provarsi il contrario.
Tutto questo ha senso dal mio punto di vista ma ovviamente non è l'unica alternativa che ha a disposizione e per quanto sia comprensibile la sua difficoltà forse sarebbe il caso di darsi la possibilità di esplorare altre possibilità con l'aiuto di un terapeuta nella sua città.
Rimango a disposizione.
Cordialmente,

Annalisa Anni
Psicologa Psicoterapeuta Padova

Alternativamente-Centro di psicologia di Annalisa Anni Psicologo a Padova

505 Risposte

929 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 OTT 2016

Caro William, capisco quanto il peso di questa sofferenza spesso ti faccia crollare, ma nonostante tutto trovi la forza di farti coraggio... e questo è apprezzabile. Tutti i tuoi vissuti negativi, però, hanno lasciato una traccia in te, rendendo fragile la tua personalità. Così, il modo in cui pensi a te stesso e in cui reagisci agli eventi sono spesso disfunzionali perché ti generano sofferenza, ti limitano nelle relazioni sociali e affettive con serie ripercussioni sulla autostima. Un percorso psicoterapeutico ti potrebbe aiutare ad individuare i contenuti di questo malessere, nonché i modi in cui li "gestisci e controlli" nella tua mente". Lo consiglio vivamente. Cordiali saluti.

Dott.ssa Simona B. Morabito Psicologo a Reggio Calabria

50 Risposte

168 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 OTT 2016

Gentile William,
da quello che scrive emerge quanto si sente provato e stanco per le difficoltà che trova nell'entrare in relazione, nel riuscire a fidarsi ed a costruire un rapporto sentimentale. Sembra che la malattia e l'operazione che ha dovuto subire abbiano minato profondamente la sua sicurezza di sé, anche se sente che "mancava qualcosa" anche prima di questo fatto doloroso. Mi pare che lei senta un gran bisogno di parlare di sé e di questo dolore (lo dimostra il fatto di aver scritto su questo sito), ma ha paura ad aprirsi perché crede che potrebbe essere in qualche modo deriso o tradito. Se però deciderà di rivolgersi ad uno psicologo, può essere sicuro che egli non parlerà mai con nessun altro di quello che deciderà di dirgli, poiché è vincolato dal segreto professionale. Inoltre è un professionista che si è formato per ascoltare con attenzione, senza giudicare, e può aiutarla a riscoprire le sue buone qualità e a rafforzare la sua autostima.
Spero di esserle stata di aiuto. Cordialmente,
Dott.ssa Isabella Di Paoli

Dott.ssa Isabella Di Paoli Psicologo a Gorle

26 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte