Ho bisogno di qualcuno che mi aiuti?

Inviata da Anna · 14 mar 2018 Terapia familiare

Sono una ragazza di 20 anni, con una vita a dir poco particolare e unica nel suo genere. Nasco da un amore passionale, un “tradimento” se vogliamo dirla proprio tutta. Mia madre e mio padre si erano innamorati più di 20 anni fa. Mio padre però quando successe era sposato, e questo ha complicato (ovviamente) le cose. Perciò, da quando sono nata, la famiglia da parte di mio padre mi vedeva come la prova vivente di un tradimento... E non di un amore che ha voluto vincere su tutto. Io ero una vergogna per loro, ecco. Fin da piccolina, la famiglia di mio padre ha reso la vita mia e di mia mamma un inferno. I primi anni, abbiamo vissuto in mezzo a una strada, e venivamo sballotate da una casa a un altra. Siamo state ospitate dalle suore e in comunità. Mia madre è stata veramente forte, perché al mio arrivo, non ha mai deciso di abbandonarmi (pur essendogli stato proposto più volte di darmi in adozione a famiglie benestanti) e si è sempre presa cura di me. È proprio per questo che io e lei abbiamo un legame unico e speciale... Fatto sta, che mia madre, sola al mondo (non ha famiglia) ha chiesto legalmente un aiuto a mio padre (il mantenimento in poche parole) e lui per vendicarsi ci ha reso doppiamente la vita un inferno... Minacce tramite terzi, pedinamenti, sorveglianza e chi ne ha più ne metta. Non conosco il perché, non conosco le mie colpe, ma pure lui, forse influenzato dalla sua famiglia, alla fine ha deciso di odiarmi. Ed ecco che io e mia madre sole al mondo ci siamo messe ad affrontare tutto questo. Un odio che non dovevamo ricevere, perché nessuna mamma sola e nessun figlio meritano questo. La cosa più brutta che abbiamo passato, che solo chi l’ha provato sulla sua pelle può capire... È la fame. Eh sì, perché dopo svariati aiuti da piccolina, alla fine te la devi comunque cavare da sola... Le persone ti aiutano fino ad un certo punto. Ma mia mamma è sempre stata forte, e nonostante tutto, mi ha sempre dato la forza di andare avanti, anche con lo stomaco vuoto che brontolava. Ora, sono diventata “grande”, mia mamma è fiera della figlia che ha cresciuto con sudore e sacrifici. Eppure la nostra situazione non è cambiata... Viviamo in una casa vecchia, senza riscaldamento, cucina, lavatrice... Abbiamo solo un tetto sulla testa, dei letti e una stufetta (grazie a dio c’è la stufetta) e tiriamo avanti come possiamo. Io faccio dei lavoretti occasionali, ma quei lavoretti non ci permettono di vivere come tutte le persone normali. Mia mamma non lavora, si trova in una situazione veramente triste perché è come se la depressione/amarezza/tristezza abbiano preso il sopravvento su di lei. Come se fosse stata inghiottita. Io in tutto questo, mi sento veramente piccola e triste, ma sopratutto arrabbiata... Mi sento male con me stessa, mi sento impotente e inutile. Le persone sognano la vita perfetta, il lusso, la bella vita. Io invece sogno solo una casa semplice, completa di tutto ciò che è essenziale. Desidero non dover contare quanti soldi ho prima di dover andare a fare la spesa, e stare attenta a quanti soldi spendere. Desidero avere una grande famiglia, in modo da non sentirmi mai sola. In questi giorni mi sento terribilmente triste, perché ho troppi pensieri per la testa. Mi sono iscritta a dei corsi da estetista, che però sono a pagamento e che non riesco a pagare. E infine, il mio cane (eh si, ho adottato due splendidi cani) deve fare un operazione da 350€... Che possono sembrare pochi, ma nemmeno quelli riesco a pagare (visto le circostanze). A volte vorrei chiudere gli occhi, aprirli e vedere tutti i miei problemi spariti e risolti. Vorrei sfogarmi con uno psicologo, ma come avete già capito non posso permettermelo. Ora ditemi vi prego, cosa potrei fare per migliorare la mia situazione? Mi sono dimenticata di dirvi che mio padre è un imprenditore. Grazie a chi mi risponderà.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 15 MAR 2018

Gentile Anna,
la vicenda della sua vita è davvero densa di difficoltà, fatica, dolore, ma anche forza, determinazione e coraggio. Ha ragione ad affermare di volersi "sfogare con uno psicologo", ha tutto il diritto di avere uno spazio in cui rielaborare la sua storia per poi trovare la sua strada! Le suggerisco, per quanto riguarda il supporto psicologico, di rivolgersi al Servizio pubblico dell'ASL, dove ci sono pacchetti di consultazioni disponibili gratuite o con ticket, e al Servizio Sociale della sua zona per un aiuto economico, abitativo o di inserimento lavorativo.
In bocca al lupo e un cordiale saluto
drs Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

480 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 MAR 2018

Salve Anna
descrivi una storia di vita dura, in termini economici ma anche in termini relazionali ed emotivi, ma emergono anche elementi di forte supporto e amore, quello di tua madre.
Ma hai ragione, nella vita quotidiana, quella di tutti i giorni anche chi lotta ha bisogno di un sostegno.
Personalmente, ti vedrei senza problemi, ma sono su Lecce e non so dove tu risieda.
Altrimenti prova a rivolgerti al tuo medico di base, prova a vedere se può inviarti ad un servizio di psicologia clinica dell'Asl di riferimento, ad uno sportello di ascolto o ad una Associazione che offra sevizi di supporto.
Tienimi aggiornata
Buona giornata
Dott.ssa Bracci

Dott.ssa Lorenza Maddalena Bracci Psicologo a Guagnano

72 Risposte

35 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27700

domande

Risposte 95400

Risposte